Le perle dell'India del Nord

Tour organizzato: Delhi, Jaipur, Pushakar, Agra, Orchha, Khajuraho, Varanasi, Delhi in tour... organizzato

  • di steber
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

All’inizio dell’anno ho letto un articolo sulle pagine di una rivista di viaggi che stilava la classifica dei tre luoghi imperdibili del mondo: Perù, Cambogia ed India. Visitati i primi due, non resta che chiudere il cerchio e partire per l’India. Mi sono affidato ad un noto Tour Operator per l’organizzazione del tour, il viaggio prevede 10 giorni tra le perle del Nord dell’India.

SABATO 1 NOVEMBRE 2014 MILANO MALPENSA-ROMA-DELHI – NOTTE IN AEREO

Dopo aver parcheggiato l’auto al P1 (55 euro) ed aver percorso a piedi in 10 minuti la passerella di collegamento all’aeroporto, arrivo al check in alle ore 17.00 in perfetto orario per le procedure d’imbarco. Il volo schedulato alle ore 20, parte con mezzora di ritardo ed effettua uno scalo tecnico a Roma. L’Air India appare un’ottima compagnia, l’aeromobile è recente e mantenuto in ottimo stato, peccato per la scarsa pulizia dei locali.

DOMENICA 2 NOVEMBRE 2014 DELHI

Una guida aspetta ci aspetta all’uscita dell’aeroporto per il trasferimento all’Hotel The Suryaa. L’hotel è abbastanza curato e il personale è gentile. La camera moderna è spaziosa, pulita ed accogliente con un comodo letto a tre piazze. L’ultima notte del tour dormiremo ancora in questo hotel. La qualità dei pasti e delle colazioni è decisamente buona rispetto alle altre soluzioni che ci verranno proposte durante l’itinerario.

Pranzo in hotel e si parte per un piccolo tour. Prima sosta al cenerario di Gandhi, se non fosse per la caratura del Mahatma, non meriterebbe una visita. Secondo stop all’imponente moschea del venerdì dalla quale si può ammirare il Forte Rosso. La Jami Masjid in arenaria e marmo è la più grande moschea del paese. L’interno della moschea è grigio e spoglio. L’enorme cortile può contenere 20.000 persone per la preghiera del venerdì. Ultima fermata al tempio Sikh, mentre il sole sta tramontando.

Per accedere al tempio Sikh gli uomini devono indossare il turbante, che gentilmente viene messo a disposizione all’ingresso del complesso. L’atmosfera è suggestiva, l’interno del tempio brulica di fedeli, è in corso una funzione alla quale riusciamo a partecipare. Al centro del complesso trova naturale collocazione un laghetto, fondamentale per i riti purificatori. Un enorme edificio contiene una mensa che distribuisce pasti gratuiti ai bisognosi ed un’enorme cucina nella quale decine di volontari si prodigano nella preparazione dei pasti. Rientro in hotel. Per cena veniamo portati in un ristorante “fuori porta” il Park Balluchi. Un ristorante tipico indiano, forse troppo tipico per i miei gusti. Ci vengono servite diverse pietanze molto speziate e piccanti, non amando il genere non riesco ad apprezzare la cucina. Il locale è carino e il personale gentile, staff in difficoltà quando una signora del gruppo chiede una bottiglietta di Perrier!

LUNEDI’ 3 NOVEMBRE 2014 DELHI – JAIPUR 250 KM

Partenza in bus dall’hotel alle ore 7.15, dopo circa 7 ore di viaggio arriviamo all’hotel Ramada – Govind Marg Raja Park – di Jaipur. Hotel moderno, camere ampie e pulite, discreto ristorante a buffet con personale cortese. Il wi fi è disponibile a pagamento, come in tutti gli hotel dove abbiamo soggiornato.

Pranzo in hotel a base di ottimi noodles (1055 rupie per due), alle 15 partenza in bus per un breve tour di Jaipur, la città rosa. Passeggiamo per le caotiche vie del centro, un labirinto di bazar e opulenti palazzi. Qui l’antico folclore vive accanto al progresso, infatti sulle strade auto e motocicli sfrecciano veloci - impresa difficile attraversare le carreggiate - accanto a mucche e cammelli; anziani con variopinti turbanti si mescolano a giovani in jeans. Entriamo nel più grande e meglio conservato Osservatorio Astronomico fatto costruire da Sawi Man Sigh II

  • 15504 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social