India, meraviglie e contraddizioni

Il Gange ha acque limpide nelle regioni dell'Himalaya, dove nasce. Scorrendo attraverso le valli, assorbe in sé i detriti dell'umanità fino a giungere alla città di Vanarasi...

  • di niettasold
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 
Annunci Google

Il fiume Gange ha acque limpide nelle regioni dell'Himalaya, dove nasce. Scorrendo attraverso le valli, assorbe in sé i detriti dell'umanità fino a giungere alla città di Vanarasi con acque tra le più sporche e inquinate al mondo. Eppure è proprio qui, che gli indù compiono le abluzioni allo scopo di purificarsi. Il sacro è anche questo.

Mi chiamo Antonia e insieme a mio marito Felice siamo stati ad agosto in India, un viaggio desiderato da molto tempo, ma sempre rinviato a vantaggio di mete più abbordabili e “turistiche”. Ci accoglie Nuova Delhi all’alba, abbastanza silenziosa, ma non immobile, i cani, le mucche,i portatori di tuc- tuc. I mendicanti e i senza tetto, accucciati nell’ombra, in attesa del giorno, si stanno preparando per strappare un altro giorno alla vita. Incontriamo la nostra guida che sarà l’angelo custode del nostro viaggio, Rachescr, indiano doc, che ci accoglie calorosamente. Sarà lui che risolverà i nostri problemi, cercherà per noi i ristorantini, ci darà la buonanotte ed il buongiorno, insomma sarà per noi lo schermo ed il varco per l’avventura che si chiama India. Nel pomeriggio comincia la visita della città, caos assoluto e totale, lunghissime code di macchine,smog,nessuno che rispetta segnali o precedenze,clacson impazziti, nella totale assenza di segnaletica stradale. Visitiamo la porta d’India, il tempio Sikh Saheb bellissimo, con statue colorate e musica in sottofondo e un soave profumo di fiori, gli edifici governativi ed il Qutub Minar con un tramonto mozzafiato e scopriamo che gli indiani frequentano abitualmente questi posti. Sembra quasi che nessuno lavori, ci sono moltitudini di persone che vanno e vengono, pregano e offrono doni alla dea. Certo, agosto non è il miglior mese per andare in India, il caldo è insopportabile,e le temperature sono attorno ai 38°, ma quello che più è allucinante è l’umidità che si avvicina al 100%. Penso però che ora abbiamo scoperto la vera India. Ogni tanto bisogna sempre entrare in un posto che abbia l’aria condizionata, è consigliabile avere un mezzo a disposizione che ci accompagni dappertutto o quasi in modo tale anche da evitare qualche spiacevole incontro, anche se l’India è un posto molto tranquillo. E’ impossibile guidare in quelle strade, tra mucche, animali e persone che camminano in strada, le strade sono impraticabili per la nostra guida, ma ciò che colpisce di più sono le montagne di immondizia sparse per le strade e tutti che passano indifferenti, senza curarsene. Spesso le auto viaggiano contromano facendo sorpassi azzardati per noi occidentali. Bisogna contrattare sempre gli acquisti che si fanno con molta enfasi e si risparmia dal prezzo iniziale spesso anche il 50% dalla prima richiesta che è stata fatta.

La guida ci parla della ristrettezza di questo mondo indiano fatto di caste e di rinunce. Si sposano prestissimo con una ragazza della loro casta,quasi sempre con matrimoni combinati,fanno figli e ripetono gli errori dei loro genitori… Al mattino si parte per Udaipur, lungo il tragitto visitiamo il tempio Rankpur Jain,bellissimo tempio giainista. Nel pomeriggio arriviamo a Udaipur, la “Venezia dell’India”, ma i suoi ponti sono intristiti dalla mancanza d’acqua e soprattutto da montagne di rifiuti. L’atmosfera è comunque romantica. Di prima mattina visitiamo il palazzo più grande del Rajasthan, il City Palace e nel pomeriggio ci dedichiamo alle spese nelle vie del bazar. Arriviamo a Jaipur, la città rossa e alloggiamo in uno splendido hotel. Il giorno dopo facciamo il safari in elefante per visitare il forte Amer, poi ci rechiamo all’osservatorio astronomico Jantar Mantar ed infine al tempio delle scimmie, dove ci accoglie un tramonto bellissimo, tanta pace e una lunga discussione con la nostra guida sul Karma e sulla spiritualità

Annunci Google
  • 4167 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social