Alla scoperta dell'India del Nord

Viaggio indipendente alla scoperta dei tanti volti dell'India

  • di anthos80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Dopo infinite ricerche e ripensamenti vari Io (Domenico) e mia moglie (Antonella) decidiamo di partire: destinazione India del Nord. Abbiamo vagliato innumerevoli preventivi e itinerari di viaggio, ed infine ci siamo affidati all'agenzia locale di "Karni Singh", con la quale ci siamo trovati benissimo, infatti sia la macchina (Toyota Innova), sia il nostro autista (Gajju), sia le guide parlanti italiano che gli alberghi sono stati perfetti.

Per quanto riguarda gli spostamenti aerei li abbiamo prenotati direttamente dall'Italia via Internet. Volo Internazionale Roma -Delhi con China Airlines diretto (8 ore di volo) costo a/r € 1090 per due. Volo Interno Delhi- Varanasi con Spice Jet € 123. Volo interno Varanasi - Khajuraho con Air India € 90. Volo Interno Udaipur - Delhi con Air india € 77.

06 luglio 2010

H. 22.40 partenza da Roma Fiumicino.

07 luglio 2010

Per prima cosa spostiamo le lancette dell'orologio di 3,30 ore in avanti. Finalmente alle ore 10.00 locali dopo la notte trascorsa in aereo siamo in terra indiana. L'aereo atterra in perfetto orario e all'aeroporto internanzionale troviamo l'incaricato dell'agenzia locale che ci porterà all'aeroporto nazionale per il successivo volo per Varanasi dove arriviamo alle h. 16.30. Spiacevole imprevisto! Il nostro driver non è lì ad aspettarci! che fare? Prendiamo un taxi prepagato insieme a due ragazze canadesi (600 Rupie in totale) per l'hotel Radisson. Alla reception facciamo contattare Karni, spieghiamo l'inconveniente e Lui subito risolve il problema, dopo un quarto d'ora arriva in hotel il responsabile dell’agenzia locale il quale si scusa ripetutamente e ci spiega il programma dei due giorni a Varanasi. Alle 18.30 appuntamento con la guida che ci porta a vedere i Ghat. Il più importante è il Dasaswamadh, dove alle 20.00 inizia la cerimonia per far addormentare il Gange detta “Ganga aart”, i sacerdoti con canti e gesti danno la buona notte al fiume sacro. Attraversiamo strade piene di gente in un caos terribile, persone, animali, tuc tuc, biciclette, immondizia, suoni, rumori, odori fanno un tutt’uno.

Facciamo un giro in barca sul Gange e poi stanchi del lungo viaggio e dell’impatto con l’India non proprio rilassante rientriamo in hotel.

La città di Varanasi anche se è un centro religioso molto importante è sporchissima, le viuzze sono strette e maleodoranti per non parlare delle fogne a cielo aperto (ci accorgeremo presto però che questa è una costante in buona parte delle città visitate), il fiume è tutt’altro che pulito eppure tutti gli induisti vi si immergono completamente, ci lavano i panni ecc..

08 luglio 2010 Varanasi

Sveglia all’alba alle ore 04.30 per fare un nuovo giro in barca e vedere in Gange con la luce dell’alba. Assistiamo alle abluzioni e alle preghiere dei fedeli e costeggiando i ghat ci spingiamo fino al Manikarnika dove hanno luogo le cremazioni. La luce dell’alba effettivamente da un fascino particolare a questo luogo pieno di contraddizioni. Scendiamo dalla barca e andiamo a visitare il Tempio d’oro dove non ci lasciano entrare in quanto non induisti. Sconsigliamo di andarci, la via per arrivarci e molto sporca, per entrare in una zona antistante al tempio bisogna lasciare borse, acqua e quant’altro e la visuale non è delle migliori.

Dopo visitiamo il Bharat Mata Temple dove è raffigurata la mappa dell’India. Rientriamo in hotel per la colazione e un pò di relax in piscina.

Nel pomeriggio escursione a Sarnath antico sito archeologico buddista. Vediamo il museo per (10 rs per due) e lo stupa dove buddha a fatto il suo primo sermone. Cena al Canton Restaurant che si trova all’interno dell’Hotel Surnya ( si cena in giardino e si spende poco)

  • 10795 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social