Mail ai miei amici dall'India (2 Parte)

Itinerario: Delhi-Agra-Jaipur-Bundi-Pushkar-Udaipur-Jodhpur- Jaisalmer-Bikaner-Delhi-Varanasi-Calcutta-Puri- Chennai-Kanyakumari-Varkala-Kochi-Gokarna- Goa-Mumbai-Omkareshwar-Delhi 100 giorni in India (http://www.freefred.org/india/) TRAINS 2 Il treno per Calcutta e' in ritardo soltanto di 3 ore e mezza, ormai un nulla. Nella mia batteria di cuccette ci sono due vecchi indiani, un australiano ...

  • di Davide Banda
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Itinerario: Delhi-Agra-Jaipur-Bundi-Pushkar-Udaipur-Jodhpur- Jaisalmer-Bikaner-Delhi-Varanasi-Calcutta-Puri- Chennai-Kanyakumari-Varkala-Kochi-Gokarna- Goa-Mumbai-Omkareshwar-Delhi 100 giorni in India (http://www.Freefred.Org/india/)

TRAINS 2 Il treno per Calcutta e' in ritardo soltanto di 3 ore e mezza, ormai un nulla.

Nella mia batteria di cuccette ci sono due vecchi indiani, un australiano che e' un hare krishna, un israeliano che suona la batteria da quando aveva sei anni, e un giapponese con un orecchino piantato nel mento.

Come se non bastasse, io indosso i mieie occhiali ghandiani che ho contrattato per 15mila lire a Jaipur.

Sembra una barzelletta, e forse.

I due vecchi sono splendidi, l'australiano li fa ridere dandogli il biglietto del bhang shop di Jaisalmer che usavo come segnalibro, e quando ridono sembra che si accartoccino.Sono evidentemente fratelli, hanno gli occhi trasparenti e devono avere piu' o meno 400 anni.

Il giapponese cerca per cinque minuti di dirci a quanto ammonta la popolazione di Tokyo.Lo fa contando sulle dita, cercando di convertire il numero in inglese, e dopo un po' rinuncia.

L'israeliano parla del servizio militare, che tutti nel suo paese devono fare a 18 anni e, se ho capito bene, dura tre anni e mezzo.

Per questo ci sono un sacco di israeliani in viaggio, dice, festeggiano la fine della ferma.

A causa dell'asma, ha passato il tempo nell'esercito come addetto alle Comunicazioni, ma avrebbe voluto essere un combattente (fighter), come i suoi amici, tutti nei carristi.

Gli chiedo se gli piace la guerra e mi risponde che no, voleva soltanto difendere la propria terra e proteggere il proprio paese.

Non gli dico altro ma penso ancora a Emma Goldman, e ai tre concetti fondamentali, religione, patria e terra, che da quando il tempo era bambino non fanno che generare guerra e fame e terrore e morte.

E penso agli zingari, che il concetto di patria non ce l'hanno, e nemmeno quello di possesso di una terra, e infatti una guerra non l'hanno mai fatta.

Il giapponese e l'israeliano si mostrano la collezione di dischi, estraendo dagli zaini cd player e minidisc, e i due vecchi ci guardano come se fossimo appena arrivati tra gli indigeni con delle sacche piene di specchi.

Il giapponese, che e' in viaggio da dieci mesi, ci chiede di tradurgli "ticket to ride', perche' ci sono alcuni passaggi che non riesce a comprendere.

E' allora che dice di conoscere i Beatles da un mese.

I miei occhi non possono fare a meno di avere quell'espressione che grida: Eh?Ma come cazzo fai a non conoscere i Beatles?Vieni da marte?Sei cresciuto in una grotta sottomarina? "Il Giappone e' lontano" sorride, e capisco che non intende in senso geografico.

Ma un po' lo invidio, pensando a tutti i pezzi che deve ancora ascoltare, a tutta la musica che lo colpira' e a quello che sentira' e che lo fara' sobbalzare.

Quando mi sveglio al mattino, l'australiano (molto simpatico) tiene acceso un incenso e legge un libro sul Kundalini.E' seduto in mezzo ai due vecchi, che per tutto il viaggio sono stati distanti, uno appoggiato al finestrino e l'altro rannicchiato all'altra estremita' della cuccetta.

Probabilmente e' perche' hanno gli occhi rasparenti, penso, e quando si gurdano tra loro si vedono attraverso.Probabilmente da troppo vicino questo li confonde.

L'australiano mi dice: "quell'uomo ha cambiato la mia vita.Prima bevevo, fumavo, e parlavo in continuazione." Credo che legga sul mio volto la considerazione: potevi smettere di bere e di fumare con un po' di buona volonta' ed evitavi di tagliarti i capelli in quel modo

  • 659 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social