Un'estate indiana (prima parte)

Dalla valle del Gange alle spiagge del Kerala e del Tamil Nadu Diario di viaggio di Mauro Salmoria 16 Aprile- 22 Maggio 2008 Mauro e Vito tra sole, sole e ancora sole… Viaggio nella calda estate indiana… cinque settimane di ...

  • di Mauro53
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dalla valle del Gange alle spiagge del Kerala e del Tamil Nadu Diario di viaggio di Mauro Salmoria

16 Aprile- 22 Maggio 2008 Mauro e Vito tra sole, sole e ancora sole... Viaggio nella calda estate indiana... cinque settimane di sole cocente e quasi un’ora di pioggia... Partiamo da Delhi e dopo aver girovagato un po’ tra le città sul Gange facciamo rotta verso sud, verso siti archeologici, grotte e templi per poi piegare ad ovest e buttarci tra le onde dell’oceano delle spiagge di Goa... ... scendere sempre più a sud e finire il viaggio sulla costa del golfo del Bengala.

5300 chilometri percorsi viaggiando da nord a sud dell’India utilizzando il treno, i bus di linea, i bus locali lentissimi, i taxi e i tuc-tuc.

...E per fare questi chilometri siamo stati in viaggio per 125 ore... ora più ora meno... Preludio alla partenza La preparazione La vigilia della partenza è sempre bella. Si sono lasciati alle spalle i pensieri del lavoro e la mente finalmente può correre solo ad immaginare i colori e i luoghi dell’imminente viaggio.

Fare lo zaino è sempre un’impresa perché ogni volta sembra che ci sia troppa roba... e come ogni volta svuoto e riempio fino a che non sono soddisfatto. Pochi vestiti, caffè, grappa e qualche medicinale e già non ci sta più nulla... E poi pesa sempre troppo.

A Torino c’è un bel sole e un cielo azzurro che dona una temperatura primaverile ideale. I miei pensieri mi portano al sole che troverò in India... so che farà caldo, del resto è la loro estate, e mi aspetto tante belle giornate.

Quello che ancora non so è che troverò un sole talmente affettuoso che sarà devastante... E’ il mio nono viaggio in India e non vedo l’ora di partire.

Con me ci sarà il mio amico Vito anche lui un “affezionato” di quei luoghi lontani.

Insieme taglieremo l’ India da nord a sud, torneremo in posti già visti e ne vedremo di nuovi. Oramai abbiamo un po’ di pratica di come muoversi e di ciò che incontreremo e le distanze che dovremo percorrere, con i loro lenti mezzi, non ci spaventano più di tanto.

Mercoledì 16 Aprile Alle sei e mezza del mattino, senza aspettare il suono della sveglia, siamo già con gli occhi spalancati... La giornata è bella e il cielo sfodera un azzurro intenso.

Il nostro volo dovrebbe partire alle 9.40 ma come spesso succede partirà in ritardo.

Saliamo finalmente sul Boeing dell’Air One alle 10.40 e dopo cinquanta minuti arriviamo a Roma.

Facciamo un lungo giro nell’aeroporto prima di raggiungere il trenino che ci porterà nell’area internazionale dove partirà il nostro aereo della Kuwait Airlines.

I negozi sfavillanti e la gente di tutte le razze che vanno e vengono ci mettono già nello spirito del viaggio, naturalmente guardiamo ma non compriamo nulla visto i prezzi che sono in vetrina... Prima di partire abbiamo tutto il tempo per un ultimo pasto all’italiana, e così ci mangiamo panini e patatine... e poi, con nostra gioia, ci spostiamo di poche decine di metri dove è stata posta una stanza per fumatori... Fumiamo avidamente l’ultima sigaretta prima di inoltrarci nell’area in attesa del volo. Il nostro aereo dovrebbe partire alle 14.30 ma anche questo è in ritardo.

Alle 15.00, finalmente, il grosso aereo lascia la pista di Fiumicino e inizia il suo lungo volo che ci porterà a Kuwait City.

Come sempre i posti sono stretti e un po’ scomodi e il cibo è scadente, ma questa è una costante di tutti i voli e di tutte le compagnie che conosco. Ho già lo stomaco chiuso e l’odore del precotto al curry mi fa desistere ancor di più dal cenare... Per fortuna il nostro viaggio non è troppo massacrante e il personale sempre sorridente e simpatico. Il tempo passa in fretta e con il buio della sera arriviamo finalmente all’aeroporto di Kuwait City, sono le 20.40 ora locale, per il fuso orario qui siamo avanti di una sola ora rispetto all’Italia

  • 4879 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Uraz Grassia
    , 27/1/2017 18:38
    Ciao !
    molto interessante!
    Sono stato nel Goa a ottobre 2016 e ho pubblicato diversi video del Goa sul mio canale.
    Se Vi va di dare un occhio per raccogliere qualche idea in più nel caso stiate pianificando un viaggio nel Goa, o anche solo se avete nostalgia di quei posti e volete riguardali, Vi invito a cliccare il seguente link! https://www.youtube.com/channel/UCOSBmNhh_XUFMVxi6wA37Ng
  2. sasu333
    , 15/12/2010 17:08
    Ottimo itinerario, l'abbiamo in parte seguito (un po' più fitto, qualche caffè di meno :) e un po' meno mare) ed è stata un'esperienza fantastica. Molto utili le informazioni su orari e durate degli spostamenti.
    Unica precisazione per chi ha i tempi stretti: con un po' di organizzazione si possono stabilire le tappe più importanti prima di partire e prenotare i treni (appena arrivati in India o sul sito indianrailway) per evitare di trovarsi sui micidiali bus indiani (almeno per gli spostamenti lunghi e notturni!), evitando anche lunghe code agli sportelli.

    Grazie Mauro per aver condiviso l'esperienza dei tuoi numerosi viaggi in India, condensata in questo ultimo viaggio riepilogativo. Mi sembrava di essere già là, leggendo!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social