Gran tour del rajasthan

Il nostro viaggio inizia all'alba del 15 febbraio scorso, con un contrattempo: il nostro volo ROMA-PARIGI con AirFrance parte con ritardo (a causa della nebbia) e di conseguenza perdiamo la coincidenza per Delhi... La compagnia francese per fortuna ci assicura ...

  • di Udia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Il nostro viaggio inizia all'alba del 15 febbraio scorso, con un contrattempo: il nostro volo ROMA-PARIGI con AirFrance parte con ritardo (a causa della nebbia) e di conseguenza perdiamo la coincidenza per Delhi... La compagnia francese per fortuna ci assicura un pernottamento allo SPLENDIDO - si fa per dire - hotel Ibis, vicino all'aeroporto e si parte per la bella città indiana con un giorno di ritardo, il 16 febbraio.

L'arrivo a Delhi è un tuffo improvviso nella realtà caotica dell'India. L'aeroporto è nel caos a causa dei lavori di ristrutturazione - mi chiedo come fosse prima dell'inizio lavori - e agli arrivi assistiamo a un'accoglienza da parte del nostro assistente locale alla GRANDE FRATELLO! Una fila infinita di persone con cartelli e sorrisi pronti ad accoglierci... Dopo aver cercato a lungo troviamo, quasi nascosto, il nostro referente che ci porta nel nostro albergo, l'Ashok Country Resort - DA EVITARE - dove riposiamo solo 4 ore... Alle 8 infatti viene a prenderci un autista che ci fa visitare il Qutb Minar, l'India gate, la tomba di Humayun... E poi lunghissimo viaggio verso Bikaner per raggiungere il resto del gruppo, più fortunato di noi (volavano con altre compagnie) dove dormiamo al Lallgarh palace - bello e pulito - e dove gustiamo, dopo 10 lunghe ore di viaggio - una graditissima cena.

Il nostro viaggio continua il giorno dopo per visitare JAISALMER, MANWAR, JODHPUR, SANDARGARH, RANAKPUR E UDAIPUR, DEOGARH, PUSHKAR, JAIPUR, FATEHPUR SIKRI (bellissima!) e dulcis in fundo... Agra. Il Taj Mahal è di certo il monumento più bello, ho scattato un centinaio di foto (senza esagerazione) perché meritava... Ma il ricordo più bello e che di certo mi farà tornare in India è la gente, i bambini che ti corrono incontro per sorriderti ed agitare le loro manine sporche di terra e di povertà... E tu che vorresti dare loro tutto ciò che hai e ti rendi conto che hai sempre troppo poco... Loro ti tendono le mani per stringertele e poi vorrebbero che tu scrivessi il tuo nome sui loro palmi... E tu riesci a disegnare soltanto dei cuori su quelle manine che vorresti riempire di pane e di tutto ciò che a loro manca.

Un consiglio per tutti: munitevi di magliette, cappellini, penne, caramelle, piccoli campioncini di shampoo e di bagnoschiuma, insomma, tante piccole cose che possono essere date ai bambini splendidi di questa terra... Loro vi ricompenseranno con il brillare dei loro occhi che vi porterete sempre nel cuore. Buon viaggio a tutti coloro che sceglieranno questo itinerario...

  • 839 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social