VISTO INDIANO:come riuscire a rinnovare un visto

VISTO INDIANO - Come riuscire a rinnovare un visto turistico indiano, senza tornare in Italia. Amici miei, proprio non se ne parla di voler ritornare in Italia! L’India mi affascina ogni giorno di più e, più la conosco, più non ...

  • di Mercedes
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Fino a 500 euro
 

VISTO INDIANO - Come riuscire a rinnovare un visto turistico indiano, senza tornare in Italia.

Amici miei, proprio non se ne parla di voler ritornare in Italia! L’India mi affascina ogni giorno di più e, più la conosco, più non vorrei andare via.

Qui di seguito ho riportato dei consigli che spero possano tornare utili a chi, come me, ha un visto turistico in scadenza e non ha alcuna intenzione di ritornare in Italia.

Alla fine, dopo tanto girovagare per l’India, il mio visto turistico era giunto al suo punto di non ritorno.

Purtroppo in Italia, sia a Milano che a Roma, i rispettivi Consolato e Ambasciata indiani non rilasciano più, come facevano un tempo, visti turistici di 6 mesi, ed ogni richiesta si scontra contro un muro di gomma che è impossibile scalfire.

Ecco perché alla fine sono partita con un visto di soli 4 mesi che scadeva proprio alla vigilia di Pasqua.

In Italia funziona che il visto ha validità dal momento del suo rilascio e dato che la richiesta era stata inoltrata agli inizi di dicembre, pur essendo partita ai primi di gennaio, la scadenza rispettava la regola generale dei 4 mesi dalla data di emissione.

Le soluzioni che mi erano state prospettate in India erano poche e di scarsa utilità. Presso l’ufficio competente di Bangalore mi era stato detto, sin da subito, che non vi era modo, in nessun caso, di rinnovare un visto turistico e che l’unico Ente competente era l’Ufficio di Delhi ( c.O. Ministry of Home Affaire, Jaisalans House n. 26, Monsingh Road, 110003 New Delhi, Tel. 23383075, Fax. 23383888) Tuttavia, dopo aver incaricato un’agenzia specializzata di seguire la pratica per non dovermi recare di persona nella capitale, ed alla quale avevo lasciato ampio margine di manovra e libertà di contante, nel caso fosse servito oliare qualche ingranaggio - ‘in itineris -’, anche la soluzione di richiedere l’estensione a Delhi sembrava non realizzabile.

Pertanto, scartando l’ultima speranza rappresentata dall’ufficio di Bombai, (Foreigners’ Regional Registration Office, Annexe Bldg n. 2, CID, Tel. 22620446), nel quale mi ero recata di persona per chiedere l’estensione, ormai mi vedevo costretta, mio malgrado, a dover ritornare in Italia per richiedere un altro visto... Fortunatamente, e grazie al mio non voler mai desistere di fronte ai primi ostacoli ed anche grazie, soprattutto, ad una notevole dose di faccia tosta, proprio quando ero a Bombai, mossa più dalla disperazione che dal raziocinio, e mentre stavo cercando di corrompere l’impiegata con una bustarella (come ho già detto in India niente è impossibile, bisogna solo trovare i canali giusti!), un ragazzo belga, parlandomi sottovoce in francese, mi consiglia di uscire fuori dal paese e da li (senza per questo ritornare in Italia) chiedere un nuovo visto.

A mali estremi, penso, estremi rimedi... così dopo un po’ di ricerche, le uniche soluzioni possibili, sia perché più vicine a Bangalore sia perché più economiche in termini di costi di viaggio, sembravano essere lo Shry Lanka con un ufficio a Colombo oppure la Tailandia, raggiungibile con tre ora di volo da Bangalore (200,00 Euro) e con un’Ambasciata indiana proprio a Bangkok.

Alla fine, decido per la Tailandia, per riuscire così a vedere un paese nuovo, e spinta anche, dal ricordo della lettura di un libro di Diego Cugia, Il mercante di fiori, letto anni prima in Kenya, che mi era piaciuto particolarmente.

Fermo restando che in Tailandia alla fine sono rimasta 10 giorni, ma degli aspetti del viaggio parlerò più approfonditamente in un altro capitolo, ecco, passo per passo, cosa fare per ottenere un nuovo visto indiano a Bangkok

  • 4988 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social