Goa da non dimenticare

Sono ancora in giro per l'India e qui di seguito riporto, fresco fresco, il mio ultimo diario di viaggio. Spero quindi di non annoiarvi... E poi non ricordo più chi ha detto che il tempo della lettura, così come il ...

  • di Mercedes
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Sono ancora in giro per l'India e qui di seguito riporto, fresco fresco, il mio ultimo diario di viaggio. Spero quindi di non annoiarvi... E poi non ricordo più chi ha detto che il tempo della lettura, così come il tempo dell’amore, allunga il tempo della vita. Leggete. Leggete.

Amici carissimi sono ritornata da poco dall’ennesimo viaggio, e mi sono presa qualche giorno di decompressione prima di scrivervi riguardo alla mia ultima esperienza, perché a volte, come in questo caso, ci vuole del tempo per assimilare, capire e godere appieno delle esperienze appena vissute. La mancanza, in questo caso, è la misura dell’amore verso le cose che non possediamo più ma che vorremmo riabbracciare, che bisognano della lontananza per essere messe a fuoco, comprese ed ancora amate.

Sono stata a Goa ( e dopo, ancora una volta in Kerala, il primo amore) e come al solito sono partita senza un piano prestabilito e senza alcuna prenotazione, al mio solito per l’appunto.

Ma questa volta la prima sensazione provata arrivando carica d’attesa a destinazione è stata quella di essere andata ad una festa senza essere stata invitata, per un attimo ho avvertito il senso d’imbarazzo che si prova quando non si conosce nessuno e non si sa dove stare e cosa fare, ed infatti a ben pensare, una volta arrivata non mi sono sentita la benvenuta. All’aeroporto avevano perso il mio bagaglio ed il mondo per un attimo mi è crollato addosso. Non che dentro ci fosse chissà cosa, ma la mancanza di quanto sino ad un attimo prima avevo dato per scontato mi ha messo di fronte al sentimento della perdita e mi ha fatto riflettere riguardo al valore che attribuiamo alle cose materiali di cui crediamo non poter fare a meno.

L’incidente, oltre a lasciarmi unicamente con quello che avevo addosso, mi ha solo marginalmente distratto dal programma di viaggio, e dopo aver contrattato un taxi per 400 INR (prenderlo sempre dalle Partenze per ottenere ulteriore sconto!) sono arrivata a Panjim che si trova a 30 Km di distanza a nord dall’aeroporto di Dabolim.

Ma più mi avvicinavo al centro abitato più mi rendevo conto che qualcosa non quadrava, qualcosa sembrava non tornare con quanto mi ero prefissata di trovare a Goa. E sempre così, ci facciamo un’idea di qualcosa, e nella nostra mente tutto sembra combaciare alla perfezione, poi appena le cose non vanno come avevamo previsto ecco far breccia il sapore metallico della disillusione... brutta bestia da gestire. Dopo un po’, tuttavia, mi accorgo di una cosa lampante... Che non vedevo e non riuscivo a capire da quanto era chiara e distinta. Non mi trovavo in India! Piuttosto ero in Spagna, meglio ancora in Portogallo, ma non in India. Camminando per le vie di Panjim mi tornava alla memoria quanto visto riguardo alle vie dell’Havana a Cuba, dove gli edifici decadenti rimandavano ad un passato mitico, una sorta di età dell’oro perduta ma non ancora dimenticata. Mi chiedevo dove fosse l’India, non sapendo ancora che anche questo lo era, anche se in maniera diversa.

Goa E’ lo stato più piccolo del paese eppure lascia incantati... perché se pure è vero che sono in India e che le donne vestono il sari, tuttavia qui si respira un’aria diversa, c’è una sorta di malinconia che pervade ogni cosa.

La si percepisce guardando i resti lasciati dai portoghesi, percorrendo le strette e tortuose vie dei quartieri di Panaji, o visitando le candide chiese barocche. Qui la vita è differente dal resto del paese, il cattolicesimo è la religione predominante e se non fosse per qualche sperduta mucca sul ciglio della strada si potrebbe pensare d’essere finiti a Cuba

  • 24039 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Uraz Grassia
    , 27/1/2017 18:41
    Ciao !
    molto interessante!
    Sono stato nel Goa a ottobre 2016 e ho pubblicato diversi video del Goa sul mio canale.
    Se Vi va di dare un occhio per raccogliere qualche idea in più nel caso stiate pianificando un viaggio nel Goa, o anche solo se avete nostalgia di quei posti e volete riguardali, Vi invito a cliccare il seguente link!https://www.youtube.com/channel/UCOSBmNhh_XUFMVxi6wA37Ng

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social