L'India da nord a sud

“Mi piace l'odore di questo paese, non lo dimenticherò mai... ha un che di speziato!”

  • di abba57
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Lo scorso mese di Settembre con mia moglie ho compiuto un meraviglioso viaggio in India. Abbiamo passato 26 giorni in questa meravigliosa terra girandola da nord a sud.

Il nostro viaggio si è svolto in Rajasthan, Uttar Pradesh, Tamil Nadu e Kerala. Abbiamo visitato Delhi, Mandawa, Fatehpur, Deshnok, Bikaner, Jaisalmer, Jodhpur, Ranakpur, Udaipur, Pushkar, Jaipur, Fatehpur Sikri, Agra al nord e Kanchipuram, Mahabalipuram, Tanjore, Trichy, Madurai, Munnar, Alleppey e Poovar al sud.

Consigli pratici: le strade dell’India non sono belle e quindi la velocità media in macchina si aggira intorno ai 50 km/h, non molto di più; alcuni trasferimenti sono durati anche più di 6 ore, per cui armatevi di molta pazienza ed organizzate bene gli spostamenti, soprattutto se non amate molto la macchina. E’ comunque necessario affidarsi ad un autista perché guidare in India per noi europei è praticamente impossibile. Non esistono regole, ci sono mucche, capre, maiali e persone che attraversano improvvisamente le strade, oltre al fatto che la guida è a destra. Inoltre nelle città il traffico è un delirio!

Meteo: Caldo, caldo, caldo con qualche forte acquazzone, ma tutto sommato vivibile. In Tamil Nadu abbiamo trovato bel tempo mentre in Kerala abbiamo trovato un po’ di pioggia.

Hotel: abbiamo soggiornato in hotel di fascia medio-alta, che non hanno deluso le nostre aspettative, spendendo mediamente 50 euro a camera colazione inclusa.

Cibo: purtroppo troppo piccante per il mio palato, poca scelta per quanto riguarda la carne in quanto cucinano solo pollo e montone, in compenso una gran quantità di verdure!! Al sud decisamente meglio anche perché cucinano soprattutto pesce.

BREVE DESCRIZIONE DEI VARI LUOGHI VISITATI

NORD

Delhi: non più di un giorno, visto il traffico. Comunque non perdetevi un giro per Old Delhi con il risciò, il Red Fort, qualche foto all’India Gate ed una visita al Raj Ghat, luogo di cremazione del Mahatma Gandhi.

Mandawa: piccolo villaggio nello Shekawati, con belle havelis dipinte, ma in pessimo stato di conservazione. Tappa obbligatoria per una fermata per la notte. In compenso, poco distante abbiamo visitato il villaggio di Dondlod con una bellissima Haveli.

Fatehpur: sempre vicino a Mandawa, anche questo villaggio ha bellissime havelis dipinte, ma meglio conservate.

Deshnok: villaggio dove sorge il famosissimo Karni Mata Temple, il tempio dei topi. Visitatelo, ne vale assolutamente la pena.

Bikaner: a 7 km dal centro abbiamo visitato i cenotafi di Devi Kund: sono le tombe della famiglia reale di Bikaner, padiglioni in marmo bianco e arenaria rossa, architettonicamente molto belli. Inoltre noi li abbiamo visitati al tramonto: stupendi!! Bikaner è una grande città, l’abbiamo girata col tuc-tuc, mi ha particolarmente colpito la Rampuria haveli, interamente scolpita nell’arenaria rossa. L’altra grande attrattiva è il Junagarh Fort, sempre in arenaria rossa: è un imponente forte con una serie di cortili su cui si aprono vari ambienti; in assoluto il miglior forte del Rajasthan.

Jaisalmer: questa è stata una tappa molto lunga, oltre 300 km con più di 6 ore di macchina, ma ne è valsa la pena. La città è in arenaria gialla, materiale che le conferisce un colore simile al miele. Si trova alle porte del deserto del Thar per cui il caldo era abbastanza insopportabile, ma è una tappa assolutamente imperdibile. Il forte sorge su una collina che sovrasta la città ed è uno dei pochi in Rajastahn ad essere abitato. Al suo interno si trovano oltre al palazzo del maharaja, 7 templi jainisti interamente scavati nell’arenaria. Abbiamo fatto anche un’escursione alle dune di sabbia di Sam, ma se avete visto il deserto del Sahara, lasciate perdere queste, sono una vera delusione

  • 7732 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social