I Tesori Del Clitunno

Fiume

Descrizione

Questo delizioso posticino me lo ha fatto scoprire la mia migliore amica regalandomi una giornata alla sua scoperta per il mio Compleanno!

L'abbiamo raggiunto in macchina, essendo a circa quaranta minuti da dove abitiamo, ed è stata una cosa molto intelligente, perchè le cose sono distanti e a piedi non facilmente raggiungibili.

Ad ogni modo abbiamo parcheggiato e facendo un piccolo tratto a piedi, abbiamo raggiunto l'ingresso per le Fonti Del Clitunno (3,00€).

Il Clitunno è un fiume che scorre in Umbria, in antichità molto grande, adesso di dimensioni decisamente più ristrette. Nonostante questo, però, ne resta ancora la bellezza che poeti come Virgilio hanno descritto. Infatti leggerete sul Libretto Illustrativo che vi consegneranno insieme al biglietto quanto fosse un luogo apprezzato nell'antichità, ma anche in epoche più recenti! Quel che posso dirvi io, è che è sono davvero deliziose! Sono piuttosto piccole (penso che la Fonte sia lunga massimo 500 metri), ma tenute benissimo e piene di papere, oche e cigni stupendi! In più passeggiare per il suo sentiero è davvero piacevolissimo! L'acqua inoltre è pulitissima e passa dal verdeacqua al verde smeraldo. Davvero rilassante!

Dopo esserci sedute a godere un pò dell'atmosfera e essere state importunate dalle oche che volevano qualcosa da mangiare (hanno pizzicato col becco le scarpe della mia amica, che è fuggita! E' stato divertente! Ma on preoccupatevi: non sono cattive, perciò non abbiate paura!), siamo uscite e siamo tornate alla macchina.

Salite, abbiamo raggiunto il Castello. Non è facilissimo da raggiungere, sono anche una decina di chilometri dalle fonti, tutte di curve fino alla cima della montagna, ma se farete attenzione ai minuscoli cartelli bordeaux che indicano il Castello, lo raggiungerete senza problemi!

Entrarvi è del tutto gratuito, perchè è ancor oggi abitato, e fondamentalmente sono rimaste solo le Mura e qualche altra piccola testimonianza. Il resto è tutto nuovissimo (c'erano ancora gli operai a lavorare): è stato tutto recuperato, rimesso apposto e, anche se hanno tentato di mantenere un aspetto più rude e antico, si vede che è tutto moderno. Mi ha lasciata un pò basita, ma alla fine non è fastidioso...

La Chiesa era chiusa per lavori, ma in cima alle Mura Di Cinta siamo riuscite a salire sfruttando una terrazza panoramica di un ufficio (dalla Chiesa, girate a destra. Ve lo troverete sulla destra. C'è un grande spazio verde e delle scale in ferro nero. Salitele e arriverete alla terrazza) da dove si godeva una vista stupenda sul panorama!

Abbiamo quindi ripreso la macchina e percorrendo anche in uscita il minuscolo arco che da accesso al Castello, siamo tornate verso le Fonti. Prima non ve l'ho detto, ma per entrare c'è appunto questo arco strettissimo dove la Ka della mia amica non c'entrava se non a specchietti chiusi!

Rifatta la strada al contrario (memorizzatevi qualche punto di riferimento, perchè al ritorno non c'è nessun cartello! Oppure seguite i cartelli per la Via Flaminia), abbiamo proseguito dopo le Fonti per un paio di chilometri e abbiamo raggiunto il Tempietto Sul Clitunno (2,00€).

E' un piccolo Tempio Greco dedicato al Dio Giove Clitunno che doveva proteggere le Fonti e tutti i suoi abitanti. E' piccolo, ma imponente. E' davvero bello, ad essere sincera, e dentro ci sono moltissime testimonianze di affreschi. La facciata a colonne tutte lavorate è strepitosa! Davvero bello!

Unica nota: il Tempietto non è sempre aperto. Andate sul Sito Ufficiale e controllate sia i giorni che gli orari di apertura, prima di andare!

Finita anche questa visita, ci siamo riavviate verso casa... che bel regalo!


  Messenger
Indirizzo
I Tesori Del Clitunno - 06042 Campello Sul Clitunno PG, Italia
Durata consigliata della visita
Mezza giornata
Costo per persona
5 Euro
Dimensione
Medio

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »