Hong Kong in una settimana

Tra Victoria Harbour e i quartieri più caratteristici della metropoli

  • di Ery81183
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

NB Il diario verrà suddiviso in 4 parti (o meglio in 4 diari) in quanto unire il tutto diventerebbe tutto troppo lungo! Singapore, Kuala Lumpur e Macao perciò saranno nel mio profilo nella lista dei diari.

Atterriamo puntualissimi all'aeroporto di Hong Kong che si trova sull'isoletta di Chek Lap Kok vicino a Lantau, a circa 40 km da Kowloon e HK. Decidiamo di prendere il bus A11 per arrivare ad HK Central così da poter godere della vista e di quello che ci aspetterà per i prossimi giorni. Appena attraversiamo il ponte davanti a noi si palesano i grandi e alti grattacieli che ci terranno compagnia durante tutto il nostro soggiorno, ma i cartelli autostradali scritti in cinese mi fanno rinsavire e in automatico mi giro verso Fra e mi viene da dirgli: "FRA, SIAMO IN CINA!". Lui mi guarda incredulo e annuisce… ebbene sì… un altro viaggio che pensavamo impossibile si è appena avverato. Dopo circa 45 minuti dovuti al traffico ci troviamo nel centro dell'isola di HK (tenete presente che la parte alta al di là del ponte si chiama Kowloon) e vista l'emozione del momento, per fare più in fretta possibile prendiamo il taxi che ci porterà dritti dritti in hotel. Il nostro hotel (Bishop Lei) è situato non molto lontano dal centro, ma comunque sarebbe improbabile tornare su e giù ogni volta a piedi anche perché mi ricorda molto San Francisco dove le strade sono un saliscendi continuo. Non a caso siamo quasi su una collinetta che ci permetterà di vedere la città da un altro punto di vista.

Ormai si è fatto buio ma niente ci fermerà dal non visitare anche se per poco ciò che abbiamo vicino (neanche la mia febbriciattola da stanchezza), inoltre, il nostro hotel possiede un bus navetta gratuito ad orari che ci salverà parecchio dal dover prendere sempre i mezzi (grazie signor Bishop Lei!). La fermata della navetta ricade proprio sulla parte più centrale di HK: Central!

Se vi trovate qui effettivamente vi sentirete un po' confusi perché ci si trova catapultati in una specie di Time Square dove sbucano da ogni parte grandi palazzi finanziari ed enormi centri commerciali tra cui il famoso Ifc Mall il quale è inconcepibile per me capirne le entrate (ha sottopassaggi e cavalcavia esterni, quindi passi dall'interno all'esterno per ritornare all'interno… va be' mi sono già persa). Poi, diciamocela tutta, il bello di questo posto è che i mezzi di trasporto non mancano proprio, se viene il mal di piedi non si ha che l'imbarazzo della scelta: tram (ecco perché mi ricorda molto San Francisco), taxi (non super economici ma se po' fa' nei casi urgenti), metro (super efficiente), bus (a due piani stile English). Per cui non scoraggiatevi, ci sono tante cose da vedere ma HK è veramente ben servita.

Dopo le prime constatazioni ci scappa la voglia di correre a vedere i primi panorami mozzafiato e così su consiglio della mia amata e fedele Lonely ci rifugiamo nel Ifc mall per salire agli ultimi piani e ammirare ciò che Victoria Harbour ha da offrirci, e con il cuore pieno di gioia torniamo in albergo non dopo aver stuzzicato qualcosa nel primo fast food disponibile per strada (ce ne sono solo 9870900 nell'arco di 1 metro). Siamo solo all'inizio di quest'altra magnifica avventura.

Veniamo svegliati dalla luce accecante di questo sole... no, non è vero, non vedremo mai il sole fino alla fine del nostro soggiorno, ma chissene… io sono pronta in men che non si dica

  • 14075 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social