Roatan

Vi racconto la mia esperienza a Roatàn. Io e il mio ragazzo siamo partiti il 7 gennaio 2006 da Malpensa, l’aereo (Blue Panorama) era in orario, almeno quello, perché saliti a bordo ci siamo ritrovati in condizioni pietose. Sporco, puzzolente, ...

  • di marcy&mary
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Vi racconto la mia esperienza a Roatàn.

Io e il mio ragazzo siamo partiti il 7 gennaio 2006 da Malpensa, l’aereo (Blue Panorama) era in orario, almeno quello, perché saliti a bordo ci siamo ritrovati in condizioni pietose. Sporco, puzzolente, hostess talmente sgradevoli da meritarsi un pugno in faccia, e non esagero. I seggiolini: quasi uno sopra l’altro.

Dodici ore in queste condizioni sono lunghe. Arrivati però, tutte le fatiche scompaiono. Scesi dall’aereo vieni avvolto da un’atmosfera calda, incantato dalla vegetazione in cui ti trovi immerso. Alloggiavamo all’Henry Morgan. L’hotel è bellissimo, formato da un corpo centrale con ristorante bar... ecc... e da gruppi di palafitte a 2 piani dove ci sono le stanze. Se vi capita la camera a piano terra, non è un grosso dramma, perché non si sente poi così tanto chi cammina al piano superiore. I pasti sono serviti al ristorante principale, dove c’è un buffet ricchissimo con specialità messicane, pesce pasta e verdura d’ogni tipo. Il cibo è di ottima qualità forse anche perché il cuoco è italiano. Una cosa eccezionale che ho trovato solo qui, è un tavolo pieno di frutta tropicale buonissima, dal cocco a volontà al frutto della passione, e poi papaya melone anguria banane e un ananas che noi in Italia non possiamo neanche immaginare. Una raccomandazione: l’acqua. Non si trova acqua minerale di fonte, ma solo acqua marina desalinizzata sull’isola. Ci sono perciò due aspetti negativi: uno è che l’acqua è priva di sali minerali, che sarebbe meglio integrare con succhi di frutta. Altro aspetto negativo e che a qualcuno potrebbe dare qualche effetto collaterale, tipo mal di pancia.

L’animazione è...L’animazione. C’è a chi piace e a chi no. Io non amo molto i villaggi di questo genere, ma devo dire che mi sono trovata bene. I ragazzi non sono esageratamente insistenti, e organizzano feste in spiaggia divertentissime, con tanto di bagno di mezzanotte, che con la luna che si riflette nel mar dei Caraibi è un’esperienza da provare.

L’oscar del migliore è sicuramente per Michele (piano bar), che fa il cantante, il fotografo, il cabarettista...Vi farà ridere...Ridere... ridere... Parliamo delle escursioni. Dovete e dico DOVETE provare l’esperienza dello snorkelling con i delfini. L’escursione costa 105 us$ a persona e dura circa 2 ore. È divisa in due fasi. Nella prima parte fai conoscenza con il delfino, uno ogni 6 persone, lo accarezzi lo baci e lo abbracci. Ma il non plus ultra è nella seconda fase, quando nuoti con lui liberamente. Vi consiglio di prendere le piccole alghette lunghe e strette che galleggiano e di agitarle nell’acqua, vi si fionderanno addosso come un gattino quando gli agiti davanti un filo d’erba. Mi sono trovata davanti a lui ad una distanza di poche decine di centimetri... Mi guardava come se stesse aspettando che io lo facessi giocare.

Il tour dell’isola via terra è un'altra esperienza che merita. Dura l’intera giornata, con trasferimenti in bus di pochi chilometri e frequenti soste. La prima tappa è il parco dove incontrerete pappagalli rossi e verdi grandissimi che si faranno fotografare sul vostro braccio o sulla spalla (da veri pirati!) e scimmie che vi mangeranno caramelle sulla testa! Ma a proposito di queste ultime, attenzione ad occhiali da sole e qualsiasi altro oggetto: rubano di tutto! Dal punto di vista vegetativo il parco offre gran quantità di piante e fiori. Un laghetto con tanto di cascatella e un ponte di legno che sembra tranquillo ma che in realtà è FETENTISSIMO, soprattutto se mentre lo attraversate qualcuno ci salta sopra, com’è capitato a me

  • 1416 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social