Maui, Big Island e Oahu, un trio delle meraviglie

Alle Hawaii con partenza dalla spettacolare Road to Hana, passando per il mitico Mauna Kea e la leggendaria North Shore dei surfisti, la storia di Pearl Harbour e la capitale Honolulu

  • di pavirotto
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 7
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

La meta scelta per il consueto viaggio di fine anno, questa volta sono le Hawaii. Visto il limitato tempo a disposizione, optiamo per tre isole e precisamente per Maui, Big island e Oahu.

Alla scoperta delle Hawaii, partendo da Maui, con la spettacolare Road to Hana, la baia di Lahaina, straripante di balena e gli scorci magnifici dell’Haleakala Park, passando per Big island e il mitico Mauna Kea e fino alla sorprendente Oahu, con la leggendaria North Shore dei surfisti, la storia di Pearl Harbour e la capitale, Honolulu.

27/12/2015: VOLO ROMA/FRANCOFORTE- SAN FRANCISCO - KAHULUI (MAUI)

L’inizio del viaggio è stato a dir poco problematico, dato che la nebbia che avvolgeva Firenze ci ha costretto a dirottare su Roma, con partenza alle 1 del mattino in auto per poter prendere il volo per Francoforte. Da lì, volo Lufthansa per San Francisco e quindi volo United per Maui. Arriviamo in tarda serata a Kahului e dopo il ritiro del minivan presso il desk Alamo, ci dirigiamo al modestissimo Maui Seaside Hotel per un meritato riposo.

28/12/2015: MAUI

Dopo la colazione con immancabili pancakes, ci dirigiamo verso Hana, percorrendo la spettacolare strada panoramica che offre scorci splendidi sulla costa, immersi in una vegetazione che via via si fa sempre più lussureggiante. Lungo il percorso si incontrano ruscelli e cascate, eucalipti dalla corteccia arcobaleno ed uccelli colorati. Ci addentriamo fino al Kipahulu National Park, dove dedichiamo un’ora a passeggiare alla scoperta della natura circostante. Al rientro, ci fermiamo a Pa’ia, una cittadina che si sviluppa lungo la strada principale, piena di piccoli negozi e di vari locali dove si mangia bene, si beve ottima birra, con immancabili immagini di buon surf proiettate sugli schermi.

29/12/2015: MAUI

Sveglia di buon mattina e ci dirigiamo a Lahaina, dove abbiamo prenotato un’escursione in gommone con Captain Steve’s (www.captainsteves.com). Saliamo a bordo di un ampio gommone e via verso Lana’i; siamo circa una quindicina e il capitano ed un’assistente ci offrono abbondanti generi di conforto e ci dotano di maschere e pinne per lo snorkeling. L’ambiente marino è sorprendente, e vari pesci colorati delle più disparate dimensioni (alcuni veramente grossi) allietano il bagno in una baia di Lana’i. Ma il bello deve ancora venire: dapprima un incontro con un branco di delfini alla ripartenza, ma soprattutto lo straordinario spettacolo che offre la baia di Lahaina, che pullula di balene, straordinari giganti del mare che si adoperano in splendide evoluzioni. Un’emozione unica! Al rientro, passeggiamo per downtown Lahaina e scopriamo la shave ice, una granita, con ghiaccio tritato finissimo, da personalizzare con sciroppi dei gusti più variegati. Da provare certamente!

30/12/2015: MAUI

La giornata inizia con un trasferimento sino all’Haleakala National Park, che dista circa 1 ora di strada da Kahului. Raggiunta l’area sommitale il panorama è straordinario e mozzafiato, con scorci lunari in cui dominano il rosso ed il nero. A mio avviso un must per chi programmi di viaggiare a Maui. Attenzione allo sbalzo termico tra la costa e l’area sommitale, dotarsi di abiti adeguati. Pomeriggio in spiaggia a Wailea e cena di nuovo a Pa’ia.

31/12/2015: MAUI - BIG ISLAND

È tempo di salutare Maui, e quindi di buon mattino trasferimento con volo di 25 minuti per Kona, a Big Island, con la Hawaiian Airlines. Un po’ incautamente abbiamo prenotato l’albergo a Hilo, che risulterà essere dalla parte opposta dell’isola e quindi dobbiamo sobbarcarci un trasferimento in auto di 3 ore. Tuttavia, lungo il percorso possiamo visitare il Volcanoes National Park, che offre scorci panoramici su crateri fumanti attivi e passeggiate in zone sulfuree e percorsi in zone laviche. Da non perdere. Serata a Hilo e sistemazione all’Hilo Seaside, preferibile rispetto all’hotel della stessa catena situato a Kahului. Cena a downtown Hilo e quindi attendiamo la mezzanotte (in città nessuno festeggia, incredibile!)

  • 20381 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social