Centro America zaino in spalla - Parte 2 Guatemala

Il racconto di questo viaggio si divide in 3 parti: PARTE 1 - COSTA RICA (02/02/07 – 17/02/07) PARTE 2 - GUATEMALA (17/02/07 – 25/02/07) PARTE 3 - MEXICO (25/02/07 – 16/03/07) Per leggere il racconto completo bisogna seguire quest’ordine ...

  • di lui_puravida
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il racconto di questo viaggio si divide in 3 parti: PARTE 1 - COSTA RICA (02/02/07 – 17/02/07) PARTE 2 - GUATEMALA (17/02/07 – 25/02/07) PARTE 3 - MEXICO (25/02/07 – 16/03/07) Per leggere il racconto completo bisogna seguire quest’ordine E-mail:luigi.Puravida@gmail.Com PARTE 2 - GUATEMALA 17.02.07 Ci siamo svegliati alle 09.30 xchè dovevamo riconsegnare all’agenzia l’auto che avevamo affittato per i 15 giorni. Il ragazzo dell’agenzia ci ha portato addirittura in aeroporto, ovviamente senza farci pagare nulla. Una volta arrivati ci siamo salutati con Marco, Marco e Antonio poiché dovevano rientrare in Italia, mentre Io (Luigi) e Stefano avevamo il volo per Guatemala City. Vi ricordo che per uscire dal Costa Rica dovete pagare una tassa di 26 $ direttamente all’aeroporto.

Il ns volo è partito alle 15.30; siamo atterrati a Guatemala City alle 16.40. Mentre aspettavamo di recuperare i nostri zaini, abbiamo conosciuto una ragazza israeliana Nina che ci ha chiesto informazioni su come raggiungere Antigua. Dato che anche noi andavamo là le abbiamo proposto di venire con noi; così siamo partiti da Guatemala City con un minibus destinazione Antigua (200 quetzal in 3). Siamo arrivati dopo un’ora di viaggio mettendoci alla ricerca di un albergo, che abbiamo trovato in un men che non si dica (Mochilero’s Place hotel). C’era solo un piccolo problema, non avevano disponibilità per una singola e una doppia e quindi abbiamo deciso di dormire tutti e 3 in una stanza tripla. Una volta sistemate le ns cose in albergo ci siamo informati alla reception su come raggiungere Chicicastenango, dove c’è il mercatino più famoso del Guatemala che si svolge solo il mercoledì e la domenica. Dato che il giorno dopo era proprio domenica, abbiamo deciso di partire subito la mattina seguente. Abbiamo prenotato il viaggio Antigua – Chicicastenango – Panajachel al prezzo di 224 quetzal in 2. Verso le 20.30 siamo usciti per mettere sotto i denti qualcosa. Abbiamo adocchiato un ristorantino (La Fonda de la Calle Real – consigliato) che da fuori non sembrava niente male e quindi ci siamo decisi di entrare. Abbiamo mangiato un pò di antipasti e una bella fetta di carne cotta alla brace, pagando solo 110 quetzal cad. Dopo cena mentre Nina è tornata in albergo noi abbiamo girato un pò per i locali del centro per farci una birretta e vedere un po la vita notturna di Antigua.

18.02.07 Sveglia alle 06.30 e partenza alle 07.00 per Chici dove siamo arrivati intorno alle 09.30. Fino alle 14.00 abbiamo visitato il famoso Mercado di Chici e vi dico solo una cosa “provare per credere” se ci andate rimarrete a bocca aperta, c’è un’atmosfera particolare è veramente bello!!! Finita la ns visita al Mercado siamo ripartiti, destinazione Panajachel, piccola città sul lago di Atitlan a poco più di 2.000 mt d’altezza circondato da vulcani, uno spettacolo. Arrivati a Pana dopo circa un’ora di viaggio, abbiamo trovato subito un albergo “Hotel UTZ JAY” 200 quetzal a notte in 2, la camera era veramente grande e accogliente. Prima di uscire per andare a cena abbiamo prenotato tramite la reception il tour del lago per il giorno seguente (50 quetzal cad.). Abbiamo mangiato in un ristorante in riva al lago e dopo siamo andati a bere una birra al Pana Rock, dove si può ascoltare un pò di musica dal vivo.

19.02.07 Ci siamo svegliati alle 07.45. Alle 8.30 avevamo appuntamento al lago, dove ci aspettava una barca, adibita al tour. Il giro comprende la visita dei seguenti villaggi: - S. Pedro, Santiago de Atitlan, S. Antonio Palopo Durante la giornata abbiamo fatto amicizia con alcune delle persone che erano sulla barca, una coppia di Roma, Paolo e Francesca, simpaticissimi e con 2 ragazze belghe, Evelien e Raquel, sampatiche anche loro. Dei 3 il paesino più particolare è proprio Santiago de Atitlan dove c’è una statua chiamata Maximon, che ogni anno viene spostata da una casa all’altra. Tutti coloro che hanno dei problemi si rivolgono a questa statua anche attraverso delle offerte come sigarette, coca cola, etc. E’ veramente una cosa particolare. Alla fine del tour, abbiamo deciso con i ns nuovi amici di rivederci la sera stessa per farci una bevuta così dopo cena siamo andati tutti insieme al Pana Rock dove abbiamo trascorso una piacevole serata

  • 1157 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social