Corfù, l'isola ospitale

Prima di cominciare a raccontare il mio viaggio voglio fare i complimenti alla redazione e alle persone che hanno pensato e realizzato questo sito pieno di consigli utili, dove ho preso un po’ di notizie per organizzare la mia vacanza. ...

  • di Luciano Massaro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Prima di cominciare a raccontare il mio viaggio voglio fare i complimenti alla redazione e alle persone che hanno pensato e realizzato questo sito pieno di consigli utili, dove ho preso un po’ di notizie per organizzare la mia vacanza. Grazie di cuore.

La scorsa estate avevo pensato di passare le mie ferie di semplice impiegato statale, presso un villaggio turistico all inclusive in Italia, insieme alla mia famiglia (moglie e 2 figli). Prendere un appartamento per poi prepararsi la colazione e cucinare non mi andava proprio giù come idea e non mi sembrava un’ottima scelta per chi lavora tutto l’anno e aspetta l’estate per godersi le meritate vacanze, servito e riverito. Bene, abbiamo fatto esattamente il contrario e non siamo pentiti affatto. Tutto è cominciato quando un mio collega di lavoro mi ha consigliato di andare in Grecia ed esattamente a Corfù, per lui un’isola favolosa, gente ospitale, gentile, disponibile e mare bellissimo. L’idea di andare in un paese straniero con 2 bambini piccoli non era ancora nei nostri pensieri e poi abituati ai villaggi tutto incluso e dove la cucina è italiana, anche se non delle migliori, ci faceva un po’ paura, ma nello stesso tempo ci attirava la vacanza diversa, non sempre la solita come tutti gli anni. Raccolgo un po’ di notizie tra conoscenti che erano stati in Grecia, guide turistiche (consiglio la Routard), internet e scopro con immenso piacere il vostro sito “ turisti per caso “ e per me che in quel momento mi sentivo proprio un turista per caso, è stato come la manna dal cielo. Ho letto qualche esperienza di viaggi su Corfù e la Grecia in generale e sono stato colpito dal racconto di un ragazzo di Milano, Nicola, che ne parlava benissimo. Il periodo di mio interesse era lo stesso, GIUGNO, ho deciso di contattarlo via mail e lui gentilmente mi ha dato tutte quelle notizie di cui avevo bisogno. Abbiamo prenotato la vacanza con un’agenzia greca www.Corfuapartments.Com che poi successivamente ho letto bene di loro anche su altri siti e forum e devo dire con tutta sincerità, che gentilezza e disponibilità sono il loro forte. Abbiamo prenotato un appartamento ad Agios Gordios che secondo Maria (la ragazza che risponde alle mail) e il gentilissimo Claudio (assistente alla clientela), era il posto adatto alle famiglie. Alcune persone ci consigliavano Paleokastritsa, ma abbiamo deciso di fidarci dell’agenzia greca e non abbiamo fatto male. Paleokastritsa è bellissima, baie stupende e piena di verde, ma le spiagge troppo piccole e di ciottoli e il mare troppo freddo, non sono indicati per una famiglia con bambini piccoli. Ottima scelta Agios Gordios a sud ovest dell’isola, a soli 17 km dal porto di sbarco (Kerkyra). Con Corfuapartments abbiamo prenotato sia biglietti che appartamento, ci siamo imbarcati da Brindisi il 17 giugno 2005 con Fragline Ferries alle ore 20:30 circa e siamo arrivati a Corfù il 18 giugno alle ore 08:30 dopo aver fatto scalo ad Igoumenitsa, dove per sbaglio stavamo scendendo dalla nave. Arrivati a Corfù o Kerkyra, capoluogo o capitale non l’ho ancora capito, abbiamo una favolosa accoglienza nell’agenzia Corfu Mare, agenzia dove c’è anche la sede di www.Corfuapartments.Com e dove Claudio, Christos, Dora e Maria accolgono in un modo “fraterno” i loro clienti che poi non saranno più clienti, perché durante la vacanza, diventeranno loro amici. Arrivati in agenzia, facciamo le presentazioni, ci offrono un buon caffè preso al bar di fianco all’agenzia e ci danno una busta con cartina dell’isola, orari degli autobus, un piccolo dizionario, calendari tascabili, 2 zainetti in regalo e una guida turistica che ha reso molto interessante e piacevole la nostra vacanza. E’ una guida realizzata da Claudio, titolare di Corfuapartments, italiano che vive a Corfù da 18 anni e che si è ben integrato con la gente locale. Non è la solita guida, perché ci sono consigli per evitare le zone turistiche dove si mangia male e si spende un capitale, le spiagge più belle con una cartina dove sono segnate le spiagge con sabbia, scogli, ciottoli e baie, un lavoro certosino che necessita di molta pazienza e vera conoscenza del territorio. Consigli su cosa mangiare, con foto e descrizione dei piatti e tante altre informazioni interessanti. Detto questo, aspettiamo che il nostro appartamento si liberi, perché è possibile occuparlo dopo le ore 12:00 e restiamo in piacevole compagnia di Christos e Claudio, chiedendo un po’ d’informazioni e dritte. Alle ore 10:45 ci comunicano che l’appartamento è già pronto e possiamo avviarci verso Agios Gordios, accompagnati direttamente da Claudio. Dopo circa 15/20 minuti arriviamo a destinazione nel nostro appartamento di Casa Yannis 1, molto bello, fresco e pulito. Unico inconveniente di Agios Gordios è il parcheggio, bisogna parcheggiare all’inizio del paese o vicino alla spiaggia, ma comunque non è un problema, perché il paese è lungo 400 mt con tutti i servizi (ristoranti, super market, bar, shopping vario) e non abbiamo più preso l’auto, se non per andare a visitare altri posti. Prendiamo possesso dell’appartamento e dopo una doccia andiamo subito in spiaggia (sabbia a sinistra, ciottoli e sabbia a destra). Affittiamo ombrellone e 1 sdraio a 6 euro per tutta la giornata e finalmente cominciamo a goderci la nostra vacanza. La prima sera decidiamo di mangiare a casa e poi successivamente abbiamo alternato ristoranti e casa, anche se i bambini hanno apprezzato la cucina greca (un po’ pesantuccia). Ad Agios Gordios consigliamo i ristoranti Poseidon e Sea Breeze che si trovano sulla spiaggia, anche se non sono segnalati sulla guida di Claudio. Cucina eccellente e prezzo giusto. Martedì 21 giugno, Claudio offre la mussakà (piatto nazionale greco) a tutti i suoi clienti e ci convoca tutti in agenzia alle ore 19:00 per poi seguirlo fino a Lakones, un paesino a nord ovest arroccato sulla montagna, da dove si gode un panorama mozzafiato di Paleokastritsa e le sue baie. Il ristorante si chiama Castellino e assaggiamo la mussakà sul roof garden dove panorama e cibo ci fanno stare in silenzio. La mussakà serve per aprire lo stomaco e quindi decidiamo di restare a cena, come quasi tutti gli altri clienti. Bella sorpresa è un menu solo per i clienti di Corfuapartments, dove i prezzi sono molto contenuti e mangiamo pesce (piatti abbondanti) a solo 15 euro per persona, il piatto si poteva anche dividere in due, era bello pieno. Claudio si siede con tutti noi e ci racconta un po’ della sua vita sull’isola e in giro per il mondo. Parla 4 lingue oltre l’italiano (greco, inglese, spagnolo e portoghese), ci racconta come è arrivato a Corfù, la sua esperienza in Brasile e Spagna e restiamo incantati dalla sua grande esperienza nel campo turistico. Umiltà e disponibilità lo contraddistinguono dagli altri e si vede che ha passione per il suo lavoro. A fine cena si decide di fare una passeggiata nel centro storico di Kerkyra, sempre insieme a Claudio e altre poche persone, gli altri più giovani hanno deciso di andare a ballare...SIGH, noi con 2 bambini piccoli non possiamo permettercelo. Il centro storico è bellissimo sia di notte che di giorno e vale la pena andarci più di una volta. Il giorno dopo decidiamo di andare a mare a Paleokastritsa, eravamo rimasti colpiti dal panorama durante la cena. Scendiamo verso la spiaggia più grande, che però è affollata e decidiamo di tornare indietro...Peccato!!! Sbagliando strada, arriviamo in una baia che si chiama Liapades e ci dicono che è una delle 6 baie di Paleokastritsa. Veramente bella e meno affollata, vegetazione che arriva fin sopra la spiaggia. L’unica cosa negativa è il mare troppo freddo, direi quasi ghiacciato, impossibile fare il bagno, almeno per noi, altri lo facevano. Claudio poi ci spiegherà che a Paleokastritsa ci sono sorgenti di acqua dolce e per questo motivo il mare è sempre freddo, anche quando la temperatura esterna arriva a 45 gradi. A pranzo restiamo in zona e decidiamo di provare un ristorante consigliato sulla guida di Claudio. La località è sempre Lakones su in montagna e il nome del ristorante è Boulis. Accoglienza favolosa e cucina oserei dire sublime. Il signor Spyros e la moglie Elena preparano davanti ai nostri occhi piatti della cucina tradizionale e si siedono a tavola aspettando un nostro giudizio. Abbiamo riprovato la mussakà che secondo noi è migliore di quella provata da Castellino la sera prima, il saganaki, un formaggio fritto tipo mozzarella in carrozza e che i nostri figli hanno apprezzato, il tirocafteri che offre al palato un gusto favoloso che non riesco a spiegare, è formaggio feta con una salsa fatta di cipolle, peperoni e altro che non ricordo. Abbiamo provato lo stifado e il sofrito e a fine pranzo Spyros ed Elena hanno offerto metaxa e koum kouat. Il primo è un brandy greco molto profumato e il secondo è un liquore di mandarini, non ricordo se giapponesi o cinesi, che si produce a Corfù. Andare via dal ristorante è stato molto difficile, perché Spyros e la moglie non volevano mollarci, amano molto gli italiani. Decidiamo di visitare la fortezza di Angelocastro a pochi chilometri da Lakones, dove abbiamo digerito tutto salendo fino in cima. Panorama spettacolare!!! Scendiamo da Lakones e ci dirigiamo a Kerkyra per fare shopping, prima passando in agenzia da Claudio e Christos che ci offrono il caffè. Negli altri giorni abbiamo visitato più a sud di Agios Gordios, Pentati e Paramonas (molto belle), Agios Giorgios e Issos (discrete) e siamo rimasti impressionati positivamente del lago di Korission. Un’altra bella zona è quella a nord est da Barbati in su, Kalami, Koulura, Agni, Avlaki, Kerasia Agios Stefanos e Kassiopi. Noi preferiamo Avlaki, scoperta per caso, mare cristallino e purtroppo per noi che amiamo la sabbia, CIOTTOLI GRANDI che però non hanno frenato la nostra voglia di fare un bagno in quel mare stupendo. La tentazione è stata troppo forte!!! Abbiamo visitato la villa Achilleion della principessa Sissi, la nostra figlia va matta per Sissi, ma non ci è piaciuta a parte il giardino e la statua dell’Achille morente. Meglio una visita alla cattedrale dedicata ad Agios Spyridone e da questo ho capito perché si chiamano tutti Spyros come il santo patrono e alla chiesa o monastero di Vlacherna, simbolo di Corfù fotografato a più non posso e presente su tutte le cartoline, guide turistiche e calendari. Ahinoi, arriva presto il 2 luglio, la vacanza è finita, dobbiamo rientrare in Italia e tristemente ci dirigiamo verso Kerkyra per riprendere la nave alle 11:30 che ci riporterà a Brindisi. Passiamo prima in agenzia dai grandi Claudio e Christos che ci hanno conservato gelosamente i nostri biglietti di ritorno (era meglio se li perdevano), saluti e lacrime di emozione e con una promessa...Quella di rivederci presto. La loro accoglienza e quella di tutti i Corfioti, hanno reso la nostra vacanza molto piacevole. I loro consigli, la guida di Claudio e la qualità dei servizi sono veramente importanti per chi va a Corfù per la prima volta e ne ha sentito sempre parlare male. Il loro sito www.Corfuapartments.Com è strutturato molto bene, chiaro, leggero e con notizie veritiere. La loro disponibilità è disarmante e quando andrete via non potrete fare a meno di andare a salutarli in agenzia. Abbiamo scoperto che danno la guida di Claudio anche a chi non ha prenotato con loro. Basta presentarsi in agenzia. Alla fine di questa vacanza ci è rimasto un bel ricordo di Corfù e dei suoi abitanti, ringrazio il mio collega per il consiglio sulla Grecia, voi di TURISTI PER CASO che mi avete dato la possibilità di trovare nei vostri forum il racconto di Nicola che ho ringraziato con una mail e che lo rifaccio adesso nel mio racconto e infine ringrazio la mia dolce moglie e i miei bambini per avermi aiutato nella scelta del viaggio. Un saluto a tutti quelli che leggeranno il mio racconto e se avranno bisogno di consigli o informazioni aggiuntive, possono contattarmi senza problemi, sperando di essere un bravo consigliere. Luciano Massaro e famiglia lumas67@tiscali.It

  • 23673 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social