Grecia continentale fai da te

Storia, cultura e un po’ di mare: in giro per templi, spiagge e città

  • di algius
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: due
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Da tempo volevamo visitare la Grecia continentale per vedere i resti di un popolo che ha partecipato attivamente alle origini della nostra civiltà, ma anche per vedere il presente di questa nazione che ci dicono essere fanalino di coda dell'Europa. Dopo varie ricerche su internet per prendere spunto da chi era già andato, e dopo aver acquistato la guida Lonely Planet della Grecia continentale, stabiliamo le tappe giornaliere e per evitare perdite di tempo prenotiamo tutti i pernottamenti... con colazione inclusa, sul solito booking.com (i prezzi degli alloggi che verranno indicati sono tutti relativi a camera doppia con colazione e parcheggio).

Primo giorno, 18 giugno: Lucca - Bologna - Atene - Nauplia

Partenza da Bologna con volo Ryanair (440€, andata e ritorno per 2 persone con posto prenotato), arrivo ad Atene alle 11:45, ora locale, pioggia. Appena arrivati ci mettiamo alla ricerca, con qualche difficoltà, della nostra auto, prenotata direttamente dal sito Ryanair con una compagnia di noleggio non proprio conosciutissima (Drive) ma molto economica (161 euro per 11 giorni oltre a 51 euro di polizza integrativa, facoltativa, che copriva ogni rischio e franchigia). Un addetto della compagnia di noleggio doveva attenderci in aeroporto ma di fatto non c’era e, dopo un paio di telefonate (in inglese) al noleggiatore e un’ora e mezzo di attesa, saliamo sulla Opel Corsa diesel assegnataci.

Finalmente partiamo alla volta di Corinto. Nel primo pomeriggio arriviamo sul ponte al centro del canale da dove possiamo ammirare il transito di una nave trainata da un piccolo rimorchiatore. Vista dall’alto dei 90 metri del ponte in mezzo alle rocce scavate a strapiombo sul mare la nave, piuttosto grande, sembra passare quasi di precisione nel canale largo 23 metri e questo ha reso lo spettacolo ancora più suggestivo. Ci dirigiamo poi verso Acrocorinto, l’acropoli dell’Antica Corinto, ma non possiamo visitare la fortezza poiché chiude alle 15:30. Quindi scendiamo verso Corinto e pur non entrando nel sito archeologico possiamo farci comunque un’idea dai resti che riusciamo a vedere attraverso la recinzione di rete metallica. Quindi partiamo alla volta di Micene dove visitiamo il sito archeologico posto sulla sommità di una collina; il biglietto, 12€ a testa, comprende anche l’ingresso al museo. Da segnalare la porta dei leoni ben conservata e principale punto di accesso al sito. Poco distante dalla collina, tornando indietro dalla strada principale, c’è la meravigliosa e intatta tomba di Agamennone (si accede con lo stesso biglietto del sito archeologico).

Nel tardo pomeriggio arriviamo a Nauplia dove ci rechiamo all’ottimo Hotel Grand Sarai Naplio (costo 67,50€). Cena in tipica taverna greca “Pidalio” individuata su Tripadvisor, mangiamo sardine marinate, polpette di zucchine, moussaka, agnello al cartoccio e vino della casa per un totale di 37,50€ con dolce offerto, come in quasi tutte le taverne e ristoranti dove abbiamo cenato successivamente. Passeggiamo lungo le stradine di Nauplia arrivando fino al porticciolo: cittadina davvero molto carina e si capisce perché nel 1833 fu scelta come prima capitale della Grecia moderna dopo la proclamazione dell’indipendenza.

Secondo giorno, 19 giugno: Nauplia - Monemvasia

Dopo la fantastica colazione in hotel, prendiamo l’auto e ci dirigiamo verso la fortezza di Palamede (visitabile per 4€ a testa) che domina la città a da dove si gode di una vista meravigliosa. A 4 chilometri da Nauplia passiamo accanto alle rovine di Tirinto, antica città completamente diroccata circondata da imponenti ciclopiche mura. Proseguiamo per Epidauro dove visitiamo il grande teatro perfettamente conservato e l'adiacente sito archeologico abbastanza vasto dove storia e mitologia si intrecciamo tanto da non capire dove finisce l’una e comincia l’altra: si tratta di un complesso dedicato alla medicina del medico Asclepio con relativa divinità e fonte sacra. Prezzo di ingresso 12€ a testa... probabilmente siamo tra i pochi ad aver pagato il biglietto perché ci siamo accorti che non c'è alcun controllo ad entrambi gli accessi

  • 7554 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social