Atene e Peloponneso

Pochi giorni fra la storia e i paesaggi incantati del Mani

  • di atir25
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

DOMENICA 19

Dopo un'oretta scarsa di auto arriviamo all'aeroporto di Orio al Serio dove lasciamo l'auto al parcheggio prenotato.

In dieci minuti poco più siamo all'imbarco, il volo Ryan Air è puntualissimo, arrivati ad Atene prendiamo immediatamente il bus davanti all'uscita e in un' oretta siamo in Piazza Syntagma. Il nostro Hotel, l'unico prenotato dall'Italia, è lì a pochi passi. Abbiamo prenotato una doppia per tre notti, l'ultima al ritorno dal nostro tour. L'Hotel Astor non è un granché per 87 euro a notte con colazione, camera doppia un po' fatiscente, ma abbastanza pulito e il personale molto cortese e disponibile. La cosa più bella è l'indomani mattina la colazione all'ultimo piano con vista spettacolare sull'Acropoli, ne vale la pena, e la colazione è perfetta.

Lasciati i bagagli ci avventuriamo nella torrida Atene per un primo giro senza meta siamo in Piazza Syntagma ed è impossibile non assistere al cambio della guardia degli evzones davanti al Parlamento, poi arriviamo a Plaka con le strette vie lastricate che portano su fino all'Acropoli, tutto il quartiere è in fermento pieno di negozi e taverne per turisti, noi abbiamo cenato lì tutte due le sere, discretamente, fra musica e balli, finalmente siamo in vacanza e cominciamo a rilassarci.

LUNEDì 20

Partiamo prestissimo, perché il caldo è notevole, ma quando arriviamo alla biglietteria dell'Acropoli c'è già una bella coda. E' spettacolare, dopo averla vista per tanti anni in foto e sui libri, ora siamo qui. Non nego che credevo di emozionarmi di più, ma il caldo, la fatica della salita, tutta al sole, e troppi turisti chiassosi non ti permettono di assaporare appieno la magnificenza del luogo. Il Partenone è lì finalmente davanti a te, l'Eretteo, la storia è lì ti passa davanti agli occhi.

Il pomeriggio lo trascorriamo al Museo Archeologico Nazionale, lo raggiungiamo comodamente con la Metro. Non si può non andare è come nei grandi musei del mondo ci sono dei reperti che vedi solo lì: il tesoro degli Atridi, la maschera di Agamennone, non importa se Schliemann ha sbagliato di 400 anni, è lì è quella del tuo immaginario, e poi meravigliose collezioni di vasi e statuine, gioielli d'oro e d'argento, vasi di vetro trovati nei vari santuari di Hera ad Argo, di Artemide Orthia a Sparta, nomi che solo a evocarli ti emozionano. Non usciresti mai, infatti usciamo che è sera.

MARTEDì 21

La voglia di andarsene dalla città è tanta, abbiamo bisogno di spazi e meno caos, così dopo colazione in cinque minuti siamo alla Hertz dove noleggiamo una Peugeot 208 nuovissima per dieci giorni... tutto compreso per 350 euro e partiamo.

Uscire dalla città non è stato difficile non lo sarà altrettanto al rientro, e in un' oretta arriviamo a Capo Sounion dopo una settantina di Km .

Prendiamo alloggio all'Eden Hotel ad Anavyssos in mezzo ad una pineta direttamente

Su una bella spiaggia, spendiamo 79,00 euro con colazione e lettini al mare. Subito ci concediamo un bagno e ci riposiamo in attesa del tramonto. Il Tempio di Poseidone si erge su uno sperone a picco sul mare, la vista è spettacolare. Il tramonto a Capo Sunio è una delle cose da non perdere.

Scendendo dal promontorio ci fermiamo dopo qualche tornante in una bella taverna dove su una terrazza mangeremo un'ottima orata grigliata, sarà la prima di una lunga serie spendendo in due, con la solita insalata greca di apertura, 50,00 euro. Scopriremo anche che la frutta e i dessert saranno sempre offerti…

  • 14910 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social