Kalimera, santorini

Venerdì 22 Agosto 2008 Appena intravediamo Santorini dal finestrino dell’aereo ci sembra già bellissima, è come guardare una cartolina, appena scendiamo all’aeroporto nonostante siano già le 17.00 passate il caldo si fa sentire, per fortuna che soffia un venticello molto ...

  • di asialuna
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Venerdì 22 Agosto 2008

Appena intravediamo Santorini dal finestrino dell’aereo ci sembra già bellissima, è come guardare una cartolina, appena scendiamo all’aeroporto nonostante siano già le 17.00 passate il caldo si fa sentire, per fortuna che soffia un venticello molto piacevole che ci accompagnerà per tutta la vacanza.

Il nostro hotel è molto vicino all’aeroporto e quindi in cinque minuti siamo a destinazione, la struttura ci piace subito, tinteggiata di bianco e azzurro e con una bellissima buganvillea fucsia all’entrata. All’inizio la camera non ci sembra un granché ma mai giudicarla il primo giorno...Per inaugurare la vacanza e visto che lo stomaco brontola decidiamo di andare in centro a mangiare qualcosa.

Dopo una breve passeggiata raggiungiamo il lungo mare di Kamari...Rimaniamo a bocca aperta...C’è un fiume di gente! eppure fino dietro all’angolo c’eravamo solo noi! Il lungomare è molto carino per passare una serata tranquilla, locali, negozietti, ristorantini e di fronte la spiaggia e il mare per finire le serate in modo romantico.

Scegliere dove mangiare non è facile, al di fuori di ogni ristorante c’è un cameriere che ti blocca appena passi invitandoti a dare un’occhiata al menu e a sederti...Non riesci a riflettere e dare un’occhiata! alla fine visto che la fame avanza scegliamo il ristorante “The Spring” dove decidiamo di provare la mousakka prendendo un menù per due persone che comprende anche insalata greca e vino o acqua il tutto per un totale di €. 21,00. Sarà stata la fame ma tutto è molto buono! Sazi e rilassati torniamo in hotel e come previsto tutto ci sembra già più bello, anche perchè diamo un’occhiata al terrazzo della nostra stanza ed è grandissimo...Ottimo per sedersi a vedere le stelle! Peccato che tutto questo relax viene ad un tratto interrotto dal boato di un aereo che sembra stia puntando direttamente la nostra finestra! avevamo dimenticato di essere vicino all’aeroporto! Ecco l’unico neo dell’Hotel Alexandra come però di tanti altri alberghi a Kamari è che dalla mattina fino verso a mezzanotte gli aerei ti passano sopra la testa prima di atterrare, beh le prime volte non è piacevole però dopo neanche un giorno non ci facciamo più caso Sabato 23 Agosto 2008 Decidiamo di passare una giornata rilassante e quindi andiamo alla spiaggia di Kamari, dove per €. 7,00 noleggiamo per la giornata 2 lettini e 1 ombrellone (i prezzi sono uguali in tutte le spiagge che abbiamo visitato durante tutta la vacanza, cambiano un pò le condizioni dei lettini) La spiaggia essendo l’isola di origine vulcanica è fatta di sassolini neri, l’acqua è pulita ma essendo il fondale scuro non ha particolari riflessi. Sapevamo prima di partire che se si cercano i fondali più belli e trasparenti Santorini non è l’isola da scegliere però se si cercano i tipici colori e paesaggi greci è sicuramente la migliore.

Quando il caldo inizia a farsi sentire nonostante il vento andiamo a farci un giretto per vedere il lungomare di giorno, ci sono vari mini market dove si trova di tutto e a prezzi molto buoni ( bottiglia di 1,5 litro d’acqua a €. 0,40 ottimo prezzo visto che al ristorante o al bar costa €. 2,50) e in uno di questi, il minimarket “Afrodite” troviamo delle ciotole di macedonia fresca a €. 3,00 o €. 1,00 se si vuole solo anguria che compriamo immediatamente, ottime per un fresco spuntino! Tornando indietro scopriamo anche il “Koulis” bar, un chiosco dove fanno vari tipi di pita a €. 2,00, è sempre affollatissimo ma non si aspetta mai molto, a me le pita non piacciono molto, invece Carlo ne rimane incantato, se non lo porto via di peso le avrebbe provate tutte! comunque decreta che quello sarà il suo pranzo per tutta la settimana! Quando torniamo in albergo chiediamo informazioni per noleggiare un quad, la figlia dei proprietari dell’hotel è molto gentile e si mette in contatto con un noleggio di Kamari, ci propongono un quad 150cc per 5 giorni €. 170,00, alcuni noleggi ti propongono un’assicurazione casco ma la maggior parte una polizza che copre i danni che puoi fare agli altri e se chiedi cosa succede nel caso te lo rubino ti rispondono “solo voi italiani fate questa domanda, ma dove vivete?” (scooter e quad se ne incrociano a centinaia e sono quasi tutti guidati da turisti, lo scooter è più agile e veloce ma io avendo paura delle due ruote mi trovo più tranquilla sul mio “quattro ruote”. Il primo consiglio e’ di non noleggiare quad inferiori a 150cc perché già sono un pò dei rottami rumorosi e il rischio è di non riuscire a fare una salita! secondo consiglio fatevi dare un quad con il bauletto che è ultra comodissimo, terzo consiglio visto che alcuni sostengono che il casco non è obbligatorio mentre altri dicono di aver preso multe salate per la sua mancanza soprattutto perché turisti, nel dubbio noi lo abbiamo usato e quarto consiglio se vi muovete di sera portate sempre un maglioncino/felpa perché c’è sempre vento e alla sera è freschino), decidiamo per il quad e soddisfatti andiamo a farci un tuffo nella piscina dell’albergo

  • 3850 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social