Santorini e Milos...vulcaniche emozioni!

Sono tornata da una settimana da una vacanza aspettata e programmata da tanti tanti mesi...forse troppi e volevo condividerla con voi. Dicevo “programmata da tanti mesi” perchè si iniziò a parlarne a fine gennaio pensando inizialmente a una vacanza in ...

  • di Kia81
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sono tornata da una settimana da una vacanza aspettata e programmata da tanti tanti mesi...Forse troppi e volevo condividerla con voi. Dicevo “programmata da tanti mesi” perchè si iniziò a parlarne a fine gennaio pensando inizialmente a una vacanza in barca a vela nella Grecia Ionica o nelle Sporadi, ma poi per “mancanza di equipaggio” si finì col decidere per una vacanza più stanziale e più standard...E la nostra scelta cadde (ormai al mese di aprile) sull'isola di Milos per via delle sue spiagge e del suo mare di cui tanto avevamo sentito parlare.

I nostri compagni di viaggio (miei e di mio marito) non erano mai stati alle Cicladi, , così ,anche se noi c'eravamo già stati, abbiamo consigliato di abbinare a Milos l'isola di Santorini, che se non magnifica per le spiagge lo è sicuramente per i paesini e per la scenografia della caldera.

Per concludere il viaggio decidiamo di abbinare anche due notti ad Atene...Visto che ci siamo passati varie volte di passaggio per prendere il traghetto ma senza mai visitarla.

E così, dopo mesi e mesi di attesa, finalmente arriva il fatidico giorno e giovedì 7 agosto, dopo il lavoro, raggiungiamo i nostri compagni di viaggio (Alisia, Mauro e Marco) a Samarate visto che sono vicinissimi a Malpensa dormiremo da loro così da non fare una levataccia il giorno dopo...Ah no? Infatti invece che andare a letto presto per essere freschi come fiorellini e andare in aeroporto alle 5:30 del mattino andiamo a bere tutti insieme una birra in un pub del loro paese e chiacchieriamo e brindiamo alle vacanze fino alle 2 di notte...Così alla fine dormiamo 3 orette scarse, ma tanto che ci importa??siamo o non siamo in ferie da domani?? L'8 agosto partiamo verso le 8 con un volo della Volareweb pagato ad Aprile 260 euro (a/r su Atene) e senza ritardi né intoppi arriviamo ad Atene vs le 11 ora locale.

Con il bus X96 raggiungiamo il Pireo e alla Filippis Tour ritiriamo i nostri biglietti per i vari traghetti di tutta la vacanza prenotati come consigliatoci da Daniela (la guida di TPC per le isole greche).

Ad Atene fa un caldo boia, mangiamo un gyros pita per 2 euro, ma si rivela una vera ciofeca...E ammazziamo il tempo chiacchierando e bevendo a più non posso a causa del caldo e dell'afa insopportabili. In più scopriamo che invece che alle 6 il nostro Flying Cat partirà con due ore di ritardo per il mare mosso e vi assicuro che con quell'afa anche due ore in più ci sono sembrate un'eternità, ma alla fine armati di pazienza e galvanizzati dal fatto che finalmente dopo tanta attesa eravamo in Grecia arriviamo alle 22:30 al porto di Santorini.

Da lì un mini bus che faceva il giro di alcuni hotel ci porta ai Thea Studios a Thira.

Gli studios sono molto carini e sono a circa 10 minuti a piedi dal centro.

Il complesso è composto da 4 casette bianche e rosse ricoperte di bouganville, con una piccola depandance dove si trovano reception e bar. C'è anche una piccola piscina rinominata da noi “IL FAGIOLO” per via della sua strana forma. Il nostro appartamento è semplice ma pulito e da alcuni dettagli traspare una certa cura da parte dei proprietari (ad esempio dei quadretti carini fatti da conchiglie e pietre laviche appesi alla parete, oppure le travi a vista nella camera...).

L'appartamento è costituito da due camere con un piccolo fornello per cucinare, un soppalco con la terza camera e un bagno...Ecco l'uico neo è il fatto che tra le due camere si possa comunicare solo attraverso il bagno che ha due porte...Una sulla camera matrimoniale e l'altra sulla camera singola con il soppalco...Quindi ci sarà da ridere perchè quando vai a fare pipì o la doccia devi chiuderti a chiave da entrambi i lati...Che strambi sti greci! Doccia veloce e poi cena in uno dei tanti ristoranti di Thira, peccato che il troppo vento mi abbia un po' rovinato la cena

  • 11145 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social