Atene e creta meraviglia in tre settimane

Osservazione generale: Creta in luglio è una meraviglia! I posti sono gai e già con turisti, ma non pieni e si trova agilmente anche da dormire senza prenotare, salvo alcune eccezioni che indicherò via via. Noi abbiamo saltato a piè ...

  • di Lauraeva
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Osservazione generale: Creta in luglio è una meraviglia! I posti sono gai e già con turisti, ma non pieni e si trova agilmente anche da dormire senza prenotare, salvo alcune eccezioni che indicherò via via. Noi abbiamo saltato a piè pari la zona intorno a Heraklion (salvo per il palazzo di Cnosso) e abbiamo visto come nei fatti la zona più “albergoni” sia appunto intorno a Heraklion e a Chania (=Agia Marina); per il resto, è tutto di una tranquillità incantevole! Abbiamo effettuato il viaggio prenotando solo volo (scalo ad Atene)+noleggio auto+una sola prenotazione hotel nelle date circa a metà viaggio, per darci un po’ di scadenze temporali; per il resto, segnalazioni e indirizzi alla mano, siamo andati “a vista” e prenotavamo magari via mail la tappa successiva, se sapevamo di dover arrivare tardi la sera ed evitare quindi di cercare troppo...In questo modo ci siamo spostati da una tappa all’altra ogni due-tre giorni, in totale relax e decidendo di restare una notte in più nei posti che ci sono piaciuti di più... Sabato 12 luglio: arrivo ad Atene, hotel Acropol (piazza Omonia, ottima la posizione, htl 4 stelle un po’ decaduto zona un po’ pericolosa, okkio...) Domenica 13 : visita dell’ Acropoli, Partenone, quartiere della Plaka. Cena alla Plaka. Primi “gatti strategici” (gatti secchi e magretti fermamente intenzionati a chiedere qualcosina da mangiare da sotto i tavoli, coccole comprese)... Il clima ad Atene è certo caldo ma ventilato, l’Acropoli è straordinaria anche se molto impoverita dalle spoliazioni di lord Elgin, la vista di Atene dall’Acropoli toglie il fiato. Pomeriggio, giro del quartiere Kolonaki (molto carino e con negozietti parecchio trendy, lo consiglio!) per salire in funicolare al Licabetto (colle di Atene), seccatura perché un panzone greco ci passa davanti alla lunga coda per la funicolare senza che nessuno della biglietteria ci aiuti, anzi... Lasciamo perdere e torniamo alla Plaka , molto turistico ma piacevole assai con tutti i negozietti e una grande animazione notturna.

Lunedì 14: volo per creta; arrivo e noleggio della nostro Polo rossa presso Holiday Autos; partenza per Agios Nikolaos (occhio alla National Road, alle volte rintracciarne gli ingressi è un vero rompicapo!); prima ispezione a Spinalonga, che di primo acchito non ci convince (che errore!); arrivo ad Agios, senza prenotazione, scegliamo l’albergo Artemis Beach, carino con piscina (60 euro una tripla con bagno colazione piscina). Cena presso “Pelagos” magnifica casa veneziana con pergolato, molto buono e servizio attento e curato. Secondo “gatto strategico”. Agios è molto graziosa, con un laghetto collegato al mare e più belle spiagge e porticcioli, in vari punti del paese Martedì 15: spiaggia Almyros ad Agios, molto bella con correnti fredde! Scopriamo poi che all’astremità dx della spiaggia sfocia un limpido torrente, dalle acque freddissime! Cena ad Agios presso Ristorante Barko, superelegante ma molto pretenzioso... e troppo caro! Mercoledì 16: Ci spostiamo verso Gournià (sede di un sito archeologico minoico che si vede dalla strada), bella spiaggia con acque dai magnifici colori, peccato che le correnti portino a volte a riva bottiglie di plastica e altre schifezze...Cena ad Agios, Avli taverna, all’aperto, molto carina sotto un bel pergolato di vigne e buona cucina tradizionale. –terzo “gatto strategico”.

Giovedì17 Da Agios ci spostiamo verso Paleokastro; prima di andarci però, facciamo l’escursione in barca, partendo da Eloundas, per l’ìsola di Spinalonga, isola-fortezza veneziana che fu anche lebbrosario. Il suo aspetto di città-fantasma è veramente affascinante, visita bellissima, assolutamente da non perdere. Pranzo sul piccolo porto di Eloundas.Dopo pranzo, arrivo a Paleokastro, troviamo da dormire all’albergo Thalia, poche stanze ma molto pulito, servizio accogliente e rilassante (45 euro colazione compresa in due).Cena presso la taverna dell’hotel Itanos, tutto ottimo, con sottofondo musicale di un concerto di musica tipica cretese dal vivo nella piccola piazza ricavata nei fatti da un incrocio di tre strade: il traffico non è stato interrotto dalle auto, alcuni danzatori tradizionali hanno potuto continuare a danzare perché si fermavano le auto!..

  • 3077 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social