L'isola di Kos a 360°

Dopo una notte passata a Verona, si procede verso il tanto atteso check-in destinazione Kos. Temevamo il peggio (vista la quantità di gente), ma si parte "solo" con un'ora di ritardo. Arriviamo a Kos e ad attenderci sole e caldo! ...

  • di Jacky&Nicky
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Dopo una notte passata a Verona, si procede verso il tanto atteso check-in destinazione Kos. Temevamo il peggio (vista la quantità di gente), ma si parte "solo" con un'ora di ritardo. Arriviamo a Kos e ad attenderci sole e caldo! Temperatura ideale che già ci mette di buon umore. Il viaggio con il pullman del tour operator dura circa 10 minuti. Arrivati, posiamo le valigie all'Euro Village Achilleas, ci cambiamo e come bambini impazienti, corriamo a noleggiare il mezzo per la settimana. Al posto del tanto amato quad, questa volta optiamo per la Dune Buggy (o Bugster come lo chiamano loro). Un po' più cara, ma ne vale la pena. Pranzo veloce in hotel, e fuga dagli animatori. Prima spiaggia visitata: MARCOS BEACH. Il tragitto da Mastichari (dove alloggiamo) dura circa 20 minuti. La spiaggia si trova sulla costa sud (sempre riparata dal vento). Con 5 € noleggiamo 2 lettini e l'ombrellone. L'acqua è limpida e cristallina, con il fondale sabbioso. Banale da dire ma un vero paradiso! Ritorniamo in hotel presto (siamo in piedi dalle 4 di mattina!) ma prima facciamo una deviazione a Kardamena, dove capiamo subito che, non essendoci anima viva in giro, qui si vive solo di notte. Siccome non conoscevamo ancora le strade, da Kardamena a Mastichari passiamo per la montagna. Paesaggio bellissimo! Cediamo al richiamo del letto subito dopo cena.

Il secondo giorno ci svegliamo alle 8, colazione e andiamo a Kardamena. La spiaggia è bella, di sabbia e con piccoli scogli. Anche qui i lettini costano 5 €. Pranziamo in paese e come abitudine cambiamo spiaggia nel pomeriggio. Andiamo verso la baia di Kefalos (sempre a sud) dove ci sono un sacco di stabilimenti balneari. Scegliamo un posto abbastanza tranquillo e ci fermiamo. Molti stabilimenti offrono una gran varietà di sport acquatici. Quel giorno abbiamo scelto il Crazy Sofa. Cifra non improponibile (10 € a persona) per una scarica di adrenalina in un mare meraviglioso. Torniamo a Kardamena dopo cena e ci sentiamo catapultati in un altro mondo fatto di bar, musica e tanto tanto alcool! L'età media però non superava i 20 anni! Optiamo per un soft drink e un po' di shopping nella parte più tranquilla del paesino.

Il terzo giorno vogliamo visitare Kos Town (la capitale dell'isola). Dal nostro hotel sono circa 30 minuti con la Dune Buggy. Contrariamente alle nostre abitudini, dedichiamo una mattina alla cultura e visitiamo l'Asclepion, il platano di Ippocrate e l'antica Agorà. Torniamo alla realtà non appena arriviamo nella piazza principale dove rimaniamo rapiti dal mercato. Pranzo veloce ma non troppo economico per gli standar greci (un espresso 4 €... E se poi fa schifo???). Il pomeriggio vogliamo andare a THERMAL (come ci ha consigliato Liza, la tipa dell'autonoleggio). Da Kos Town a Thermal il paesaggio è mozzafiato. Si esce dalla grande città e ci si trova in un paesaggio surreale: mare blu, scogliere bianche a picco, odore di zolfo e una piscina naturale racchiusa tra gli scogli dove l'acqua è caldissima. Più dei piedi non siamo riusciti ad immergere! Qui l'acqua termale ti coccola, ma ci pensano i sassi della spiaggia a farti stare scomodo! La spiaggia è molto piccola e soprattutto sempre affollata. Passiamo il dopo cena a Mastichari dove ci sono un paio di bar e negozi di souvenir. Tranquilla. Anche troppo! Il quarto giorno decidiamo di spostarci verso la costa nord, dove c'è sempre vento. Alla mattina andiamo a Marmari, paese che offre stabilimenti balneari di sabbia bianca e finissima, ma niente di più. Per pranzo ci spostiamo a Tigaki, dove pranziamo da Aphrodite (non male) e per questo ci danno i lettini della spiaggia scontati. Per la prima volta vediamo l'acqua sporca! Infatti il vento porta verso riva diverse alghe. Anche qui la sabbia sembra talco. Bella, ma rovinata da Eolo che soffia troppo forte. Non essendoci altra scelta per la sera (Kos Town è troppo lontana), torniamo al "paese dei balocchi": Kardamena

  • 11259 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social