Se il paradiso esiste l'abbiamo trovato, Santorini

Ciao a tutti! Sono rientrata proprio ieri da una settimana fantastica passata a Santorini, e dato che questo sito è stato utilissimo per il mio viaggio ho deciso di ricambiare condividendo con voi la mia esperienza,sperando che possa darvi qualche ...

  • di skygiulia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti! Sono rientrata proprio ieri da una settimana fantastica passata a Santorini, e dato che questo sito è stato utilissimo per il mio viaggio ho deciso di ricambiare condividendo con voi la mia esperienza,sperando che possa darvi qualche consiglio interessante.

Siamo partiti con volo charter eurofly-meridiana da milano spendendo solo 150euro in due,vi consiglio di fare attenzione perché questi charter possono fare molte ore di ritardo, il nostro volo di ritorno ha ritardato di ben 2 ore e mezzo facendoci perdere la coincidenza per Cagliari!Alla fine dopo molte peripezie siamo riusciti a trovare un altro volo spendendo però un mucchio di soldi che la compagnia non è tenuta a rimborsarci! Comunque tornando al nostro viaggio, dopo due orette di volo arriviamo a santorini...E già solo l’atterraggio è molto suggestivo perché sembra che l’aereo debba tuffarsi in acqua,l’aereoporto infatti dista pochissimo dal mare.

Appena scesi ci ha accolto un bel calduccio, un cielo terso e un sole così splendente che pure noi cagliaritani siamo rimasti colpiti! Abbiamo alloggiato a Karterados, un paesino vicino a Fira,così vicino che non si capisce dove inizia l’uno e finsisce l’altro. E’ l’ideale alloggiare li perché sei vicino alla capitale però hai il massimo del risparmio, invece fira a mio parere ha prezzi proibitivi.

Noi abbiamo alloggiato da Stavros Villas spendendo 35 euro notte. E’ un residence da 12 appartamenti, tutti con ingresso indipendente ,un cucinotto e una deliziosa terrazzina dove noi ogni mattina facevamo colazione guardando il mare!Avere la cucina si è rivelato molto utile perché ci ha evitato di dover mangiare fuori ogni volta,che a lungo andare diventa stressante e dispendioso.

Ovviamente come prima tappa è d’obbligo visitare Fira, capoluogo di santorini. Però prima ci siamo fermati a noleggiare uno scooter..Il modo migliore per visitare l’isola in tutta libertà.

Noi abbiamo trovato un posto che li noleggiava a pochi passi dal nostro hotel, ci ha preso 65 euro per tutta la settimana!sarebbero 10 euro al giorno però l’ultimo giorno ce l’ha fatto pagare la metà perché l’avremmo tenuto di meno. E poi che dire del nostro scooterino...Un vero gioiello, l’abbiamo tirato un sacco, gli abbiamo fatto fare una cosa come 200 km e non si è mai lamentato, a parte un piccolo episodio che vi dirò più avanti! Arrivati a Fira siamo rimasti a bocca aperta, la scena che vi si aprirà davanti agli occhi è da togliere il fiato e di certo non c’è foto che rende giustizia alla bellezza del panorama.

Case bianche che degradano in una scogliera nera a picco sul mare,l’immenso mare sotto di noi piatto come una tavola, qualche barca che procede verso l’orizzonte e il sole che piano piano scende creando una bella luce calda. Non si può far altro che restare in silenzio a contemplare questa bellezza,aspettando che il sole muoia,sentendosi sereni e in pace con se stessi.

Fira è un dedalo di strade e stradine,scalette e scalettine piene di locali, alberghi e negozietti di artigianato locale. E’ costruita a picco sulla scogliera e quindi le case degradano dall’alto verso il mare e hai l’impressione d camminare sui tetti delle case che si trovano più in basso! Visto che era la prima sera ci è sembrato doveroso assaporare la cucina locale in qualche ristorantino tipico, però i locali che si affacciano sulla caldera sono di certo i più affascinanti ma hanno anche prezzi troppo proibitivi per le nostre tasche, per cui abbiamo optato per mangiare a Karterados da Skaramagas, un ristorante sulla strada del nostro residence. Con 23 euro ci hanno portato del buon vino locale, un’insalata greca e una gigantesca grigliata mista di pesce appena pescato saporitissimo! Il giorno dopo abbiamo deciso di sperimentare le spiagge(in verità un po’ scettici abituati alle spiagge della nostra Sardegna).Da Karterados abbiamo seguito la litoranea fino a Monolithos, che per la verità non ci è sembrata nulla di particolare. E’ una classica spiaggetta con qualche scoglio, senza un bar o un localino che ravivasse l’ambiente, così abbiamo deciso di proseguire per Kamari, e la musica cambia decisamente

  • 12788 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social