Viaggio a Creta: una poltrona, sul traghetto per 2

Solitamente le ragazze iniziano a organizzare il viaggio post diploma circa due anni prima, ma questo non è stato il nostro caso! Mentre le altre ragazze preparavano nei minimi dettagli la vacanza della maturità (e soprattutto la prenotavano anzitempo), io ...

  • di LauraPateta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Solitamente le ragazze iniziano a organizzare il viaggio post diploma circa due anni prima, ma questo non è stato il nostro caso! Mentre le altre ragazze preparavano nei minimi dettagli la vacanza della maturità (e soprattutto la prenotavano anzitempo), io (Laura) e la mia migliore amica (Giulia) ci siamo decise ad andare in un agenzia di viaggi solo dopo aver saputo di essere "mature", ovvero a inizio luglio.

Inizialmente si è impossessato di noi un tremendo sconforto: tutti gli aerei e gli alloggi dei luoghi che avevamo immaginato (Ibiza, Tenerife, Palma di Maiorca, Turchia) erano pieni ma, all'improvviso, si è accesa una luce, una speranza.. L'impiegata dell'agenzia ci propone Creta.. In traghetto! Dopo un momento di scetticismo iniziale, un po' perché di Creta non avevamo sentito parlare molto e un po' perché un viaggio in traghetto non ci sembrava il massimo, decidiamo (anche per forza) di accettare e prenotare. Ed ecco che inizia il sogno: partiamo un lunedì pomeriggio di fine luglio direttamente da Ancona (in pratica dietro casa visto che abitiamo a Fano) con un traghetto Anek Lines. Non avremmo mai pensato che un viaggio in traghetto potesse essere così! Per un prezzo abbastanza basso (o comunque minore rispetto ad un volo), non riuscivamo ad immaginare come sarebbe andata; invece la cabina era ampia e dotata di tutti i confort, siamo riuscite a dormire molto bene (e arrivare riposatissime a Patrasso) e a divertirci grazie alla compagnia di ragazzi e ragazze dirette, come noi, a Creta (poi abbiamo anche scoperto che se prenotavamo da sole sul sito www.Anekitalia.Com potevamo spendere anche di meno, ma pazienza..).

Qui siamo salite su un pullman per Pireo, per poi prendere il secondo traghetto diretto ad Heraklion; una volta arrivate nella capitale solo mezz'oretta di pullman ci divideva dalla nostra meta: Hersonissos! Non abbiamo aspettato nemmeno la fine della giornata per innamorarci di questo villaggio! Una spiaggia splendida, un delizioso centro con una passeggiata che lo attraversa e tantissimi locali caratteristici, taverne, boutique, negozi, supermercati e bellissimi ristoranti dove è possibile gustare tutti i piatti della cucina greca (tra cui la nostra adorata salsa Tatziki che ci siamo portate a casa in quantità industriale) e la notte questa città si trasforma in un allegro parco giochi con musica per le strade, discoteche, pub, bar, dove divertirsi fino all'alba (come dimenticare il meraviglioso Mouragio..Che ha anche un sito:www.Mouragioclub.Gr!!!).

Ma Creta non è stata solo divertimento: grazie al pacchetto offerto dall'agenzia abbiamo avuto l'occasione di fare alcune escursioni di un giorno. Una mattina abbiamo visitato il Palazzo di Knossos a Heraklion, la mitica residenza del re Minosse in cui è possibile lasciarsi trasportare nella leggenda del Filo di Arianna, passeggiando all'interno del Labirinto del Minotauro mentre nel pomeriggio abbiamo scorrazzato per un paio d'ore nel centro della città e (come siamo state fortunate!) ci siamo imbattute nel mercatino dell'artigianato.

Seguendo il rito "un giorno cultura, l'altro divertimento" due giorni dopo siamo andate a Spinalonga, piccola isoletta fortificata a sud di Creta adibita in passato a fortezza militare e lebbrosario, raggiungibile prima con un pullman e poi con un traghetto che parte da Elounda. La visita è durata all'incirca tre ore e dopo un lauto pranzo (un super barbecue compreso nel prezzo dell'escursione) ci siamo riposate sulla spiaggia.. E che spiaggia! La sabbia era così chiara che sembrava dorata e l'acqua? Vi basti sapere che io odio l'acqua e ho fatto un bagno di circa 4 ore! Qualche giorno dopo abbiamo passato un'intera giornata a Malia, a quattro chilometri da Hersonissos. Pomeriggio di totale riposo nella splendida spiagiga di sabbia fine e sera a base di gastronomia greca in una tipica taverna del posto. L'ultimo giorno l'abbiamo dedicato ad una lunga passeggiata per assaporare, per l'ultima volta, la meraviglia del paesaggio Cretese. A distanza di 1 anno penso solo a due cose. La prima è che se il destino ci mette lo zampino, una vacanza, apparentemente accettata per "disperazione", può trasformarsi nel ricordo più bello della tua vita e la seconda è: Creta aspettami! Quest'anno ritorno!

  • 1045 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social