Atene in inverno

Ho trascorso 5 giorni ad Atene dal 18 al 22 febbraio con il mio compagno. Per un intermezzo romantico o tra amici devo dire è una gita indicata. Per me ne è valsa veramente la pena. Nonostante l’abbondante nevicata che ...

  • di Lolilla
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ho trascorso 5 giorni ad Atene dal 18 al 22 febbraio con il mio compagno. Per un intermezzo romantico o tra amici devo dire è una gita indicata. Per me ne è valsa veramente la pena.

Nonostante l’abbondante nevicata che ha sorpreso gli ateniesi la sera prima del nostro arrivo, le temperature sono tornate nella norma e la neve si è sciolta nel giro di 24 ore e comunque abbiamo pagato con qualche grado in meno la prima giornata uno spettacolo veramente suggestivo.

Per gli interessati riassumo tutto in alcuni consigli: Scarpe comode con una suola alta tipo scarpa da ginnastica in inverno e sandali con un minimo di para sotto in estate, poiché nei siti archeologici c’è ghiaia ovunque e i marciapiedi in città sono orribili: con un paio di mocassini comodissimi ma con suola sottile ho messo a durissima prova le piante dei piedi.

Non visitatela nei mesi più caldi, dev’essere un forno.

Di giorno si sta bene in camicia e a volte in maglietta nelle ore più calde (in febbraio!!), ma nelle notti invernali occorre giubbino imbottito, maglia e calze calde.

Nella maggior parte dei ristoranti, appena seduti e anche se si è soli, portano subito e senza chiedere una bottiglia da un litro e mezzo di acqua, che poi si paga circa €2,5-3,5. Questa usanza potrà essere utile in estate quando sudano anche le camicie nell’armadio, ma in inverno credo che sia solo una scusa per far salire il conto. Se si vuole solo una birra, o una caraffa di acqua del rubinetto, che non si paga, è bene specificare subito.

Guida: La guida Lonely Planet “Il meglio di Atene” è ben fatta, ottime cartine e ristampata di recente (giugno 2007), solo alcune precisazioni: i prezzi dei ristoranti, che sono indicati escludendo le bevande, considerando il costo abbastanza elevato di queste e il coperto, fanno lievitare parecchio il conto e noi abbiamo sempre preso solo acqua e poco vino della casa. Inoltre la guida consiglia come “da non perdere” l’Espalnada, il ponte-passeggiata dell’architetto spagnolo Calatrava costruito in occasione delle olimpiadi 2004 che passa su una grossa arteria stradale e che porta al quartiere olimpico costiero. Sinceramente se non avete tempo è meglio lasciar perdere: dovrebbe essere una passeggiata verde, ma di verde non c’è granchè, la vista è sulla parte est della zona olimpica costiera e sul molo sportivo e il ponte comincia ad essere fatiscente per via delle scritte con vernice spray assolutamente non artistiche e per il fatto che inizia già a cadere a pezzi (nel lato ovest ci sono delle voragini che vedi le strade sotto). Altra imprecisione della guida: orario invernale del Museo Archeologico Nazionale, da mar a dom chiude alle 15 anziché le 17, lun alle 17 e non alle 19, inoltre ho trovato chiuse le sale della collezione egizia e della collezione Stathatos. Il prezzo aggiornato della funicolare per salire al Licabetto è € 5,50 A/R non economico ma un buon investimento per risparmiare molto tempo, fatica e scarpe, poiché c’è già abbastanza strada in salita dalla metro alla funicolare.

Mangiare e dormire: Il ristorante con il miglior rapporto qualità prezzo che abbiamo provato secondo noi è Sholarhio via Tripodon, 14 Plaka: €12 a testa con un menù di 5 portate a scelta in 2 persone, 10 portate se in 4 persone su una scelta di 18 piatti tipici compresa acqua, una bevanda, dessert, pane a volontà. Il cameriere si presenta con un grande vassoio con circa 15 piatti (i 3 di pesce fritto li fa al momento se lo vuoi). Il dessert è unico, niente di speciale, un mattoncino morbido che sa di miele, il resto, compreso il fritto di calamari e le polpette di carne tutto buonissimo. Per maggiori info hanno anche il sito internet e fuori dal locale i bigliettini da visita con la spiegazione del menù anche in italiano

  • 8971 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social