Rodi, in lungo e in largo (seconda parte)

10/24 Agosto 2002 1.514 km. Percorsi con sede fissa Seconda parte... 18 Agosto 2002 - Kiotari, Gennadi. Sveglia tranquilla verso le 08.30 e dopo una bella colazione a base di frutta e yogurt sul "nostro" balcone, partiamo alla volta di ...

  • di Maurizio Fabbri
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

10/24 Agosto 2002 1.514 km. Percorsi con sede fissa Seconda parte...

18 Agosto 2002 - Kiotari, Gennadi.

Sveglia tranquilla verso le 08.30 e dopo una bella colazione a base di frutta e yogurt sul "nostro" balcone, partiamo alla volta di Gennadi, paese che si trova a Sud della costa orientale dell'isola.

Invece della "solita strada" questa volta seguo un nuovo percorso; scopo del cambiamento, la curiosità di vedere il paese di Profitis Ilias, posto al centro del massiccio omonimo.

Supero quindi Soroni e arrivato alle porte di Kalavarda, prendo a sinistra in direzione Salakos.

La strada si allontana dalla costa e comincia a salire; dopo 7 Km. Incontriamo le prime case di Salakos, piccolo centro ben curato e accogliente, almeno all'apparenza.

A colpirmi é soprattutto la zona principale del paese, che si sviluppa ai lati della strada e che si estende per circa 1,5 Km. Presenta nella zona di maggior concentrazione di case, due "ouzery" carini e caratteristici; inoltre sia all'inizio che alla fine dell'abitato, sono posti due enormi cartelli di legno che recano la scritta "Benvenuti" e "Arrivederci". Questa "raffinatezza" la riscontreremo solo qui ! Niente di particolare, sono d'accordo, ma ti danno l'impressione di essere ben accetto...

Oltre il cartello di commiato dai visitatori, la strada continua per altri 5 Km., salendo le pendici occidentali del monte Ilias e lasciando intravedere a tratti la costa sottostante.

Si giunge quindi ad un bivio : a destra si va verso Emponas; a sinistra verso Profitis Ilias. Noi prendiamo a sinistra, anche se Emponas é uno di quei posti che stuzzicano la mia curiosità; magari nei prossimi giorni ci andremo (questo é quello che pensai, ma purtroppo resterà soltanto un pensiero...).

Due chilometri dopo ci troviamo di fronte ad un'altro bivio : questa volta vado a destra ! I seguenti 5 Km., che conducono sino al paese di Profitis Ilias, sono, per il panorama che regalano, eccezionali, incredibili e particolarissimi.

La strada sale al centro della montagna tra piccole e continue curve nel bel mezzo di un vero e proprio bosco di conifere, pini e abeti; una vegetazione incredibilmente florida e bella ci inghiotte e di colpo diventiamo anche noi parte di questa pineta fittissima, in cui i raggi del sole filtrano a fatica e soltanto a tratti, creando un crepuscolo di luce, che rende pieno di fascino questo spostamento.

Chi l'avrebbe mai detto ? E soprattutto, chi se lo poteva aspettare, visto che non é riportato in nessuna guida ? Rimaniamo stupiti e sbalorditi della bellezza di questo luogo, della stranezza e delle contraddizioni che questa isola ancora una volta ci regala. Perché siamo su un'isola greca e non bisogna dimenticarlo ! Giunti alle porte del paese, un'altra scoperta strana e affascinante ci aspetta : nel cuore di questa pineta, infatti, sulla sinistra, proprio a ridosso della strada, troviamo due alberghi. La cosa non avrebbe niente di particolare, se questi non fossero costruiti in stile alpino : due baite, come ce ne sono tante in Tirolo, nel cuore di Rodi ! Sono detti "il cervo" e "la cerva" e sono, purtroppo, in stato di abbandono; peccato, perché sono molto belli, curati nei minimi particolari e si integrano benissimo nell'ambiente circostante. Al loro interno ci sono ancora gli arredi, che dovevano essere molto fini. Ignoto il motivo della loro costruzione e tanto meno quello del loro abbandono...

Proseguiamo, lasciandoci alle spalle Profitis Ilias, verso Eleoussa, dove ci ricolleghiamo all'ultimo tratto della "solita" strada, che utilizziamo per raggiungere la costa orientale

  • 3638 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social