Mykonos, isola selvaggia

Ciao amici di turisti per caso, eccomi qui anche quest’anno a raccontare la mia vacanza….questa volta scelta con largo anticipo…siamo stati a Mykonos. Il 4 agosto alle ore 2.00 (di notte) ci aspettava all’aeroporto Verona Catullo,(dopo la sfida genitori e ...

  • di starletta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao amici di turisti per caso, eccomi qui anche quest’anno a raccontare la mia vacanza...Questa volta scelta con largo anticipo...Siamo stati a Mykonos. Il 4 agosto alle ore 2.00 (di notte) ci aspettava all’aeroporto Verona Catullo,(dopo la sfida genitori e figli con il calcio balilla) la ns.Navetta, in direzione...Milano Malpensa. Inizio con il dire che la ns.Vacanza è stata totalmente rivoluzionata negli ultimi giorni prima della partenza, da hotel con solo pernottamento e colazione ci hanno spostati in un villaggio tutto incluso, da Verona dove in teoria si doveva partire siamo stati trasferti a Milano Malpensa. Nessun problema...Noi balde giovani e un ometto eravamo carichi e pronti per affrontare il luuuuuuungo viaggio! Arrivate a Malpensa dopo una fila interminabile al banco gruppi e retanta fila al check-in...Una colazione veloce al bar ed ecco il ns. Aereo era pronto. Pronti partenza via! Alle 9.30 ora locale atterriamo nel minuscolo aeroporto di Mykonos...E già dal finestrino si nota il paesaggio brullo,roccioso con qualche casettina bianca qua e la. Appena scendiamo siamo stati immediatamente colti dal migliore amico dell’isola...Il VENTO. Con vento non intendo brezza marina o leggera arietta...Come diciamo noi a verona...BORASCA! Molto simile alla bora di trieste! Sapevamo che era un’isola ventosa...Ma accidenti! Sbrigate le ultime formalità del viaggio, all’uscita dall’aeroporto ci aspetta il bus del ns.Villaggio: IL PENELOPE VILLAGE, BLU CLUB BY TEOREMA TOUR. Dopo una quindicina di minuti tra le viuzze sterrate, le discese e le salite, le buche...Le tante buche...Le roccie e le casettine bianche arriviamo al villaggio. Un grazioso complesso distribuito su 4 palazzine in salita (ripida); ad accoglierci all’entrata una simpatica ragazza in tenuta Blu Club che sembra muovere qualche passo di danza e poi a mano a mano spuntano come funghi tutti gli animatori, che ci accolgo allegramente e ci offrono un leggero aperitivo nell’attesa della camera. Dopo pranzo e dopo una breve siesta...Partiamo alla scoperta dell’isola, cominciando con il noleggiare il ns. Mezzo preferito, lo scooter. Esteticamente sembrano tutti nuovi, ma in realtà come minimo ognuno di essi ha un difetto... il nostro??? Beh...Era senza frecce, senza fanali, un filo staccato, il contachilometri non andava, e i caschi...Beh... Lasciamo perdere. Cmq vi consiglio di metterli anche se tutta la popolazione non li porta, la polizia se vi becca sono 350 euro a testa di multa più vi tolgono 5 punti dalla patente! Quindi anche se il vento ve li porta via...L’importante è averli legati ben stretti al collo!

Come prima escursione non facciamo molti km anzi...Scendiamo giù per la via del ns. Villaggio e arriviamo nella spiaggia di Kalo Livadi, molto carina, acqua non c’è nulla da dire...Splendida! Spiaggia misto sabbia-sassolini...E se c’è il vento fanno male!!! Dopo un paio d’ore al sole...Facciamo tappa al bar della spiaggia, molto carino, fashion... Dove si può anche mangiare...E qui scopriamo la prima curiosità dell’isola. In attesa dell’ordinazione vengono offerti un bicchiere d’acqua a testa. Piano piano poi ci dirigiamo verso il ns. Hotel, dopo cena e una doccia veloce ci prepariamo per andare in città... un po’ arrabbiati perché l’assistente del tour operator non era stata molto gentile con noi. Bene...Senza cartina, senza nessuna illuminazione per la strada, con lo scooter diroccato...Partiamo per la città, dopo qualche salita, discesa, strada sbagliata, rocce strapiombi, arriviamo ad HORA...Il centro! Se fino adesso sembrava di essere in un deserto, dove non si trova vita nel raggio di 1 km, qui è tutto concentrato, traffico,parcheggi,negozi,viuzze,ristoranti,bar,locali...Tutto...Qui a Hora...C’è di tutto e di più e lo si vede dalla folla che investe la città ogni sera!

Secondo giorno...Dopo la mattinata in piscina, pranzo e l’immancabile gioco caffè, armati di una misera cartina inglese (notare che quei pochi cartelli stradali che ci sono, sono tutti scritti in greco) partiamo alla volta di SuperParadise. Con buona speranza e tanto spirito d’avventura dopo una ripidissima discesa arriviamo a SuperParadise, una delle spiaggie più gettonate, dove dalle 5 fino alle 11 di sera ci si scatena a ritmo house!Ovviamente mare e spiaggia bellissima! E qui rimaniamo fino al tramonto per poi correre al villaggio dove il capo cameriere era pronto a chiuderci la porta in faccia se anche stavolta arrivavamo alla fine del pasto...Ma con immensa gioia e immensa fretta ...Alla faccia sua siamo arrivati in anticipo di ben 10minuti dalla chiusura della cena e ci siamo spazzolati tutto! C’è da dire che il ritorno al villaggio sebbene sia stato veloce...È stato magnifico...Vedere il sole tramontare tra queste piccole calette brulle dove c’è qualche casetta bianca e qualche mulino... Un panorama mozzafiato e molto romantico da gustarsi ben stretti al pilota del scooter se non si vuole rischiare di cadere in qualche precipizio. Dopo cena...Ci gustiamo il quotidiano spettacolo che il ns. Villaggio ci offriva con un divertente gioco da fare in gruppo e alla fine siamo rimasti tutti in mutande...Nel vero senso della parola...(Qualcuno anche senza). Lunedì solita sveglia con “Raggio di sole” di Jovanotti...Questa volta puntuali a far colazione...Ormai era diventata una sfida! Questa mattina optiamo però per la spiaggia di Kalo Livadi visto il tempo un po’ incerto...Infatti dopo esserci comodamente sistemati e in fase di relax ...Inizia a piovigginare... Perciò siamo tornati in villaggio...Visto anche l’ora di pranzo. Fortunatamente il temporale è durato pochi minuti, così il pomeriggio ci potevamo mettere in marcia per un’altra avventura...Questa volta PARADISE... Molto carina ...Molto simile a Superparadise... Ma sicuramente più facile da raggiungere...E qui ora aperitivo...Ci si scatena...Con il mitico vocalist SASA’... Imperdibile!Un personaggio davvero!!!!! Dopo un po’ di Sex on the beach frozen (il cocktail), mojti vari...E birrette varie... Torniamo al ns. Villaggio... Cena e doccia veloce...Tappa in teatro a vedere il festival di SANSCEMO...QUANTE RISATE... E intanto iniziavamo a fare amicizia... un po’ di città... Reggio Emilia...Bologna...Bari...E poi via ...Si parte per la disco...Al PARADISE... Molto carina...Molto fashion... E li rimaniamo fino a veder albeggiare

  • 3074 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social