Rodi: isola delle rose o dei serpenti?

Dopo Creta, Santorini e Kos...quest’anno abbiamo deciso di andare a Rodi. L’isola è un ottimo abbinamento tra mare e cultura: la città antica è un vero gioiello. Volendo fare dieci giorni e affidarci per comodità a un tour operator, la ...

  • di principessa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo Creta, Santorini e Kos...Quest’anno abbiamo deciso di andare a Rodi.

L’isola è un ottimo abbinamento tra mare e cultura: la città antica è un vero gioiello.

Volendo fare dieci giorni e affidarci per comodità a un tour operator, la scelta dell’albergo è stata il Blue sea, (in base al rapporto qualità - prezzo), a 2 km dalla vivace Faliraki; ci siamo trovati bene, l’unico neo è l’animazione scadente! E un piccolo inconveniente sulla spiaggia: dopo aver pagato 8 euro (per due lettini e un ombrellone per tutto il giorno) e lasciato i nostri asciugamani sulle sdraio x la pausa pranzo, al nostro ritorno pomeridiano non li abbiamo più trovati!! ma questa seccatura, non ha certo rovinato la vacanza! Noleggiato uno scooter, con in mano la cartina di Rodi, siamo andati alla scoperta delle spiagge della parte orientale di Rodi, ovvero la carinissima baia di Antony Queen; Ladiko; la spiaggia sabbiosa di Tsambika; la baia di Vliha fino ad arrivare alla caratteristica Lindos, con le sue case a forma di cubo risalenti a 3500 fa e la famosa acropoli, tempio di Minerva Lindia, la torre campanaria; la baia di S. Paolo. Dopo una sosta in tutte le spiagge, con foto di rito, ritorniamo in albergo passando da alcuni caratteristici paesi interni, villaggio di Kalathos; Charaki, in cima ad un colle si trova il castello medievale di Ferakolos; Archangelos,, famoso per l’antica tradizione della ceramica; epta pighes, le sette fonti; il villaggio di Afandu, Kolimbia e risalendo fino a Koschinou per poi arrivare a Kallithea, con i suoi bagni termali e baie esotiche.

Con una gita organizzata dal tour operator abbiamo visitato la parte occindentale di Rodi, partendo dalle valle delle farfalle, le rovine della antica città di Kamiros (denominata la Pompei greca), Siana e l’antica fortezza di Monolithos.

All’antica città di Rodi, siamo andati varie volte con il pulman, comodo in quanto dall’albergo passava circa ogni quarto d’ora, con la modica cifra di 1.8 euro.

Tra i caratteristici vicoli della chora, nella città vecchia; monumenti, il palazzo dei grandi maestri, il museo archeologico (antico ospedale dei cavalieri), il porto di Mandraki, il porto commerciale e i numerosi negozi il tempo passa velocemente e anche i dieci giorni a nostra disposizione sono trascorsi... Arrivederci ...Alla prossima isola greca.

Daniela/e

  • 3840 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social