Magica Corfù

Siamo partiti da Venezia domenica 5 agosto con il traghetto della Anek il gruppo era composto dalle solite tre teste matte io Maria e Marco.con il mare piatto come una tavola e senza neppure un filo di vento abbiamo fatto ...

  • di roby500
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo partiti da Venezia domenica 5 agosto con il traghetto della Anek il gruppo era composto dalle solite tre teste matte io Maria e Marco.Con il mare piatto come una tavola e senza neppure un filo di vento abbiamo fatto una traversata alla "campo nomadi" in passaggio ponte dove s'incontra un sacco di gente simpatica e si fanno nuove amicizie.Il traghetto è stato puntualissimo però la nave faceva un po' pena in confronto a quelle ben piu lussuose della Minoan, ma a noi non fa molta differenza avere o non avere il casinò a bordo (poveri in canna come siamo...). Sul traghetto abbiamo conosciuto un gruppo di ragazzi di Milano che avevano prenotato la casa ad Agos Gordis per la modica cifra di 20 euri a testa al giorno e due ragazze triestine (Lucia e Chiara) che come noi avevano prenotato solo il viaggio ma a differenza nostra erano pure senza mezzo di locomozione armate di zainone formato moroso sulle spalle con tanto di padellino attaccato a penzoloni.

Appena sbarcati a kerkyra ci siamo messi in cerca del famoso Nazzareno il salernitano che ha una pizzeria vicino al porto e che di solito trova la casa alla gente. Essendo presto e avendo trovato il negozio chiuso abbiamo accompagnato le ragazze all'ufficio informazioni di corfù che si trova proseguendo la via di Nazzareno in piazza san Rocco vicino al capolinea della blu bus la linea urbana di bus di Corfù.L'ufficio informazioni era presidiato da un simpatico ragazzo greco che non parla italiano ma molto bene l'inglese e ha consigliato alle due ragazze dove provare a cercare un campeggio, fatta incetta di catrine stradali dell'isola e di informazioni varie ci siamo salutati intenti a tornare da nazareno per trovare un alloggio.

Finalmente aperto il simpatico personaggio ha provato a fare qualche chiamata senza buon esito, ci ha consigliato di andare da Claudio della corfuappartament che sicuramente lui ci avrebbe aiutati.Claudio ha un esercizio commerciale vicino al porto con insegna Corfu Mare, parlano italiano ed hanno a disposizione case sparse in tutte le località ma non apriva prima delle 19 quindi abbiamo deciso di prendere la macchina e di farci il giro dell'isola essendo le 16:30. Abbiamo visto in ordine Gouvia, Dassia, Ipsos, Barbati, Kassiopi, Acharavi, Roda e Sidari; valutandone la spiaggia, la presenza di inglesi e italiani zotici, la conformazione del paese ecc. Gouvia ha un bel centro i locali sono carini la spiaggia è piccina ma molto particolare ed il paese è ben curato,(buona anche la posizione geografica).Di Dassia non siamo riusciti a capire dove fosse la spiaggia. Ipsos ha la spiaggia di ghiaietta a ridosso della strada più trafficata di tutta l'isola piena di zotici italici ma anche con una concentrazione di locali belli e ben curati. Barbati e Kassiopi sono molto meno affollati di vita giovanile ma le calette sul mare sono spettacolari.Roda e Sidari hanno lunghe spiaggie di sabbia ma sono affollate da inglesi e i paesi, anche se hanno molti locali, sono poco curati.Abbiamo optato quindi per tornare da Claudio ed affidarci a lui.Tramite lui abbiamo trovato casa a Gouvia che si è rivelata la scelta migliore se si ha la macchina e si vuole andare tanto in giro o se si vuole optare per passare una serata tra i locali del paese e lasciare l'auto a casa.

Abbiamo contrattato con il proprietario della casa che ci ha lasciato l'appartamento, due stanze di cui una con angolo cottura due bagni e il giardino per la bellezza di 15 euri a notte a testa!il primo giornoè terminato con una pasta alla carbonara e con un paio di birre al pub irlandese di Gouvia

  • 5011 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social