Luna di Miele a Creta

5 maggio 2007: Federico e Maria sposi! 7 maggio 2007: partenza per Creta: Dopo aver prenotato con largo anticipo i voli Olympic Airlines, noleggio auto gruppo “A” con ritiro in aeroporto a Iraklio il 07/05 e rilascio in aeroporto a ...

  • di mrmagù6574
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

5 maggio 2007: Federico e Maria sposi! 7 maggio 2007: partenza per Creta: Dopo aver prenotato con largo anticipo i voli Olympic Airlines, noleggio auto gruppo “A” con ritiro in aeroporto a Iraklio il 07/05 e rilascio in aeroporto a Iraklio il 21/05, camera doppia con mezza pensione presso Hotel Gouves Sea a Gouves (nord est) dal 07/05 al 14/05 e camera doppia con mezza pensione presso Hotel Eleftheria ad Agia Marina (nord ovest) dal 14/05 al 21/05, finalmente partiamo per la nostra Luna di Miele! Decollo da Roma Fiumicino alle 11,30 con volo Olympic Airlines, scalo ad Atene, ed arrivo ad Iraklio, tra ritardi vari alle 20 ca. (avete capito bene!); ritiro dei bagagli e dell'auto: fuori dall'aeroporto ci aspettava una signora munita di cartello con il nostro cognome; qualche firmetta e compilazione di fogli vari, poi ritiriamo la daewoo matiz (un po' vecchiotta ma efficiente) con la quale in 14 giorni percorreremo 2.000 km; raggiungiamo il Gouves Sea Hotel a Gouves, dove trascorreremo la prima settimana in mezza pensione, dopodiché cena in albergo e sfiniti andiamo a nanna! 8 maggio 2007: Sveglia alle 7; colazione in hotel e partenza per Cnosso; dopo aver visitato la nostra prima città minoica (bella, ma affollatissima da comitive di anziani francesi), visita al capoluogo Iraklio e pranzo al MacDonald di Iraklio; finito di mangiare, raggiungiamo la baia di Agia Pelagia, per un po’ di relax in spiaggia, dopo essere passati per la baia di Ligaria; le baie erano carine, l’acqua cristallina ma non abbiamo potuto godere al massimo dei loro colori poiché era nuvoloso; sulla via di ritorno prolunghiamo fino ad Hersonissos per un buon gelato lungo mare, visto che sul lungomare di Gouves a maggio c’è troppo poco movimento.

La sera cena in hotel e a nanna! 9 maggio 2007: Sveglia e colazione prestissimo! Partenza per Dikteon Anthron o grotte di Psichrò. Non vi venga mai l’idea di raggiungere Psichrò passando per Geraki!!!! Seguite sempre le indicazioni per Lasithi Plateau e non vi sbagliate.

Dopo quasi 4 ore percorse su strade di montagna, tra kry kry, ermellini e tassi (vivi e morti), dopo una breve sosta al monastero Kardiotissa, raggiungiamo l’altopiano del Lasithi e visitiamo la grotta Dikteon Anthron (in Italia Frasassi o Pastena sono più spettacolari e più grandi!) Per raggiungere la grotta c’è da fare un bel pezzo di arrampicata a piedi (mai in ciabatte come Maria!!!!) o sul dorso del mulo (10 Euro); dopo aver visitato la grotta pranziamo in una graziosa taverna con mulino a vento, caratteristica del Lasithi Plateau: io mangio una buna mousaka e Maria un buon pollo e patate arrosto (20 Euro compreso birra, coca e caffè); sulla via di ritorno facciamo una sosta ad Agios Nikolaos, mangiamo un gelato e poi torniamo in albergo a Gouves; la sera cena in albergo e distrutti a nanna.

10 maggio 2007: I ritmi dei giorni scorsi erano risultati troppo stancanti, perciò cominciamo questa giornata alzandoci e facendo colazione con molta più calma; dopo colazione partiamo alla volta del vicino ed interessantissimo sito archeologico di Malia, con annesso museo; dopo la visita proviamo a raggiungere la spiaggia più vicina, un po’ scettici perché tirava un bel po’ di vento... E invece la spiaggia di Malia era veramente carina! Situata lungo una baia riparata dal vento, presentava mare calmissimo con acqua non molto fredda e cristallina; passata la mattinata in spiaggia, a fare bagni, partiamo con meta Spinalonga; lungo la via ci fermiamo a pranzo ad Elounta in una bellissima taverna con belvedere; qui mangiamo buon pesce e beviamo buon vino a buon prezzo, dopodiché ci dirigiamo verso il porto di Elounta, dove prendiamo l’ultima imbarcazione per Spinalnga (ore 16,30). Mezz’ora di mare ed eccoci a Spinalonga, l’isoletta ex lebbrosario, molto interessante e suggestiva; tornati ad Elounta, mangiamo un gelato e poi torniamo in albergo; la sera cena in albergo, poi a letto

  • 2946 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social