SANTORINI, Ios, Atene

Kalimera. Io e la mia Franci ci sentiamo proprio in debito con Turisti Per Caso ed i molti racconti di viaggio utili che vi abbiamo trovato, ecco quindi il nostro piccolo contributo. Destinazione della vacanza sono Santorini, Ios ed Atene. ...

  • di AndreaV79
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Kalimera. Io e la mia Franci ci sentiamo proprio in debito con Turisti Per Caso ed i molti racconti di viaggio utili che vi abbiamo trovato, ecco quindi il nostro piccolo contributo. Destinazione della vacanza sono Santorini, Ios ed Atene. Prima di partire ero un po’ scettico, devo ammetterlo, prenotare solo il volo A/R Alitalia da Parma ad Atene (scalo a Roma Fiumicino) mi sembrava un po’ poco, ma incoraggiato dalle numerose testimonianze positive e dal giusto spirito di avventura partiamo fiduciosi con bagaglio leggero e scarpe comode. Scegliamo il piccolo aeroporto di Parma, la nostra città, perché un’ottima combinazione di volo ci porta con poca spesa (270€ a testa volo A/R a metà giugno, anche l’impiegata al check-in non ci credeva) ad Atene dove programmiamo di imbarcarci su un traghetto veloce per le Cicladi che parte nel pomeriggio.

Eccoci quindi all’aeroporto di Atene, 10 Km a est della città; ci dirigiamo senza perder tempo alla vicinissima stazione della metro, prendiamo la M3, cambiamo a Monastiraki, e con la M1 siamo al porto del Pireo (1 ora e 5€ a testa). Orientarsi nel grande porto di Atene non è facile, tuttavia sotto 35 gradi afosi, stanchi e affamati riusciamo a prendere l’unico traghetto veloce in partenza di domenica per Santorini. Con il traghetto lento si spende molto meno di 51€ ma si sta in mare più di 12 ore... SANTORINI. Entrare con la nave nella caldera è un’esperienza che non si dimentica, siamo ancora lì che ci chiediamo come facciano a star su quelle case che ci imbattiamo nella folta schiera degli affittacamere. Stanno dietro apposite transenne quindi non assaltano nessuno però cercano come meglio possono di conquistare qualche turista pubblicizzando i comfort delle loro pensioni. Sapevamo della loro presenza ma quella scelta così ampia e diversificata ci stupisce; ci affidiamo all’istinto e scegliamo una sistemazione vicino Fira, il capoluogo dell’isola. Sarà stata la fortuna, sarà stato il periodo di bassa stagione, fatto sta che alloggiare a Karterados (2 Km da Fira) in una bellissima e pulitissima pensione familiare a due piani con piscina, bagno in camera doppia, con condizionatore, balcone, frigo, TV (mi sarei visto anche un po’ di mondiali...) tutto per 30€ a camera, ripeto 30 € a camera, ci sembrava proprio un sogno! (pension Anna Vazeou, trovate anche il sito internet). Dimenticavo poi di dirvi che il trasporto porto-pensione A/R è offerto dalla gentilissima titolare; comunicare poi è facile, dove non arrivi con l’italiano arrivi con l’inglese.

Il vento fresco e la splendida luce mattutina che penetra dalle persiane blu ci confermano, il mattino seguente, che è tutto vero, fantastico! Nel centro di Karterados, così come negli altri paesi principali, è possibile noleggiare di tutto, uno scooter per due, a 10€ al giorno, fa al caso nostro. Ci accorgiamo subito che il vento è una piacevole costante dell’isola, ma in scooter c’è da stare attenti visto che Santorini è tutta un saliscendi. Modifichiamo in corsa in programmi e restiamo a Santorini 8 giorni, il doppio del previsto, perché ci stiamo troppo bene e non manca niente. Non vi elencherò per filo e per segno tutti i nostri spostamenti, primo perché non interessi a nessuno e poi perché su Turisti Per Caso è bello trovare consigli utili per un’eventuale vacanza; ecco quindi quali sono secondo noi le cose che dovete vedere/fare in ordine di importanza.

Se dici Santorini dici caldera e già dalla prima sera vogliamo vedere con i nostri occhi Fira e uno dei paesaggi più belli e suggestivi al mondo, non credo di esagerare, se ci siete già stati capite, altrimenti andateci e capirete! Di foto su internet ce ne sono tante, potete farvi un’idea ma dominare la caldera dall’alto di Fira, immersi in quella moltitudine di bellissime case bianche che si arrampicano sulle pendici più alte di quel che resta dell’antico vulcano, e magari verso sera quando la luce del tramonto si mescola a quella di negozi e locali, è un’esperienza, come dire, unica e indimenticabile! Potete quindi spendere un po’ di tempo a passeggiare per Fira e il suo centro pedonale, pieno di locali e negozietti di ogni genere. Un altro must a Santorini è sicuramente Oia, sull’estremità nord-ovest dell’isola: statevene un po’ seduti sulle rovine del castello di Agyri e capirete perché Oia e il suo tramonto sono uno dei posti più fotografati della Grecia..

  • 2762 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social