Cefalonia: il luogo del mio cuore

Io e il mio ragazzo ci siamo stati ben due volte, una nel 2003 e una nel 2005, sempre nel mese di agosto, a Cefalonia e posso davvero confermare che è un’isola meravigliosa. La vacanza del 2003 è stata turbata ...

  • di camillaonbeach
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Io e il mio ragazzo ci siamo stati ben due volte, una nel 2003 e una nel 2005, sempre nel mese di agosto, a Cefalonia e posso davvero confermare che è un’isola meravigliosa.

La vacanza del 2003 è stata turbata dal terremoto che ci ha accolto non appena messo piede sul posto, ma non ci ha impedito comunque di godere del dovuto relax, tanto da indurci a ritornare, nel medesimo albergo peraltro, successivamente.

Questa seconda volta, in cui il soggiorno è durato ben quindici giorni, abbiamo scelto di raggiungere l’isola con la nave, della compagnia Blue Star Ferries, e di imbarcare anche la macchina, mezzo davvero indispensabile per spostarsi sull’isola, effettivamente molto grande (la più grande delle isole ioniche). Devo dire a tale proposito che la traversata con questa compagnia vale sicuramente il prezzo del biglietto, (decisamente non molto economico) in quanto è stato tutto molto confortevole. Noi avevamo una cabina con bagno interno (doccia compresa) ed era tutto molto pulito. Anche il cibo era discreto e il personale molto gentile. Se proprio dovessi trovare un difetto direi che l’unico neo è il fatto che tutti fumano negli a ambienti interni della nave.

Ci siamo imbarcati a Bari e scesi a Patrasso: a tale proposito va detto che la volta precedente avevamo scelto una compagnia di navigazione greca per il viaggio, che faceva direttamente scalo a Cafalonia (a Sami), ma il viaggio era stato disastroso sia per le condizioni igieniche della nave (quattro dita di acqua a terra nei bagni; lenzuola sporche; aria condizionata rotta) sia per l’estrema lentezza della stessa (tipo battello del Mississipi). Per queste ragioni abbiamo preferito raggiungere la meta con la Blue Star Ferries, anche se questo ha comportato scendere a Patrasso, raggiungere la località di Killini, imbarcarsi con un traghetto per Poros (Cefalonia) e sostanzialmente tornare indietro e allungare dunque di qualche ora il viaggio. Va detto comunque, a parer mio, che è comunque preferibile, in quanto si scende dalla nave completamente riposati. Una volta sull’isola ci siamo diretti verso l’hotel Irinna, situato a sud, nel villaggio di Agia Pelagia, a Spartia, distante dal capoluogo Argostoli pochi Km. La struttura dell’hotel non è delle più gradevoli esteticamente parlando, ma è a prova terremoto...Garantisco!! La gentilezza è garantita, e la qualità dei servizi è mediamente buona, anche se lesinano sul cambio delle lenzuola; la cucina non è molto varia. L’hotel è dotato di due piscine, una per i grandi ed una per i piccini.

La posizione dell’albergo è, a parer mio, davvero strategica, infatti sono raggiungibili in poco tempo le mete più interessanti dell’isola, fatta eccezione per Fiscardo, situata a nord, in posizione opposta rispetto a Spartia.

Credo che per non lasciarsi sfuggire tutte le attrattive di Cefalonia un otto nove giorni, di full immersion, siano sufficienti.

Immancabile dunque la sosta alla spiaggia di Antisamos, situata nella baia di Sami, di fronte all’isola di Itaca, che è talmente vicina in questo punto da offrire all’occhio svogliato l’illusione di essere prosecuzione della terraferma. La spiaggia è anche nota in quanto nel luogo ora adibito a parcheggio (credo l’unico di tutta l’isola a pagamento) è stato allestito parte del set del film “Il mandolino del capitano Corelli” e vi sono state girate le scene dell’accampamento.

La spiaggia è lunga e stretta, il mare è fantastico, ricco qui in particolar modo di fauna marina, l’unica nota stonata sono le vespe, presenti in gran numero, e decisamente fastidiose

  • 50089 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social