Corfu': piacevolissima sorpresa

Siamo partiti in quattro: due coppie.La nostra meta iniziale era l'isola di Zante, ma visto che 15 ore di nave erano troppe e l'aereo ci faceva lievitare di un bel po' il prezzo, abbiamo optato per la più vicina Corfù. ...

  • di Manu 1919
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Siamo partiti in quattro: due coppie.La nostra meta iniziale era l'isola di Zante, ma visto che 15 ore di nave erano troppe e l'aereo ci faceva lievitare di un bel po' il prezzo, abbiamo optato per la più vicina Corfù. Siamo partiti l'otto settembre da Lamezia Terme all'1.20 della notte. Treno diretto per Taranto e poi cambio per Brindisi, dove ci siamo imbarcati sulla Agoudimos alle 11.30 circa.La nave è più bella di quello che ci aspettavamo. Un consiglio per chi, come noi, non ha prenotato le cabine...Potete tranquillamente adagiarvi sui comodissimi divani della lussuosa sala relax e anche il cibo non è male, ma caro! Le sigarette invece costano solo 20 euro a stecca. Fatene scorta! Insomma arriviamo al porto di Kerkyra, città principale di Corfù, verso le 6.30, ora greca, cioè un'ora indietro rispetto all'Italia. Subito prendiamo un taxi per Ipsos, dove abbiamo i nostri appartamenti. E qui, comincia la tragedia: lasciate perdere gli studios Tonia, sono brutti e malandati! La prima sera, a causa delle salamandre che abitavano con noi, abbiamo condiviso in quattro un mini appartamento per due. Poi il giorno dopo la signora ci ha dato un appartamento da 4: più carino e confortevole. Comincia da qui la nostra vera vacanza.

Primo giorno: giro per Ipsos e spiaggia di Barbati. Acqua cristalline, anche se un po' fredde. L'ideale per rilassarsi a due passi da casa. Ipsos è un posto fantastico. Un lungomare pieno di gente che prende il sole, tantissimi locali e ristoranti in fila...Proprio a due passi dalla spiaggia. L'ideale dove prendere casa, davvero. Subito affittiamo i motorini: 65 euro a scooter per l'intera settimana. Buono direi.

Il secondo giorno lo passiamo alla volta di Paleokastritza e qui è stato davvero spettacolare. Mare bellissimo, insenature da paradiso, spiagge attrezzate e una piscina con bara a 10 metri dall'acqua del mare...Un incanto. Ci siamo divertiti troppo.

La sera partiamo con i motorini alla scoperta di Kerkira: andateci..Ve ne innamorerete! Piena di negozietti caratteristici, di vicoli stretti e piazze antiche. Tutta fatta di archi...Profuma di storia.

L'antica fortezza non è però un granché. La spianada altro non è che un verde parco abbastanza grande dove rilassarsi bevendo qualcosa. Ma per vivere davvero Kerkyra e la sua gente è necessario perdersi dentro...E ritrovarsi grazie alla cordialità dei padroni di casa. Pensate che due ragazzi ci hanno addirittura accompagnato da un lato all'altro della città, per pura forma di educazione. Gentili davvero e tanto ironici. Hanno sempre la battuta pronta.

Da fare, l'escursione in barca, anche se sembra un peschereccio, che da Dassia porta fino a Kassiopi. Splendidi posti, sosterete nelle baie più isolate a mangiare un'ottima grigliata di carne e insalata greca per la modica cifra di 20 euro a testa, dalle 10 del mattino alle 5.30 del pomeriggio. Vi giuro che ci è sembrato di stare nel film The Beach di Di Caprio. Fatelo!!! Per il cibo vogliamo suggerirvi assolutamente la taverna greca Karydia, a Dassia. Pulito, carino, economico e soprattutto eccezionale nel cibo! Da provare senza esitazioni la moussaka e gli spiedini. La loro carne ha un aspore fantastico e anche le patate...Squisite. La feta dipende dove la mangiate e dove la comprate. Vi consiglio di acquistare nei supermercati quella in busta blu e bianca con le pecorelle sopra. Ottima.

Kassiopi è molto molto carina. Tutto è curato nei dettagli.Ed è anche molto meno cara di Kerkyra. Corfù sembra la capitale dell'oggetto griffatto contraffatto. Ottime imitazioni a costi bassi. Perfino i profumi...Che costano appena tre euro! Se non avete intenzione di portarvi la spesa da casa ( cosa che invece consigliamo vivamente per risparmiare) potete gustare una buonissimi pizza napoletana, con mozzarella di bufala in un posto bellissimo verso Kerkyra, su un terrazzo enorme proprio di fronte al porto. La pagherete però 10 euro. Il cibo italiano costicchia da quela parti, per il resto 7 giorni ci sono costati, soggiorno nave e cibo, tutto compreso, solo 600 euro a testa. Corfù è un posto incantevole. Non date retta a chi ve lo sconsiglia. Posso metterci la mano sul fuoco: vi picerà da impazzire. I nostri due amici probablimente ci ritorneranno l'anno prossimo. Noi due invece...Vorremmo fare un giretto in Spagna Parola d'ordine...Viaggiare, viaggiare, viaggiare! Ciao a tutti.Dome e Manu.

  • 3961 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social