Vacanze a Corfù

“Quest’anno si va in Grecia!” Avevamo già deciso con alcuni amici di andare a Kos ma dato il prezzo assurdo dei voli abbiamo optato per Corfù in traghetto. Non avevo mai sentito molto parlare di quest’isola ma poi sono finita ...

  • di valeo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

“Quest’anno si va in Grecia!” Avevamo già deciso con alcuni amici di andare a Kos ma dato il prezzo assurdo dei voli abbiamo optato per Corfù in traghetto. Non avevo mai sentito molto parlare di quest’isola ma poi sono finita su questo sito per cercare informazioni e devo dire che i racconti degli altri viaggi mi sono stati molto utili soprattutto per scegliere la zona in cui alloggiare.

Quasi tutti sconsigliano la zona sud e in particolare Kavos per la forte presenza inglese e infatti abbiamo accuratamente evitato la zona (non posso quindi dirvi molto) e abbiamo prenotato due appartamenti esattamente dalla parte opposta e quindi a nord dell’isola.

Siamo partiti di sabato da Milano in treno e arrivati a Venezia ci siamo imbarcati sulla nave che in ben 26 ore di viaggio ci avrebbe condotti a Corfù. (abbiamo poi scoperto che partendo da Brindisi avremmo risparmiato circa 10 ore di viaggio!!) Comunque... è stata dura ma ce l’abbiamo fatta! Giunti di domenica sull’isola eravamo intenzionati a raggiungere l’appartamento utilizzando i mezzi pubblici ma nessuno sapeva darci indicazioni precise su dove fosse il capolinea...Grazie all’aiuto di un ragazzo italiano che vive li alla fine abbiamo scoperto che la domenica c’è un unico bus alle nove di mattina (peccato fossero le 15.00)! Abbiamo quindi optato per il noleggio di un’auto nell’unica agenzia aperta vicino al porto. L’auto è il modo migliore per visitare l’isola in quanto i mezzi pubblici sono praticamente inesistenti e data la condizione delle strade con il motorino non si arriva molto lontano! Ci siamo quindi diretti verso il paese che ci avrebbe ospitato per le successive due settimane: Aharavi.

Aharavi è un paesino molto carino situato fra Kassiopi e Rodha. C’è di tutto ma niente è troppo “turistico” è il posto ideale sia per le famiglie sia per i giovani che si vogliono divertire ma senza esagerare. La spiaggia è molto ampia e di sabbia il mare è spesso agitato è quindi non sembra pulito (ma in realtà lo è).

Avendo a disposizione l’auto ogni giorno ci siamo spostati per vedere posti nuovi e devo dire che Corfù non ci ha deluso! A una decina di km da Acharavi verso Kassiopi abbiamo scoperto la splendida spiaggia di Kalamaki (che è diventata la nostra meta preferita!). E’ molto ampia, di sabbia e con acqua cristallina ma la sua particolarità è che, quando decidi di fare il bagno, devi camminare per circa 80 metri in un’acqua bassa 20 cm, caldissima e piena pesci e granchi che nuotano indisturbati intorno ai tuoi piedi. Poi l’acqua inizia gradualmente a salire ma prima di arrivare dove non si tocca devi fare una bella nuotata!! Questa spiaggia è stupenda!! Siamo andati a Corfù Town nel giorno della festa del patrono: Santo Spyridhon. Il paese era pieno di gente con varie bande che suonando attraversavano le vie principali. Carino e molto caratteristico! Tornando verso casa siamo passati da Ipsos ma non ci siamo neanche fermati. La spiaggia è stretta ed è vicinissima alla strada, non era allettante. Proseguendo abbiamo poi sostato a Barbati. Niente di particolare: è una spiaggia di sassi non tanto larga e il mare non è il massimo.

L’ultima settimana l’abbiamo passata a Sidhari a circa 10 km da Aharavi. Questo paese è stata una delusione. Il mare è abbastanza sporco e il centro è solo una fila interminabile di locali e negozi che la sera fanno a gara a chi tiene il volume più alto...Tutto è naturalmente “a misura di inglese”, non ho niente contro di loro ma sinceramente non sembrava di essere in grecia!! Ma per fortuna avevamo la macchina!! Altre spiagge che consiglio: Issos è una spiaggia a sud dell’isola con sabbia rossa e dune tutt’intorno Agios Stefanos a nord ovest dopo Sidari spiaggia enorme. Se arrivi alla punta c’è una zona argillosa dove si possono fare i fanghi (ma occhio ai nudisti!) Agios Georgios poco prima di Palaiokastritsa anche qui un’acqua stupenda e talmente fredda da togliere il fiato.

Palaiokastritsa l’abbiamo solo guardata perché era affollatissima. E’ bella ma è un casino il parcheggio.

Una cosa negativa è la condizione delle strade, molte sono in cattivo stato e i cartelli stradali a volte inesistenti. In generale il costo della vita è più basso che in Italia. Al ristorante, quando abbiamo mangiato tanto, il massimo che abbiamo speso è stato 25 euro a testa e anche fare la spesa era economico.

Per concludere direi che Corfù è un’isola bellissima che mi è rimasta nel cuore e mi ha lasciato tanti bellissimi ricordi. La consiglio a tutti!! Valeria

  • 4774 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social