KERKYRA: tanti dubbi e invece

Come al solito, il “pre-vacanza” di questa estate è durato un paio di mesi: un iter di indecisioni, partenze annullate, destinazioni improbabili…il tutto gestito dalla sottoscritta, che puntualmente si accolla la responsabilità di scegliere il luogo adatto per scaricare lo ...

  • di redvania
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Come al solito, il “pre-vacanza” di questa estate è durato un paio di mesi: un iter di indecisioni, partenze annullate, destinazioni improbabili...Il tutto gestito dalla sottoscritta, che puntualmente si accolla la responsabilità di scegliere il luogo adatto per scaricare lo stress di un intero anno.

Non avevo mai pensato a Corfù come una possibile meta, soprattutto perché molti mi avevano parlato di quest’isola come di un prodotto commerciale adatto agli italiani e inglesi di un certo tipo. Poi, per caso, ho letto gli itinerari molto positivi di altri viaggiatori (soprattutto ania83, che voglio ringraziare!) e la lampadina si è accesa...Con Gianluca, il mio ragazzo, e un’altra coppia di amici, Paolo e Daniela, abbiamo prenotato il biglietto di sola andata, e con pochi soldi abbiamo fatto un bel giretto, riuscendo a restare lì una decina di giorni: 1° GIORNO: partenza dal porto di BARI, conosciamo in traghetto 2 ragazzi(ciao Lello e Luciano!) e ammazziamo il tempo tra chiacchiere e risate! 2° GIORNO: dopo circa 11 ore di traghetto, siamo sbarcati al porto di KERKYRA(Corfù), da lì abbiamo preso un autobus che ci ha portato a SIDARI, all’estremo nord dell’isola. Dopo aver affittato una jeep, abbiamo subito cercato un appartamento libero, il che non è stato facilissimo( era l’11 agosto!), ma dopo un po’ l’abbiamo trovato: un’abitazione per 20 euro a testa molto carina, pulita, a 5 minuti dal mare, gestita da un italiano e una greca, sua moglie,Giovanni e Marina,veramente gentilissimi e disponibili ad ogni tipo di richiesta!Figuratevi che ogni tanto ci portavano prodotti del loro orto e anche del vino! Il pomeriggio ci siamo letteralmente buttati nel mare vicino casa:il famoso CANAL D’AMOUR, con rocce bellissime da cui molti si tuffavano,mentre altri prendevano argilla per fare gli impacchi. Il mare non sembrava bellissimo proprio perché sporcato dai fanghi, ma in realtà al largo era pulitissimo, in più era anche abbastanza caldo, al contrario di come mi avevano detto, infatti abbiamo anche trovato una murena!Vicino al Canal ci sono anche 2 piscine proprio carine,una rotonda, con l’acqua calda, che pace...La sera, stanchi morti, siamo andati a mangiare fuori:abbiamo provato 2 specialità greche: il moussaka e il pita gyros...Amore a primo morso, per tutta la vacanza non ce ne siamo staccati più!Talmente buoni che mi sono fatta dare la ricetta da Marina! La sera abbiamo fatto un giro per i locali di Sidari, tanti e bellissimi davvero, servono cocktail con stelle filanti, fiori... 3° GIORNO: Ci siamo diretti verso sud-est, precisamente a NISAKI, dove c’è una spiaggia di ciottoli molto carina, ma poi abbiamo deciso di spostarci per andare a KALAMAKI: all’inizio ci sembrava una spiaggia un po’banale, ma poi, grazie a Paolo che ha la fissa di esplorare, ci siamo diretti verso una casa che praticamente era sull’acqua: dietro questa casa, il paradiso!!Acqua limpida e piccole rocce disposte in maniera circolare, quasi fosse una piscina! Al ritorno, decidiamo di andare a mangiare ad una sagra, il Fishermann Festival, dove vino e sardine erano gratis, ma ovviamente c’era un fila chilometrica,per cui abbiamo optato per un ristorante lì vicino. Di notte sempre in giro per Sidari.

4° GIORNO: diretti a PALAEOKASTRITSA, panorama davvero suggestivo, una spiaggia molto bella, abbastanza affollata. C’è la possibilità di affittare barche che ti fanno esplorare le varie calette, noi abbiamo invece preso il pedalò, così abbiamo potuto fare il bagno in una grotta spettacolare!quando ci siamo messi in macchina per ritornare, ha iniziato a piovere, quindi, ricordando un ristorante lì vicino(a LAKONES) che vari turisti per caso mi avevano consigliato, siamo andati al “Boulis”:cucina da dio, moussaka eccezionale, ma anche cozze ripiene di sugo e feta, il saganaki(formaggio al forno), frittura di pesce sublime, dolci squisiti,vino a volontà...Ci aspettavamo un conto da salasso, e invece ce la siamo cavata con 70 euro in tutto:assurdo! 5° GIORNO: Abbiamo deciso di trascorrere una giornata più tranquilla per poter fare più tardi la sera, quindi Canal d’Amour e, di notte, un paio di discopub molto molto carini...Uno molto hip-hop, l’altro lasciava un po’ a desiderare come musica...Ma ci siamo buttati comunque nelle danze, tra musica greca e revival! 6° GIORNO: siamo andati a DRASTIS, vicino Sidari: fantastico! Scogli che ricordavano il Canal, ma erano anche migliori...Solo un po’ scivolosi...Con una caduta ci ho lasciato una parte del mio “popò!menomale che non c’era tanta gente...È per questo che amo le spiagge poco affollate..

  • 894 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social