Australia, il sogno che diventa realtà

The best of the Land Down Under in 3 settimane

  • di Silvietta12
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

01.06.13

W gli sposiiii! J J J

02-03.06.13

Eccoci, finalmente, in partenza per IL viaggio...

Banco del check-in all'aeroporto di VR...ci danno tutte le carte d'imbarco, sulla terza c'è scritto SYDNEY...“amor, ma chi ci crede????!!!”

1° volo: Verona – Francoforte, 1,5 ore, ancora in estasi per la giornata indimenticabile del nostro matrimonio...

2° volo: Francoforte – Hong Kong, 11 ore circa... dormito niente, cibo cinese...aiuto! Ma l'Australia si avvicina...

3° volo: Hong Kong – Sydney, 10 ore circa... arriviamo di sera, vediamo le luci della città... intravisto l'Harbour bridge e l’Opera House dal finestrino...atterrati.

SIAMO IN AUSTRALIAAAAAA!!!!

Decisamente stanchi prendiamo il trenino verso il centro, City Hotel, nel cuore di Sydney, posizione strategica. Crolliamo a letto.

04.06.13

Alla scoperta di Sydney! Per prima cosa ci siamo fiondati a vedere l'Opera House, non tanto per il teatro in sé, ma perchè è in assoluto il simbolo della città...bellissima, sulla punta della baia, giornata con un sole pazzesco, della serie “Welcome to Australia!” Foto di rito davanti e dietro e di lato, decidiamo di partecipare alla visita guidata, molto interessante, sbirciamo anche le prove di un concerto... Mi faccio dare dall'omino alle informazioni un po' di locandine...e cosa c'era in programma (ahinoi un mese fa) all'Opera House di Sydney ??? “The man who planted trees”, ovvero l' “Uomo che piantava gli alberi” (ndr), incredibile ma vero.

Vista la super giornata ci dirigiamo al Royal Botanic Gardens dove pranziamo distesi nel prato con vista sulla baia e grattacieli. In questo parco eravamo gli unici a camminare...tutti gli altri correvano! Arrivavano a frotte, tutti in pausa pranzo, di corsa! Troppo forti, sono fissatissimi per il fisico e poi si mangiano un sacco di schifezze... :-)

Nel pomeriggio prendiamo il bus e andiamo a Bondi Beach, nonostante sia inverno ci sono gli irriducibili surfers che sfidano onde e squali... Facciamo un pezzo della camminata lungo la costa e scattiamo già un milione di foto.

La sera torniamo in città, in questi giorni abbiamo beccato un festival fenomenale “Vivid Sydney” ovvero nei punti strategici della city c'erano spettacoli di luci, musica e giochi d'acqua. Abbiamo ammirato l'Opera House di mille colori e siamo andati a cenare a Darling Harbour, zona super con mille locali e un sacco di gente.

05.06.13 Secondo giorno a Sydney

Ci dirigiamo di prima mattina al porto dove prendiamo il primo traghetto per Manly, l'obiettivo era vedere Sydney dal mare... un'immensa baia, baciata dal sole anche oggi, con lo skyline dei grattacieli, il bellissimo ponte, l'opera house che dominava le mille insenature. Davvero bellissimo. Arrivati a Manly, piccolo paesino di mare, molto carino, anche qui pieno di surfisti che sfidano l'oceano. Torniamo in centro e passeggiamo per The Rocks, dove un pappagallo di mille colori ci fa compagnia per pranzo in un baretto. Decidiamo di salire sull'Harbour bridge, ci sono dei pazzi che salgono fino sopra sopra, noi ci accontentiamo di passeggiare sul marciapiede e fare anche qui mille foto... Scegliamo di tornare a Darling Harbour per vederla di giorno, con tutta la zona del parco appena dietro, arriviamo fino alla porta di Chinatown, foto immancabile e prendiamo il monorail per fare un giretto in mezzo ai grattacieli. Il tramonto si avvicinava e saliamo quindi sulla Sydney Tower per ammirare il panorama mozzafiato...altro milione di foto. Non ci volevamo perdere lo spettacolo delle fontane a Darling Harbour, un po' come a Las Vegas ma molto più lungo e coloratissimo, con giochi di acqua davvero incredibili...ceniamo e poi crolliamo a nanna. Davvero bellissima Sydney

  • 24524 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. marchetto80
    , 29/7/2013 17:06
    Fantastico! Complimenti per il super viaggio ed il bellissimo diario..

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social