Londra - Devon - Cornovaglia... Panorami britannici...

Panorami britannici ...

  • di Giovanna Carlot
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

AGOSTO 2011

LONDRA – DEVON – CORNOVAGLIA

panorami britannici…

Una manciata di giorni per una vacanza condivisa con la mia amica Carmen. Erica dell’Abaco Viaggi mi aiuta ad organizzare il viaggio. Prima a Londra, per poi continuare e finire il nostro soggiorno nella parte sud-ovest della Gran Bretagna. Raggiungiamo Londra (volo a.r. Ryanair Venezia – Stansted) dove alloggiamo per due giorni presso l’Hotel City Road che si trova nelle vicinanze di Liverpool Station.

Londra

Londra dopo 24 anni! Dal 1987 non c’ero più stata. La mia amica mi offre l’opportunità di ritornarci. Per Carmen è la prima volta. E’ vero due giorni sono pochi per vedere una città come Londra, ma troviamo un compromesso. Prenotiamo in agenzia l’Originale Tour Turistico di Londra (il biglietto vale 24 ore) ed un giro sulla grande ruota panoramica “London Eye”. A Londra presso la Liverpool Station, per comodità, acquistiamo la “bus card” valida tre giorni. Primo giorno. Consultata la mappa degli autobus raggiungiamo con un bus di linea la prima fermata utile per il Tour Turistico. London Bridge. Scegliamo il percorso rosso (auricolari e guida in italiano) che prevede anche la crociera sul Tamigi. Fantastico! Ogni qualvolta vediamo un posto interessante da conoscere, ci divertiamo a scendere per poi ripartire con questi autobus panoramici. Da Tower Bridge arriviamo a Westminster dove scendiamo per la foto ricordo con l’imponente Big Ben alle spalle. Ripartiamo costeggiando i giardini di Buckingham Palace e Hyde Park. Attraversiamo i quartieri residenziali che si trovano tra Oxford Street e Marylebone Road dove c’è il famoso museo delle cere di Madame Tussauds. Passando per l’elegante Regent Street arriviamo a Piccadilly Circus. Un flash… i “punk”! Scomparsi! Le loro creste colorate… gli occhi truccati… i vestiti di pelle nera… le borchie… Questi giovani, così conciati, li ricordo raggruppati in piedi o seduti sugli scalini della Eros Statue. Avevano un atteggiamento strafottente e trasgressivo. Il loro scopo era farsi fotografare da sprovveduti turisti per poi pretendere da loro un pound per la foto. Non era poco con il cambio lira/sterlina! Ora trovo qualche folcloristico balordo, gruppi di ragazzi e molti turisti. Non è solo Piccadilly che mi dà l’occasione di ricordare e confrontare il centro di Londra visitato anni prima. Carnaby Street. Il suo nome e i negozi erano sinonimo di tendenza per la moda di quel periodo. Proponevano abbigliamento ed accessori originali e stravaganti. La ritrovo simile a qualsiasi via pedonale di negozi con le solite marche/firme. Che delusione!

Da Piccadilly proseguiamo a piedi per Buckinghan Palace. Il Palazzo in questi giorni d’agosto è aperto al pubblico e c’è, come dappertutto, la lunga coda di visitatori nell’attesa d’entrare. Verso sera scegliamo il percorso giallo del Tour che ci riporta verso l’albergo. Il bus si ferma in Trafalgar Square invasa dai turisti e poi continua il tragitto oltrepassando l’edificio della Royal Courts of Justice e la bianca mole della St. Paul’s Cathedral.

Secondo giorno. Ferragosto. “Incredible”! Il cielo londinese è azzurro, il sole fa luccicare le torbide acque del Tamigi e la temperatura è ottima. Il battello per la mini crociera sul fiume ci aspetta in prossimità del Tower of London. Una bella foto al Tower Bridge e una per immortalare le imponenti strutture in vetro e acciaio della City Hall. Il natante procede lentamente lungo il Tamigi, mentre lo speaker ci descrive e ci da informazioni su tutto quello che ci circonda… in inglese! Riesco a tradurmi un quarto di quello che dice. Non importa! Alla vista è tutto così interessante, wonderful and “pittoresco”…

Sfruttiamo l’ultima mezz’ora del biglietto del Tour per raggiungere Piccadilly Road

  • 21571 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social