Gorizia, Friuli Venezia Giulia, Italia

Trattoria, Osteria, Specialità Regionali

Descrizione

Gusti di Frontiera a Gorizia - DAL 27 AL 30 SETTEMBRE 2012

Dal 27 al 30 settembre 2012 torna “Gusti di Frontiera”: contaminazioni, storie di culture che si intrecciano, influenze e tradizioni che riemergono con i vini, i prodotti tipici, i sapori e i profumi che vivranno nelle vie e nelle piazze del nuovo centro cittadino.

Gorizia, sempre protagonista nelle specialità culinarie delle terre d’Europa, aspetta i suoi turisti e visitatori.


  Messenger
  • Gorizia a fine settembre si anima con il festival gastronomico Gusti di frontiera - l'Europa a tavola. Una tre giorni dedicata al sapore, un panorama culinario ricchissimo e molto vario, che risente in maniera particolare delle influenze italiane, friulane, austriache, slovene, ma anche ungheresi e tedesche: ricette tramandate di generazione in generazione, rielaborate, a volte contaminate, a volte invece rimaste perfettamente intatte, che contribuiscono oggi a dare alla gastronomia goriziana gusti e aromi che risultano davvero unici. Gusti e aromi esaltati dall’accompagnamento degli eccellenti vini della zona, i DOC del Collio e dell’Isonzo, unanimemente riconosciuti fra i migliori d’Italia: fra i bianchi, profumati Tocai, Malvasia istriana, Ribolla, Sauvignon, Pinot bianco e grigio e il prezioso Picolit; fra i rossi, corposi Cabernet, Merlot, Pinot, Refosco. Grande attesa anche per il Borgo dedicato ai Balcani, che - in via Roma - racchiuderà all’interno dei propri stand i sapori audaci delle tradizioni culinarie di Albania, Bosnia, Croazia e Serbia. Piatti della cucina bosniaca e serba come la Sirnica (una sfoglia di pasta con formaggio), la dolma (verdure ripiene di riso) o la Pljeskavica (una sorta di hamburger di carne), ma anche piatti tipici dell’Albania come il Burek, le Qofte te ferguara, saporite polpette di carne sapientemente speziate, o dolci squisiti come la Baklava o il Kadaif. Carne stufata (una sorta di gulash dalla lenta cottura), Zagorski štrukli (a base di formaggio, noci, papavero, ortiche e mele) nonché miele e confetture rappresenteranno invece il biglietto da visita della Croazia a Gusti di Frontiera. Via Crispi sarà invece inebriata da profumi e sapori del Borgo Slovenia. I nostri “vicini di casa” proporranno gli immancabili vini del Collio sloveno (Brda), nonché il prosciutto cotto nel pane, i deliziosi zlikrofi e la grande varietà di selvaggina. Il gulasch (pur con varianti assai differenti tra loro) accomuna la Slovenia all’Ungheria, che nel “percorso del sapore” proposto dalla mappa di Gust di Frontiera stanno fianco a fianco: in via Marconi sarà possibile gustare lo spezzatino di maiale con gnocchi di patate, la zuppa al ragù di cervo insaporita al dragoncello, gli gnocchi con la panna acida o al formaggio e le invitanti crepes di farina di granturco farcite con marmellata di prugne. La rinnovata via Rastello inoltre sarà teatro di un insolito mercatino che proporrà una selezione di tutti i vini prodotti nelle varie zone della Slovenia, che non mancheranno di stupire piacevolmente i visitatori della kermesse enogastronomica. Curata dall’Associazione amici di Borgo Antico, l’esposizione prevede la presenza autentica e genuina non delle grandi cantine, ma dei piccoli produttori di vino di zone talvolta poco conosciute, come Pomurje, Celje e la Dolenska. Da Capodistria giungeranno poi a Gorizia i produttori dell’apprezzato Refosco, mentre dalle valli del Vipacco arriveranno vini come lo jelen e la pinela. Confermatissima la presenza del Borgo Austria e del Borgo Germania, quest’anno ancora più cospicua rispetto le scorse edizione. Fiumi di birra, salsicce, crauti, wurstel, maiale alla griglia e altre saporite specialità saranno accompagnate dal ritmo assordante della tipica musica etnica tedesca e austriaca. Una bella occasione per conoscere la multiculturalità del nostro territorio. di , 7 Set. 2012
  •  
Indirizzo
Gorizia, Friuli Venezia Giulia, Italia - Gorizia GO Italia
Durata consigliata della visita
Un paio di giorni

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »