Giappone, consigli e cronaca di un viaggio da sogno

Indimenticabile tour nel paese del Sol Levante, passando dalla storia alla modernità e dalla natura alla città

  • di eachdream
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Come succede ormai da anni, ci riuniamo a Gennaio per prenotare il viaggio e, come sempre, non siamo noi a decidere dove andremo ma le compagnie aeree. Eravamo orientati sull’Islanda o sul Vietnam ma ecco che sul browser appare la classica “offerta che non puoi rifiutare”, volo Alitalia Catania-Milano-Tokyo a/r 400 euro. Preso!

Scegliamo Aprile, il mese migliore per osservare la fioritura primaverile degli alberi che in Giappone chiamano “hanami”. Per perdere meno giorni di lavoro, prenotiamo per fine mese, vedremo meno ciliegi in fiore ma potremo ammirare anche la pioggia di petali che coincide con la fine di questo periodo.

Come al solito non prenotiamo niente, vogliamo decidere direttamente sul posto dove stare più o meno tempo. Primo errore! Due settimane prima della partenza scopriamo che il periodo scelto coincide con la Golden Week, una settimana di vacanza nella quale molti giapponesi viaggiano in lungo e in largo per il paese e gli hotel fanno il tutto esaurito. Fortunatamente abbiamo il tempo di recuperare ma siamo costretti a prenotare tutto e a pianificare un percorso dal quale non è possibile deviare.

Prima di tutto, prendiamo il Japan Rail Pass (JRP), che dà accesso illimitato a tutti i treni della JR (ferrovie giapponesi), inclusi i cosiddetti treni proiettile (Shinkansen), per una settimana il prezzo è 230 euro, noi preferiamo prendere quello di prima classe visto che la differenza è di appena 70 euro. Non pensateci, fatelo! E compratelo con almeno 10-12 giorni di anticipo perché ci mette un po’ ad arrivare.

C’è anche la possibilità di noleggiare un pocket wifi in modo da avere internet sempre a disposizione, non lo prendiamo perché pensiamo: “siamo in Giappone, ci saranno wifi liberi ovunque”. Secondo errore! Scordatevi i wifi liberi e considerate che internet è utilissimo per orientarvi, controllare orari e risparmiare tempo prezioso. Anche in questo caso vi consiglio di farlo.

Dopo lunghe ricerche riesco a prenotare tutti gli hotel (11 notti) con 450 euro a persona, quindi con un totale di 1150 euro abbiamo voli, hotel e tutti gli spostamenti pagati. Niente male! Possiamo partire.

25 Aprile

Dopo un lungo… lungo… lungo viaggio che collega due affascinanti vulcani come l’Etna e il Monte Fuji, eccoci finalmente a Tokyo! Passiamo rapidamente i controlli doganali e andiamo subito nell’ufficio della JR che si trova nell’aeroporto stesso, per attivare il nostro pass. Sono già le 12.00 quindi lo attiviamo dal giorno 26 per evitare di perdere un giorno.

Dall’aeroporto Narita ci vuole circa un’ora per arrivare al centro di Tokyo. Ho prenotato un hotel vicino la stazione centrale, visto che la mattina dopo partiremo direttamente da lì. Arrivati in hotel, facciamo subito una bella doccia rinfrescante e facciamo il primo incontro con i supertecnologici WC giapponesi, con la tavoletta morbida e riscaldata e una miriadi di tasti con scritte solo in giapponese, dopo vari tentativi si riesce ad intuirne le funzioni principali e devo dire che sono davvero utili e credo che tutti coloro che fanno questa esperienza avranno pensato: “devo metterne uno a casa mia”.

Siamo stanchi quindi usciamo solo per mangiare e torniamo a riposarci in hotel.

26 Aprile

Vuoi per il fuso, vuoi per il fatto che siamo andati a dormire nel pomeriggio, alle 4 siamo già svegli. In questo hotel abbiamo la colazione inclusa e stranamente è possibile averla già dalle 4.30, così ci prepariamo e andiamo a riempirci gli stomaci come se non ci fosse un domani

  • 5156 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social