Giappone, misterioso fascino nipponico

Un Paese affascinante ancora legato a tradizioni antiche, ma proiettato nel futuro

  • di curiosona
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Era nostro desiderio visitare questo Paese dove le tradizioni millenarie convivono egregiamente con la tecnologia moderna. Il periodo è stato scelto per ammirare la leggendaria fioritura dei ciliegi nei giardini “alla giapponese” che appartengono all’immaginario collettivo. Il Giappone è considerato molto costoso per i viaggiatori occidentali. Certamente è così se si scelgono alberghi a cinque stelle, se si prende sempre il taxi e se si consumano i pasti in ristoranti di lusso. Noi abbiamo acquistato qualche mese prima il volo in offerta Alitalia diretto Milano-Tokyo e, dopo aver costruito l’itinerario secondo i nostri gusti, abbiamo prenotato sul web i pernottamenti in alloggi di medio livello posizionati vicino alle stazioni ferroviarie perché il treno sarà il nostro mezzo di trasporto principale. Noi abbiano acquistato il Japan Rail Pass in Italia perché offre un eccellente rapporto qualità/prezzo e consente di effettuare un numero di viaggi illimitato sulla rete JR in Giappone sui loro autobus e sui traghetti. Basti pensare che la tessera per sette giorni costa quanto un biglietto andata/ritorno Tokyo-Kyoto in treno super-veloce. Sorvolando il Giappone dall’aereo scorgiamo la cima del monte Fuji che sbuca dalle nuvole e ci sembra un ottimo auspicio per il nostro viaggio. Atterriamo a Tokyo la mattina del 6 aprile e subito ci colpisce l’ordine e la pulizia dell’aeroporto Narita malgrado sia gigantesco. Presso l’Ufficio JR vidimiamo subito il pass ferroviario e saliamo sul treno-navetta che ci porterà in città. Il nostro albergo è situato a circa 5 minuti a piedi dalla stazione di Shinbashi, nel quartiere Shiodome. La camera è relativamente piccola per lo standard europeo, ma due persone si muovono comodamente e il prezzo è medio compresa la colazione.

Tokyo, vecchio nome Edo, è vivace e stimolante, un mosaico di tradizioni e di modernità. E’ una metropoli verticale con grattacieli futuristici e angoli tradizionali, una miscela ricca di sfumature che dona al visitatore un’esperienza fantastica. Noi ci fermiamo soltanto un paio di giorni per assaporare il primo contatto con la vita giapponese, ma ci ritorneremo alla fine del nostro tour. Difficile descrivere questa metropoli tecnologica con 12 milioni di residenti che si muovono soprattutto in metropolitana, una rete di 882 stazioni e una musica diversa che a ogni fermata identifica il rispettivo quartiere. I giapponesi hanno investito sui mezzi pubblici e quindi il traffico in città è sostenibile e l’aria è respirabile, mentre le mascherine antismog sono indossate come protezione verso gli altri. L’antico Giappone s’intreccia con quello moderno, infatti talvolta vediamo persone in abiti tradizionali, kimono lei e yukata lui, che si recano nei templi o si scattano “selfie” nei giardini. Noi decidiamo di andare alla scoperta di qualche quartiere per vedere le mode e le ultime tendenze che caratterizzano la città.

In metropolitana andiamo nel quartiere popoloso Shinjuku ricco di centri commerciali e di grattacieli. Molti grattacieli hanno terrazze panoramiche che si raggiungono in ascensore gratuitamente e dalle quali, nelle giornate limpide, è possibile scorgere il monte Fuji. Saliamo anche noi sul Shinjuku NS Building ed effettivamente si delinea all’orizzonte il profilo della vetta più alta del Giappone: è la classica cartolina che famosi pittori e poeti hanno immortalato in tutti i modi. Spicca anche la Tokyo Tower (330 m) che si ispira alla tour Eiffel ma è dipinta in rosso e bianco per essere avvistata dagli aerei. Quando è accaduta la tragedia degli attentati a Parigi è stata dipinta in bianco, rosso e blu come i colori della bandiera francese quale omaggio alle vittime. Riprendiamo la metropolitana e decidiamo di fare un salto al Museo Nazionale di Tokyo, il museo più grande del Giappone che ospita la più vasta collezione di arte giapponese del mondo. Ci sono quattro gallerie

  • 30405 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social