2015, l'anno del Giappone

Un viaggio interessante lungo l'itinerario classico del Giappone, ma con l'aggiunta di un giro in auto lungo la Penisola di Noto, Ainokura, Shirakawa-go e Takayama. Perché l'anno del Giappone? Perché nel 2015 amici e conoscenti viaggiatori sono andati quasi tutti ...

  • di elisareds82
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Un viaggio molto interessante lungo l'itinerario classico del Giappone, visitando Osaka, Hiroshima, Kyoto, Nara, Kanazawa e Tokyo, ma con l'aggiunta di un giro con auto a noleggio lungo la Penisola di Noto, Ainokura, Shirakawa-go e Takayama. Perché l'anno del Giappone? Perché nel 2015 amici e conoscenti viaggiatori sono andati quasi tutti lì...

Iniziamo con sfatare alcuni miti:

  • il Giappone non è caro, sicuramente costa meno che l'Italia... giusto per fare qualche esempio, la benzina costa circa 1 € al litro, si mangia sushi con meno di 10 € a persona, mentre i ristoranti internazionali sono leggermente più costosi... è possibile organizzare un viaggio di 15 giorni spendendo meno di 2.000 € a persona (se resistete alla miriade di cose da comprare...)
  • i giapponesi parlano l'inglese, forse non perfettamente, ma quanto basta per capirsi
  • non è vero che i giapponesi mangiano da soli e in silenzio.

Confermo invece che:

  • il popolo giapponese è tra i più educati e civili del mondo, sempre disposti ad aiutare anche quando non richiesto, raccolgono cartacce nei luoghi pubblici, sempre composti e dignitosi. Le città sono pulitissime, niente spazzatura e sporcizia, nessun odore fastidioso. E pensare che Tokyo ha 13 milioni di persone e un clima caldo umido (almeno per 4/5 mesi l'anno) sfido qualsiasi città italiana solo ad avvicinarsi ai loro livelli di pulizia. Vogliamo poi parlare dei bagni pubblici?! No va beh! un sogno se paragonati a quelli dei nostri autogrill.
  • La sicurezza non è un problema, credo sia uno dei paesi con il livello di criminalità più basso al mondo.
  • Anche guidare non è stato un problema, i giapponesi sono rispettosi e prudenti anche al volante.

Organizzazione viaggio:

  • Volo prenotato con la Turkish Airline 498 € per uno, A/R Bologna/Istanbul/Osaka.
  • Consiglio il JR pass, noi lo abbiamo acquistato dal sito https://www.japan-experience.it/japan-rail-pass costa 207 € per 7 giorni, 331€ per quello da 14 giorni, vi permetterà di prendere qualsiasi treno della compagnia Japan Rail, sia i famosi shinkansen, sia i treni locali. In realtà per posta arriva un voucher che dovrà essere cambiato presso gli appositi sportelli JR presenti in ogni aeroporto internazionale o stazioni principali. Per quanto riguarda gli orari dei treni e per calcolare i tempi per gli spostamenti, potete farvi un'idea sul sito www.hyperdia.com o scaricando una delle app.
  • Noleggio Auto per 3 giorni 174 € con RentalCar.com
  • Tutti gli alberghi li abbiamo prenotati tramite Booking.com.
  • La guida Lonely Planet non manca mai!

Avvertenze e consigli

  • una delle difficoltà maggiori (forse l'unica) è riuscire ad orientarsi dentro le stazioni. Sono delle piccole città su più piani e con tanti negozi, ristoranti, intrattenimenti ecc. Nonostante il passaggio di milioni di persone al giorno, sono pulitissime e ordinate. Rispettate i loro sensi di marcia e tenete sempre la sinistra sulle scale mobili. È importante prendere l'uscita giusta, sbagliando potrete trovarvi dalla parte opposta.
  • Clima: anche a metà settembre è un caldo umido impressionante, nonostante i giapponesi fossero già in atmosfera autunnale io mi scioglievo letteralmente. Fortunatamente ad ogni angolo ci sono distributori di bibite, così almeno ho bevuto litri e litri di acqua fresca. È anche molto probabile che piova. Sicuramente i periodi migliori sono la primavera e l'autunno, anche se dovrete fare i conti con ancora più gente in giro per le città e attrazioni principali

  • 18137 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social