Due settimane con il Sol Levante

In giro tra Tokyo, Kamakura, Nikko, Hakone, Kyoto e Nara

  • di alis86
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Eccomi pronta a raccontare un altro fantastico viaggio. Quest’anno, senza nessun dubbio, la meta prescelta è stata il Giappone. Una terra che ci ha sempre attirato tantissimo e finalmente siamo riusciti a raggiungerla!

INFO PRATICHE

Voli: prenotati circa ad Aprile con Alitalia (diretto) Milano-Tokyo. Costo a persona A/R 880 euro. Abbiamo optato per un volo senza scali per ottimizzare i tempi. Eventualmente con altre compagnie si poteva spendere qualcosa in meno ma avremmo dovuto fare più scali e perso sicuramente tempo.

I voli sono stati tutti puntuali, l’unica cosa negativa che gli aerei erano un po’ vecchiotti e 13 ore di volo sono lunghette però in linea di massima ci siamo trovati bene e consiglio comunque questa compagnia.

Japan Rail Pass: comprato su Internet una settimana prima di partire. Costo a persona 335 euro valido per 14 giorni. Ci è stato utilissimo sia per girare a Tokyo sia per gli spostamenti tra una città e l’altra.

1° TAPPA: TOKYO con GITA a KAMAKURA e NIKKO

HOTEL: Mitsui Garden Hotel (5 notti) Costo a persona 258 euro. Albergo vicino alla fermata della metro Yotsuya (JR), stanza grande rispetto alla media del Giappone e staff gentile che parla discretamente inglese.

Non avevamo nessun pasto compreso. Hotel consigliato soprattutto per la posizione dato che in cinque minuti di metro si arrivava a Shinjuku.

1° GIORNO 6 Agosto 2015: partenza da Milano alle ore 15.30.

2° GIORNO 7 Agosto 2015

Arrivo a Tokyo (Narita Airport) puntualissimi alle ore 10.15. Ritiriamo i bagagli e attiviamo subito il Japan Rail Pass. Per un soffio riusciamo a prendere il Narita Express che in un’ora ci porta diretti a Shinjuku. Essendo stanchi dal viaggio e carichi di valigie decidiamo di prendere un Taxi per arrivare all’hotel (circa 11 euro). Dopo un paio d’ore di riposo decidiamo di visitare ed esplorare il quartiere di Tokyo che non dorme mai: Shinjuku. L’impatto con la metropolitana di Tokyo è stato decisamente spiazzante, all’inizio eravamo veramente disorientati ma una volta che capisci il meccanismo è davvero molto semplice e funzionale. Abbiamo subito preso una mappa della metropolitana JR, compresa nel nostro pass, che ci è stata utilissima. Arrivati nel quartiere siamo rimasti subito affascinati dalla quantità di luci e colori! Uno spettacolo che non dimenticheremo molto facilmente. Dopo un giro di ispezione abbiamo raggiunto la zona a luci rosse Kabukicho e visitato Golden Gai dove ci sono tantissimi piccoli bar. Decidiamo di fermarci a mangiare in questo quartiere e ci siamo fiondati in un locale veramente piccolissimo, pieno di gente locale, dove si mangiava lo yakiniku. E’ stato molto divertente, praticamente in mezzo al tavolo c’era una griglia con braciere, il camere ci ha portato la carne cruda e le verdure che avevamo ordinato e abbiamo fatto una grigliata. La carne in Giappone è ottima ed è stata un’esperienza fantastica. Dopo cena siamo entrati in una delle loro innumerevoli sale giochi e subito, rapiti dal loro entusiasmo, abbiamo giocato e vinto il peluche (enorme) del fantasma cattivello di SuperMario (chiamato Sakè per gli amici). Stanchi morti dal viaggio poi siamo subito andati a nanna.

3° GIORNO 8 Agosto 2015

Sveglia di buonora e dopo un’abbondante colazione ci siamo diretti ad Asakusa. Per raggiungere questo quartiere bisogna utilizzare una linea della metro non compresa nel pass ma vale la pena visitarlo. Appena usciti dalla metro abbiamo percorso la strada Nakamise-dori ricca di tantissimi negozi che vendono souvenir e ci sono piccole bancarelle dove si può provare le prelibate specialità giapponesi. Una volta percorso tutto il viale arriviamo al tempio Senso-ji, il tempio più antico ed importante della città di Tokyo. Rimaniamo a bocca aperta, si respira un’aria magica e rimaniamo davvero colpiti dalla devozione delle persone giapponesi che si recano al tempio a pregare. Dopo un giretto nei dintorni abbiamo ripreso la metro e raggiunto Ueno. Il quartiere di Ueno è molto tranquillo e affascinante. Mi è davvero piaciuto tantissimo. Appena usciti dalla metropolitana abbiamo fatto una passeggiata per il parco visitando i piccoli templi al suo interno, il laghetto e lo stagno completamente ricoperto da magnifiche ninfee

  • 20969 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. polaC
    , 14/9/2015 23:35
    Ciao Alis,
    ti scrivo per avere qualche info sul clima. L'anno prossimo vorremmo visitare in agosto il Giappone, ma praticamente tutti me lo stanno sconsigliando per il caldo torrido e l'umidità che dicono sia davvero insopportabile. Qual è stata la tua esperienza?
    Grazie, ciao P.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social