Giappone (consigli veloci)

In attesa di completare un articolo completo sul mio ultimo viaggio, eccovi dei veloci consigli che dovete appuntarvi per godervi al meglio questo stupendo Paese, sotto molti punti di vista

  • di Francesco Padua
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Un viaggio in un luogo così lontano e tanto diverso da casa nostra necessità di una programmazione, almeno per non rovinare la vacanza con inezie per cui si arriva già preparati. Ecco perché oltre ad un articolo più "romantico" su luoghi e popolazione (che pubblicherò a giorni - lo trovate tra gli altri miei diari) preparo anche una guida veloce con consigli pratici per godersi al meglio questo straordinario paese.

Primo consiglio su tutti (per ogni viaggio): non imponete la vostra cultura. Cercate di assorbirne quanto più potete di quella del paese che visitate.

Consigli in ordine sparso:

- Prima di partire scaricare qualche app che vi aiuti con la lingua. Quelle che vi suggeriscono le classiche frasi per ogni occasione sono le migliori (per Android "Japanese Lite" - gratuita).

- Google Maps non salva in off-line le mappe del Giappone (non ancora). Giocate d'anticipo: appena avete una WiFi disponibile cercate su Maps la vostra prossima località (e magari salvate l'Hotel - cliccando sulla stellina dopo averlo cercato). Appena arrivate basterà attivare il GPS del telefono (maps vi indica anche le fermate di treni e metro).

- La LonelyPlanet del Giappone è completa, ma anche ingombrante, pesante e dispersiva. Scaricate in PDF le pagine di giapponepertutti.it e altri siti simili, sono molto complete e vi fanno vedere tutto con frasi semplici, oltre ad offrire complementi come mappe e aiuti vari e poi i PDF non pesano che pochi kb e sono gratuiti.

- Appena arrivate in stazione o in hotel di ogni città cercate le MAPPE gratuite. Sono molto utili per trasporti e luoghi da visitare. Non preoccupatevi se non le capite subito, per farle vostre ci metterete poco. N.B. a Tokyo se potete, visitate per primi il palazzo del governo metropolitano, a piano terra della torre nord troverete un ufficio informazioni con guide e mappe gratuite in italiano.

- TRASPORTI: dovete da subito imparare ad utilizzare le "macchinette". Non sperate tanto nelle biglietterie perché non ce ne sono tantissime e chiudono presto (e l'inglese è un optional). Per metro e treni basteranno pochi secondi e pochi tasti. Cercate le macchinette con il pulsante "english" e per capire quanto pagare alzate gli occhi. Di solito sopra è presente una cartina che indica, dal punto in cui siete a quello d'arrivo, qual è la tariffa applicata e, dunque il biglietto che dovete acquistare (il biglietto si timbra all'ingresso e all'uscita). Sugli autobus si paga all'autista prima di scendere (a Nara il "buon costume" dei turisti hanno portato la società dei trasporti a far pagare "prima" solo nei bus diretti ai templi dalla stazione e viceversa). Avrete sentito parlare del JAPAN RAIL PASS. È una scelta da prendere in considerazione, ma tenete presente che non serve magari prenderlo per tutta la durata del viaggio. Il suo costo infatti non è di poco conto. E poi all'interno delle città non lo userete affatto (se non a Tokyo). Un consiglio: compratene magari uno per 7 giorni e utilizzatelo per gli spostamenti più importanti, come tra Tokyo e Kyoto, città abbastanza distanti (programmate il viaggio in modo da incastrarci questi spostamenti).

Per gli spostamenti tra le altre città potete utilizzate trasporti alternativi come gli Autobus notturni (risparmiate una notte in hotel e non buttate via mezza giornata). Tenete presente che anche per i voli, come da noi, ci sono compagnie low-cost con biglietti da Osaka a Tokyo da 50euro (JetStar, Peach, etc.). IN CITTA' quando possibile comprate un biglietto giornaliero (per metro o bus), sono convenienti se dovrete prendere più di due corse al giorno (e le prenderete, credetemi). Questo vale per Osaka (dove vi consiglio la metropolitana) come per Kyoto (ci si muove in autobus) o per Hiroshima (tram) ect, ma non per Tokyo dove i giornalieri costano perché i mezzi (treni, bus e metro) sono tanti e fanno capo a diverse ditte, dunque il giornaliero che ve le fa usare tutte é caro. Invece se avete attivo il JapanRailPass a Tokyo vi muovete al meglio tramite la rete di treni che vi porterà ovunque (e gratuitamente)

  • 23660 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social