Il Giappone nel cuore!

In edicola uno speciale cofanetto di TPC in Giappone, a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto

Premessa: dal 30 marzo trovate nelle edicole una riedizione speciale formato cofanetto dei tre dvd della serie Turisti per Caso Classic che raccontano il viaggio di Patrizio e Syusy in Giappone. I proventi delle vendite saranno interamente devoluti dal Gruppo Edizioni Master alle associazioni internazionali per i terremotati del Giappone.

"Sono giorni difficili per le popolazioni del Sol Levante – ha dichiarato Massimo Sesti, amministratore delegato di Edizioni Master – Il nostro è un gesto di vicinanza, piccolo ma fortemente sentito, attraverso il quale il nostro Gruppo editoriale vuole stringersi attorno a chi, oggi più che mai, ha bisogno di percepire affetto, solidarietà e aiuto concreto per riprendersi da questa immane tragedia".

La parola a Patrizio e Syusy:

Viaggiare per il mondo significa crearsi delle relazioni, conoscere delle persone, memorizzare dei luoghi, ricordarsi dei momenti. In pratica un posto, anche lontano, ti diventa familiare. Noi in Giappone ci siamo stati per poco tempo, ma la visita è stata talmente intensa che – letteralmente – abbiamo passato le notti in bianco per vedere, assaggiare, provare a capire qualche cosa di questa Civiltà, così diversa e così interessante. Quando siamo andati in Giappone abbiamo giocato con la metafora di “andare su Marte”, cioè andare in un posto lontano e diverso. Poi invece il Giappone è diventato sempre più vicino, sinonimo di un Oriente che si è profondamente saldato al nostro Occidente. Pian piano il Giappone si è “avvicinato”, tanto è vero che nostra figlia, che pure in Giappone non è mai stata, si è spontaneamente nutrita di cultura giapponese, e si è innamorata del Giappone e addirittura dice che da grande vuole studiare la lingua. La lingua giapponese è una delle più complesse che ci siano e, visto che si sa che il linguaggio è il pensiero, significa che la cultura giapponese è immensamente profonda. Ma non è questo che ci viene in mente ora: sono le persone, le facce, gli episodi che abbiamo vissuto in Giappone, e che ci fanno sentire vicinissimi. A proposito di vicini: viaggiare per il mondo (magari su una barca) significa anche rendersi conto che il suddetto mondo è davvero piccolo. Tutto quello che sta succedendo in Giappone – dal terremoto alle esplosioni delle centrali nucleari - sta succedendo a noi. Non si tratta di caritatevole buonismo internazionalista: è oggettivamente così. Le catastrofi di queste proporzioni sono planetarie, non locali. Le conseguenze dirette sulla nostra salute sono globali, non si fermano alle frontiere. E’ il nostro modello di sviluppo umano che è direttamentecoinvolto. Quindi dire oggi che “siamo tutti giapponesi” non è (stavolta) una frase retorica: è la realtà. Il nostro viaggio in Giappone risale a qualche anno fa, quindi possiamo dire che rappresenta un dato del passato. La tragedia del Giappone ci spinge a farci delle domande sul futuro. L’unica cosa che non possiamo permetterci è quella di rifugiarci in un presente spensierato, ottimista e un po’ idiota: ma purtroppo è quello che stiamo facendo noi italiani, che da qualche anno viviamo in una specie di perenne cinepanettone. Confezionare il nostro diario di viaggio in Giappone in un cofanetto con tre DVD e devolvere gli utili alla sua tragedia – lo sappiamo – è poco più di un atto simbolico, ma ha valore solo se diventa un modo per far sentire più concreto e quindi più vicino un luogo, un popolo, una situazione e soprattutto una serie di problemi che oggi non possono essere dimenticati o rimossi.

Syusy Blady & Patrizio Roversi

Trovate i tre dvd dell’iniziativa no profit - distribuiti in collaborazione con Parrini S.p.A.- in edicola dal 30 Marzo al prezzo di € 9,99. Si tratta delle puntate “Tokio Tamagotchi”, “Kyoto Zen” e “Sushi, Geishe e Samurai”. Sul sito vi terremo aggiornati sull'esito speriamo utile dell'iniziativa.

  • 6087 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Turisti Per Caso.it
    , 2/5/2011 17:21
    Ciao Layla,

    scrivici un'email a redazione@turistipercaso.it

    così valutiamo come procedere con la distribuzione!

    Grazie
  2. layla89
    , 30/4/2011 17:17
    ho preso i tre dvd sono bellissimi complimenti! solo che il terzo dvd "sushi, geishe e samurai" non funziona come posso fare???
  3. Turisti Per Caso.it
    , 21/4/2011 16:24
    Roberta, ci siamo informati con la distribuzione: purtroppo se non trovi più cofanetti DVD nelle edicole significa che sono esauriti... L'iniziativa infatti consta di un certo numero di pezzi, venduti fino a esaurimento scorte!

    Ci dispiace
  4. Roberta1980
    , 21/4/2011 11:50
    Carissimi Siusy e Patrizio,
    sono disperata: vivo a Milano, grande metropoli dove si può trovare l'impossibile, ma non riesco a trovare il cofanetto di DVD!!! Sapete indicarmi un'edicola o una libreria che ne disponga? Un'idea alternativa potrebbe essere di venderle attraverso il vostro sito, prevedendo un piccolo surplus per le spese di spedizione...
    Vi prego fatemi sapere qualcosa!
    Intanto per non lasciare nulla intentato proverò a rivolgermi all'edicolate di fiducia della mia città natale, Bari.
    Io e mio marito siamo stati in Giappone per il nostro viaggio di nozze lo scorso settembre e stavamo già pianificando un ritorno per i 5 anni di matrimonio, per poter fare hanami, quando si è verificato il terremoto. Siamo fiduciosi che il nobile e operoso popolo giapponese saprà riprendersi presto da questo duro colpo e potremo coronare il nostro sogno di vedere il Giappone in primavera.
  5. Francesca Corsi
    , 6/4/2011 18:17
    Per Il sig. Cucu.
    Posso anche condividere la tua preoccupazione per ciò che stà accadendo in Giappone, ma mi sembra un pò eccessivo (per usare un eufemismo) usare delle argomentazioni incomplete (per usare un eufemismo) e decisamente poco aggiornate (per usare un eufemismo). Forse potresti suggerire tu ai giapponesi come costruire delle centrali direttamente in aria o magari sotterranee, e, perchè no, in un altra dimensione. Tu dici " Ma tu pensa questi quante centrali atomiche hanno su un a striscia di terra SISMICA, che tra l'altro hanno costruito anche vicino al Mare" e ciò è un buon punto (almeno per la centrale di Fukushima) ma cosa ne sai tu delle scorie? Lo sai che noi italiani stiamo ancora smaltendo (e noi sì in maniera spesso illegale) le scorie delle centrali che avevamo a casa nostra? Lo sai che in alcuni fiumi del Lazio c'è una concentrazione altissima di arsenico? O che in molti palazzi c'è ancora tanto di quell'eternit che non si possono neanche abbattere per evitare di causare nubi cancerogene? Quindi fammi il favore di informarti prima di parlare (e ti parla un ambientalista/animalista/vegano, che odia il nucleare e la caccia di qualsiasi specie). Io e mia moglie a Maggio andremo in Giappone (e sarà la seconda volta) per conoscere meglio un popolo che ha sì tanti difetti e problemi, ma che ammiriamo per tante altre cose.
  6. aziz
    , 5/4/2011 21:20
    x Tittiriti,
    mi trovo d'accordo con Cucu.. i Giapponesi devono finirla di fare di testa loro.... questa tragedia li aiutera a Crescere e a non essere egoisti il mondo non e solo loro.Viviamo tutti sulla stessa Barca percio'.....
    Su una cosa sono d'accordo con te ed e quella che non FACCIANO MAI CENTRALI ATOMICHE IN ITALIA.
    al REFERENDUM dobbiamo andare a votare TUTTI per il SI.
  7. Tittiriti
    , 5/4/2011 12:41
    Sono stata in Giappone in ottobre del 2009 e ci ho lasciato il cuore...li acquisterò sicuramente!

    @ Spikemuse: sono pienamente d'accordo con te, ma il popolo giapponese è cordiale, educato (es: una signorina, siccome nn sapeva parlare in inglese ma aveva capito dove volevamo andare, ci ha leralmente accompagnati sulla piattaforma del treno da prendere e da li ci ha spiegato per bene a gesti dove cambiare e che treno prendere) e pulito. Io comprerò di DVD perchè, come hai detto tu, i bambini non hanno colpa e sicuramente anche gli adolescenti che si sono trovati in questa situazione di m.... (visto che ci vogliono minimo 10 anni per costruire una centrale nucleare).... e poi il nostro governo sta facendo di tutto per farle costruire in Italia: un referendum si era già fatto in passato e i contrari avevano vinto cosa si va a fare un altro referendum? E dove le butteremo noi le scorie se mai dovesse passare questa volta? E che colpa avranno i nostri figlio che si ritroveranno in questa situazione anche se ha i genitori continuano a votare contro le centrali?



  8. cucu
    , 4/4/2011 22:22
    <a href="http://turistipercaso.it/u/spikemuse/">spikemuse</a>, mi pare che tu stia dicendo cose che non c'entrano nulla sull' inquinamento....Resto della mia Opinione.e poi il giappone che storia ha? di Imperialisti? se non era per gli americani che gli mettevano un freno(sia pure con l'atomica) questi stavano ancora combattento...
  9. spikemuse
    , 4/4/2011 21:05
    Cucu.....sono d'accordo con te sul fatto che siano gravissimi errori,errori per usare un eufemismo,le centrali nucleari(sopratutto costruite in riva al mare in una zona simica) e la caccia alle balene!!.....ma non mi pare che noi Italiani ora(sopratutto negli ultimi 17 anni,ma gia' dal 1948,visti i ROVINOSI,MAFIOSI 43 anni della DC)....possiamo essere portati ad esempio visto l'ELEMENTO IRREALE ,SURREALE,ABOMINEVOLE che ci "governa"e visto la nullita' della "statura" dell'attuale opposizione! se avessimo un decimo del senso civico e della storia del Giappone saremmo un paese quasi libero e non nelle mani della mafia!...e non mi pare che il popolo italiano sia cosi intelligente,visto chi vota da 17 anni!!visto che come riferimento hai i reality show.il calcio,andare a put...e!o far divantare le proprie figlie veline!!
  10. cucu
    , 4/4/2011 20:07
    Caro Patrizio e Giusy,
    Personalmente ed anche a detta di molti miei amici a questi Giapponesi(che dicono di essere intelligenti e superiori) non gli darei neanche un centesimo bucato,anzi ci dovrebbero pagare loro a Noi .....
    Ma tu pensa questi quante centrali atomiche hanno su un a striscia di terra SISMICA, che tra l'altro hanno costruito anche vicino al Mare. Questi fanno sempre di testa loro(vedi la caccia alle Balene ecc.)e tutte le scorie che producono che fanno se le Mangiano? sicuramente le andranno a buttare in mezzo all'oceano.Intanto loro inquinano il mondo e noi dovremmo pure aiutarli...ma vadano a dar via le ciappett... Mi dispiace solo per i bambini che non hanno colpa.
  11. spikemuse
    , 4/4/2011 18:56
    Nutro una stimo praticamente infinita per voi(Siusy and Patrizio)....Amo infinitamente il Giappone,fin da quando ero un bambino(ora ,purtroppo?!? ho 43 anni)...quando nel 98,era 1998?!? giusto?,mandaste in onda la puntata di "turisti per caso " dedicata al Giappone ,ero l'uomo piu' felice del mondo!!
    volevo ringraziarvi per la pubblicazione dei 3dvd (No profit)del vostro viaggio in Giappone ,per aiutare il popolo giapponese .....purtroppo il mio sogno di visitare il Giappone e sopratutto Tokyo non si è ancora avverato e gli ultimi accadimenti ,sopratutto il gravissimo problema causato dalla centrale nucleare di Fukushima,ho paura che abbiano causato danni così gravi da uccidere,(cosa piu' importante),non solo moltissime persone oggi e tantissime nel futuro(speriamo di no!)...ma anche il mio sogno!!(cosa importante solo x me!)
    Grazie ancora ...un abbraccio INFINITO!
  12. TRUDINA
    , 28/3/2011 16:12
    L spiaggie più belle che ho visto sono a zanzibar (paradise beach)

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social