Sorprendente Sol Levante

Piccola prefazione: Inizio col dirvi che scrivo questo mio diario perché mi sono resa conto di quanto mi abbiate aiutato nel creare il mio viaggio; data la meta non facile e ben poco turistica per noi italiani, i vostri consigli ...

  • di nike77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Piccola prefazione: Inizio col dirvi che scrivo questo mio diario perché mi sono resa conto di quanto mi abbiate aiutato nel creare il mio viaggio; data la meta non facile e ben poco turistica per noi italiani, i vostri consigli e le vostre esperienze mi sono state utilissime per arrivare in Giappone completamente fai-da-te.

Chi vi racconterà questo viaggio è Sonia, trentenne sposata che ama girare il mondo e il mio meraviglioso compagno di viaggio nonchè marito, Davide che condivide con me l’amore per l’avventura.

Siamo partiti dall’Italia con il volo prenotato dall’Agenzia (900 euro a/r Swiss per pers.) mentre gli alberghi li abbiamo prenotati su internet risparmiando una notevole cifra.

Il nostro soggiorno è durato in tutto 10 notti e 9 giorni, la sistemazione alberghiera per tutta la durata del viaggio è stata riservata a Shinjuku (una delle frazioni che formano Tokyo) mentre ci eravamo riservati la possibilità di visitare anche Kyoto e Hiroshima prenotando quindi una sola notte in queste due zone.

Partenza Domenica 06 luglio 2008 ore 10:30 Partenza da Milano Malpensa con Swiss, compagnia di volo meravigliosa dove per far passare ben 14 ore di volo e un transfer ci hanno coccolato con film, cioccolato svizzero, budini al cioccolato svizzero, gelatino con macadamia e cocco, fazzolettino bagnato e caldo da mettere sul viso stanco, colazione, pranzo e panino con salame poco prima di atterrare...Tanto che eravamo stravolti non per le ore di volo consecutive ma per tutto quello che avevamo ingerito davanti alla tv.

Giorno 1° Lunedì 07 luglio 2008 ore 07:30 Finalmente siamo arrivati in Giappone, fatti di melatonina per combattere il fuso e di valeriana per aver provato ad addormentarci tra un pasto e l’altro.

Narita è un’aeroporto immenso, tecnologico e pulitissimo. Al nostro arrivo ci fanno passare lungo un corridoio dove con un raggio infrarosso controllano se abbiamo una qualche malattia infettiva, senza alcuna sosta ci avviciniamo alle cabine per l’immigrazione, impronte digitali e fotografia istantanea con tanto di display lcd dove rivolgere un qualche sorriso o incertezza e click...Fiorellini e animaletti a cartone animato ti sorridono a foto scattata! Eccoci pronti ma soprattutto abilitati per entrare in Giappone.

A questo punto dobbiamo trovare l’ufficio della JR per attivare i nostri JR Pass (che tra virgolette sono bellissimi) per il periodo di permanenza nella quale li useremo di più e facendo i conti visto che il jr è settimanale o valido per 14 giorni, decidiamo di attivarlo dal giorno 10 luglio fino a sfruttarlo per il ritorno in aeroporto il giorno 16.

Il personale della JR si è mostrato gentilissimo e ci ha riempiti di cataloghi informativi su orari e sulla tecnologica supersonica dei suoi Shinkansen, peraltro si sono rilevati utilissimi in seguito.

Finalmente ci avviamo verso il treno Narita Express della JR line per arrivare direttamente a Shinjuku e in un’ora circa arriviamo alla stazione dei treni/metro della nostra destinazione alberghiera.

Con tanto di trolley usciamo dall’uscita centrale e invasi da una luce bianchissima e un caldo umido da far sudare al pensiero ecco i nostri visi illuminarsi alla vista delle numerosissime insegne colorate di Shinjuku. Con la testa alta ad ammirare tutto ciò che veniva reclamizzato dai mega monitor capiamo che la musica che ascoltano loro è la stessa di quella che è in hit da noi e questo ci fa sentire subito più a nostro agio.

Abbiamo qualche indicazione sul punto preciso dove è ubicato il nostro albergo e visto che i giapponesi non sono poi così alti, dal mio metro e 70 grazie ai tacchi naturalmente e al metro e 81 di Davide, riusciamo a vedere ogni piccolo particolare anche se immersi tra di loro ai semafori o semplicemente in cammino

  • 1838 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social