Alla scoperta della Jamaica

5 agosto: partiamo da Milano Malpensa io, Manu, la Lonely Planet e gli itinerari di Turisti per Caso. Arriviamo a MONTEGO BAY alle 14:00 circa del pomeriggio e la fila allo sbarco ci fa subito abituare ai ritmi giamaicani. Dopo ...

  • di Valeria Massarini 1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

5 agosto: partiamo da Milano Malpensa io, Manu, la Lonely Planet e gli itinerari di Turisti per Caso.

Arriviamo a MONTEGO BAY alle 14:00 circa del pomeriggio e la fila allo sbarco ci fa subito abituare ai ritmi giamaicani.

Dopo più di un’ora riusciamo a prendere i nostri bagagli e con il primo taxi ci dirigiamo all’unico albergo che abbiamo prenotato dall’Italia, Harbour Hotel, per trascorrere i primi due giorni a MoBay.

Il tempo di una doccia e anche se stravolti dal viaggio andiamo a goderci la bellezza di quest’isola.

I nostri piani vengono subito stravolti dall’incontro con Dave e il suo amico che decidono di farci da guida e ci mostrano il centro della città, pieno di gente indaffarata a prepararsi per la festa del giorno dopo (6 agosto: giorno dell’Indipendenza).

Il nostro tour si conclude con birra e jerk chicken in un piccolo bar del centro in cui da soli non saremo certamente entrati ma dal quale abbiamo potuto subito osservare la vera vita giamaicana.

6 agosto: oggi niente cambiamenti di programma si va in spiaggia ed ecco finalmente quello che sognavo...Il MARE DEI CARAIBI con la sua acqua limpida, la spiaggia bianchissima e i pesci colorati.

7 agosto: lasciamo Montego Bay e con un pompiere improvvisato taxista seguiamo i consigli letti su questo sito e andiamo a FALMOUTH, a Time N Place da Tony.

Tre cottage in legno costruiti dal proprietario direttamente su una spiaggia che ha fatto da sfondo a numerosi servizi fotografici che purtroppo è stata rovinata dall’ultimo uragano ma che resta comunque splendida.

Una giornata di relax prima di partire con le nostre camminate ci vuole proprio e tra una foto e un bagno arriva la sera e Tony inizia a lavorare. Io logicamente me la spasso sull’amaca mentre Manu aiuta Tony nei suoi lavori.

Insieme a Silvia e al suo ragazzo, anche loro ospiti di Tony, organizziamo l’escursione a Rock alle GLISTENING WATERS e appena si fa buio un amico di Tony ci passa a prendere e ci accompagna in una laguna la cui acqua si illumina quando viene toccata.

E’ un fenomeno che avviene solo in 3 parti del mondo...Una è di queste è appunto Rock.

Dopo aver saputo dalla nostra guida che l’acqua ha effetti “benefici” ;-), senza esitazione, ci tuffiamo e riusciamo a capire perché dalle barche vicino a noi arrivano tante grida...Non si vede niente, l’acqua si illumina, è fredda in superficie e calda in profondità, ma la cosa che fa urlare è il fondale molto basso e soprattutto viscido e gelatinoso cosa che nessuno ci aveva detto ma che rende il bagno ancora più speciale.

Finita l’escursione torniamo da Tony che nel frattempo ha sistemato tutto e ci ha preparato una splendida cenetta in riva al mare.

8 agosto: con un po’ di tristezza lasciamo questo paradiso e andiamo a OCHO RIOS.

Per spostarci usiamo i taxi e i coaster (pulmini da circa 15 persone ma in cui ce ne salgono più di 20), la guida è un po’ spericolata, si sta un po’ ammassati ma è divertentissimo. Tutti gli autisti cercano di prenderti qualche soldo in più ma il segreto per non farsi fregare è vedere quanto pagano gli altri passeggeri e dare la stessa cifra. Una delle caratteristiche dei coaster e che finché non sono pieni non partono quindi vi troverete a girare la città in cerca di compagni di viaggio.

Arrivati a Ocho ci fermiamo nel primo albergo che incontriamo, il Village Hotel, appoggiamo gli zaini e andiamo subito alle DUNN’S RIVER FALLS, le famose cascate da risalire a piedi e poi al mercatino di Ocho Rios, forse il più grande che abbiamo visto

  • 2291 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social