L'isola indimenticabile

Non eravamo così convinti di andare in Giamaica e per vari motivi ma invece quello che abbiamo visto e vissuto ci ha letteralmente stregati tanto che progettiamo di tornare appena possibile. La bellezza della Giamaica, e specie quella della zona ...

  • di Benedetta 79
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Non eravamo così convinti di andare in Giamaica e per vari motivi ma invece quello che abbiamo visto e vissuto ci ha letteralmente stregati tanto che progettiamo di tornare appena possibile.

La bellezza della Giamaica, e specie quella della zona intorno a Port Antonio, ci ha stordito, il verde della natura così fitta, i fiori ovunque anche sugli alberi, le morbide colline, le montagne altissime coperte di bambù, le casette di legno con i colori pastello, le cascate, certe spiagge incantevoli talvolta deserte. E poi la sensazione sempre presente di essere in un posto con un anima forte e palpitante e non una semplice isola caraibica. E poi la musica bellissima a far da colonna sonora a questo film che è stato il nostro viaggio.

Volevamo vedere un po’ di tutto e grazie a suggerimenti di amici (veri aficionados dell’isola)ci siamo diretti anche verso zone inesplorate dove abbiamo scoperto una Giamaica completamente incontaminata.

Abbiamo girato l’isola con mezzi locali (quando possibile) auto a noleggio ed anche taxi privato.

Non abbiamo mai avuto un problema e l’isola non ci è parsa assolutamente pericolosa.

Abbiamo conosciuto un popolo spesso riservato, orgoglioso, ma anche allegro e molto gentile, con uno spiccato senso dell’humour.

Era nostra intenzione fare il giro completo dell’isola, ma a Port Antonio ci siamo fermati perché siamo stati conquistati dalla incredibile bellezza del luogo, niente di paragonabile al resto dell’isola.

Siamo arrivati a Montego Bay e ci siamo trasferiti per le prime quattro notti per riposo completo a Negril, alla Rock House nel West End (abbiamo avuto un prezzo scontato). L’albergo è davvero bello e suggestivo, con cottages sparsi sulla proprietà su una scogliera a picco sul mare da cui abbiamo goduto stupendi tramonti. La lunga spiaggia di negril sarebbe bella se fosse vuota. Mentre invece è appunto superturistica e supercementificata . Non è quello che noi vogliamo da un paradiso tropicale. Ma ce la aspettavamo esattamente così e quindi a prendere il sole e fare bagni ce ne siamo stati in albergo.

Prossima destinazione Montego Bay dove visitiamo le zone interne di questa parish dove ci sono numerose piantagioni storiche con colline ricche di pascoli, che pareva essere in una Inghilterra tropicale. Abbiamo soggiornato alla Caribic House, proprio niente di speciale, una scelta fatta un po’ in fretta e furia. Le piantagioni che abbiamo visitato erano tutte interessanti con coltivazioni tropicali, prevalentemente banani e noci di cocco,e piene di atmosfera e ci hanno fatto respirare un’aria di altri tempi: Barnett Estate, Belvedere estate, Greenwood Great House (incredibile vista sul mare) ed anche la Rose Hall Great House (che non è una piantagione ma una dimora “stregata”). Un posto che ci ha affascinato oltremodo è il Rockland Bird sanctuary, un luogo davvero unico con uccelli meravigliosi ed i colibrì che ti vengono vicinissimo. Un giorno intero lo passiamo visitando il Cockpit country che pur essendo piuttosto vicino a Montego sembra di essere in un altro mondo. Qua i paesaggi sono incredibili e ogni tanto si intravede il mare da dietro gli alberi, colline coniche, nomi buffissimi, una bellezza davvero unica.

Nel tornare verso Montego Bay visitiamo Falmouth che è molto interessante dal punto di vista architettonico, anche se molte costruzioni sono in stato di abbandono. Qui si ha l’idea di come doveva essere un tempo la Giamaica.

L’ultimo giorno il mio ragazzo decide per la pesca d’alto mare, molto cara ma divertentissima. Io vado alla Cornwall Beach, bel mare, atmosfera turistica ma un vero spasso. Ho passato tutto il tempo a scoraggiare i numerosi giamaicani rubacuori che mi assicuravano di essersi follemente innamorati di me

  • 1734 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social