Germania: un sogno lungo 2.500 km

Quando io, Mari, Roby e Daniele avevamo progettato il nostro viaggio estivo eravamo pieni di aspettative ma allo stesso tempo di dubbi sulla nostra meta.. Al termine dei nostri 15 giorni, però lo posso dire, ci siamo innamorati della Germania!!! ...

  • di Chiara Carlesso
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quando io, Mari, Roby e Daniele avevamo progettato il nostro viaggio estivo eravamo pieni di aspettative ma allo stesso tempo di dubbi sulla nostra meta.. Al termine dei nostri 15 giorni, però lo posso dire, ci siamo innamorati della Germania!!! Siamo partiti il 22/07 con volo Ryanair per Baden Baden, prima tappa del nostro viaggio alla scoperta delle meraviglie tedesche. Già prima di partire sfogliando le nostre guide ci eravamo fatti una bozza di itinerario,che però non abbiamo seguito alla lettere anzi… Abbiamo affittato una macchina all’aeroporto e l’indomani siamo partiti alla volta di Ludwigsburgh, una cittadina vicino Stoccarda, per visitare il castello ed il meraviglioso giardino botanico (i 7 euro del biglietto per il giardino sono stati spesi benissimo!), abbiamo poi proseguito con destinazione Romantische Strasse, l’itinerario turistico più famoso della Germania dove le indicazioni stradali più importanti sono addirittura tradotte in giapponese!!Percorrendo quelle strade si respira un’atmosfera particolare, si passa attraverso paesini che non possono essere descritti in altro modo se non come bomboniere! Dopo la visita al famoso castello vicino Fuessen (conosciuto da tutti come il castello della Walt Disney) e dopo una rapida visita a ,Monaco e a Erding , una cittadina a 30 km dalla capitale della Baviera dove si produce l’Erdinger, la birra da noi tanto amata qui in Italia (Si visita la fabbrica con soli 6 euro e nel prezzo del biglietto sono anche inclusi il pranzo e birra a volontà!). Per chi si trova da quelle parti è anche possibile visitare il Lager nazista di Dachau, un luogo dove si ricordano con grande rispetto le vittime dei grandi errori della storia. Per chi si trova a Monaco, partono anche pullman da Marienplatz ma il prezzo del viaggio è di 19 euro ed include il solo trasporto (la distanza tra l’altro è di circa soli 25 km)visto che l’ingresso è completamente gratuito. Ritornando poi sulla Romantische Strasse ci siamo fermati in molti paesini, ma quello che più ci ha colpiti è stato Rothenburg, dove si può passeggiare lungo le mura dell’antico centro storico e dove consiglio di visitare il Paese di Natale, in cui si riesce a respirare l’atmosfera natalizia anche in luglio e con più di 35 gradi fuori. Si tratta di un negozio e posso assicurarvi che entrare vuol dire acquistare qualcosa! Abbandonando ( con molta tristezza) la romantische Strasse, abbiamo visitato prima Norimberga (che ha un bellissimo centro storico ma che non mi ha entusiasmato) e poi Bamberga che è semplicemente meravigliosa. Ora capisco perché è stata dichiarata patrimonio mondiale dall’Unesco e penso che l’appellativo affibbiatole di Venezia del Nord sia alquanto riduttivo.

Uscendo dalla Baviera che ci aveva ospitato per una settimana, la tappa seguente è stata Dresda, una città potenzialmente bellissima ma non curata a dovere (in questo periodo però, la Germania è un immenso cantiere a causa dei Mondiali del 2006). Lì abbiamo trascorso un meraviglioso sabato sera in un locale gestito da dei ragazzi spagnoli dove si mangia una paella divina e si beva una sangria fantastica. Il giorno seguente ci è venuta l’idea di fare un giretto a Praga (un viaggio di soli 160 km che però è durato più di tre ore a causa del traffico e delle strade ceche). Per me, che già al pensiero di visitare Berlino ero su di giri, vedere addirittura anche Praga era un sogno che si realizzava. Praga è una città dal fascino immenso, il centro storico non ha nulla da invidiare alle grandi capitali europee anzi… il costo della vita è molto basso l’alloggio però è abbastanza caro. Grazie propria a questo sito siamo riusciti a trovare l’indirizzo email del residence vita, gestito da Max e Alice, due ragazzi italiani (www.Residencevita.Com). Si tratta di un posto molto carino a sole tre fermate dal centro di Praga. Per quanto riguarda il cambio dei soldi sono da evitare gli uffici cambi di Piazza Venceslao (un vero furto!!!), infatti anche quelli che hanno l’insegna “no commision”, applicano una tariffa di cambio più che sfavorevole ai turisti. E’ meglio prelevare con il bancomat o chiedere ai gestori degli hotel (se sono disponibili) di cambiare qualche euro. Anche il prezzo del carburante è buono (circa 29 corone al litro per il diesel, equivalenti a 90 centesimi di euro). Per entrare in Repubblica ceca è inoltre necessario il bollo per le autostrade., ne è disponibile uno a 8 euro che dura 15 giorni e si può acquistare nei negozi vicino alla frontiera. Praga merita una visita di molto più di due giorni (quelli che abbiamo trascorso noi lì), ma nonostante ciò siamo riusciti (anche se di corsa) a visitare le maggiori attrattive turistiche.Ultima tappa del nostro viaggio è stata Berlino. Una città da sogno, dove vecchio e nuovo coesistono in armonia e dove persone di culture e storie diverse vivono insieme. Un vero esempio di civiltà e di funzionalità. I mezzi pubblici sono di una puntualità disarmante per noi abituati alla Metro e ai Bus di Roma! Insomma siamo rimasti colpiti da Berlino! Una tappa obbligata è il Giardino Zoologico, che si trova proprio al centro città, vicino alla Ku’damm. Per chi ama la vita notturna vi consiglio la zona di Markt Platz dove discoteche e pub sono aperti tutti i giorni della settimana fino all’alba e anche oltre. Altra visita obbligata è quella alla Ferneseher Turm, che io mi sono lasciata sfuggire a causa delle mie vertigini, ma i miei compagni di viaggio mi hanno assicurato che i 7,50 euro del biglietto sono niente in confronto alla vista di Berlino dall’alto

  • 710 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social