Norimberga, Bamberga, Rothenburg e Wűrzburg: la Baviera oltre Monaco.

L’epilogo di un lungo viaggio in treno compiuto da nord a sud della Germania, da Berlino a Norimberga. Un’ultima scorpacciata di Germania, attraversando una campagna digradante tra boschi di conifere, incantevoli città medioevali e fiumi di birra.

  • di fedina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Norimberga, Bamberga, Rothenburg e Wűrzburg: la Baviera oltre Monaco.

Quello che segue è l’epilogo di un lungo viaggio in treno compiuto da nord a sud della Germania, da Berlino a Norimberga. Un’ultima scorpacciata di Germania, attraversando una campagna digradante tra boschi di conifere, incantevoli città medioevali e fiumi di birra.

Bamberga (Bamberg)

Visitiamo Bamberg in transito da Dresda verso Norimberga. Fortunatamente viaggiamo di Sabato, riuscendo ad utilizzare il Wochenendeticket: biglietto delle ferrovie tedesche (DB), valido tutto il giorno, in tutta la Germania al costo di 40 € per due, altrimenti durante la settimana sarebbe stata una salassata! Per sfruttare al massimo la giornata partiamo da Dresda con il treno delle 5.54, cambiamo a Hof e mentre organizziamo la colazione cerchiamo di capire dove siamo: in mezzo ai monti all’estremo nord della Baviera. Il luogo potrebbe anche essere interessante: sembra ci sia un bel castello ed un “parco dei cartelli stradali” ma il tempo è tiranno e non vederemo niente di tutto ciò. Salutiamo Hof e via di nuovo su un treno che ci porterà a Bamberga.

Una piccola precisazione geografica: le città descritte, si trovano in Franconia, un territorio che non sarebbe bavarese nè dal punto di vista storico nè dal punto di vista culturale, ma solo politico (in pratica è stata ceduta ai bavaresi da Napoleone come risarcimento). Quindi architetture, costumi è usi vantano un’identità francone che gli abitanti ci tengono a distinguere da quella bavarese.

Bamberga è la città dei sei colli (o sette, ancora non lo abbiamo capito, dipende dalle guide), circa 50 km a Nord di Norimberga, un vero tesoro del medioevo e del barocco.

All’arrivo abbiamo un primo problema con il deposito bagagli della stazione. Sono quasi le 11.00 del mattino e gran parte degli armadietti risulta già occupata da altri turisti che hanno avuto la nostra stessa idea. L’unico armadio libero in grado di accogliere il nostro trolley di dimensioni medie è rotto! Attimi di panico, perchè ci si prospetta nitida la possibilità di dover visitare la città con i bagagli al seguito. Chiediamo aiuto alla polizia, alla biglietteria e finalmente all’addetto al servizio bagagli che dopo essere scomparso ci riappare come un miraggio. Quest’ultimo sbuffando, smonta e rimonta la serratura così che finalmente con 3,50 € riusciamo a liberarci dei bagagli.

Camminando speditamente dalla stazione al centro, realizziamo fin da subito che Bamberg valeva assolutamente la levataccia. Canali e saliscendi favoriscono i cambi di prospettiva. Splendido il suo centro storico meravigliosamente conservato, sembra finta tanto è vezzosa e ben tenuta questa città: colori pastello, balconi fioriti e guglie appuntite. Ancor più bella nelle calde giornate estive quando le rive dei due fiumi che la attraversano si trasformano in litorali e i residenti si tuffano direttamente dal cancello di casa.

Tra le cose da vedere menzioniamo:

· la Cattedrale (Dom), uno dei monumenti medievali più preziosi di tutta la Germania, ha da poco compiuto i suoi primi 1000 anni è per l’occasione sono state allestite mostre ed organizzati eventi riguardanti soprattutto la storia della Chiesa madre di Bamberga. La cattedrale è stata voluta dall’imperatore Enrico II che desiderava costruire in Franconia (così si definisce la parte più settentrionale della Baviera) una nuova Roma.

· La Neue Residenz,l’imponente palazzo barocco che chiude la piazza del Duomo

  • 80357 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social