Un giro in Germania

Per conoscere la storia recente, è meglio di un libro scolastico, per immergersi in paesaggi incantevoli, è meglio di un film, e per gustare dell'ottima birra, di meglio non c'è al mondo! Tutto questo è un viaggio in Germania! :)

  • di Cate5
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Un viaggio in Germania era un'idea che avevamo in testa da diverso tempo: natura, città e ottima birra, il tutto ad un prezzo molto più accessibile di quanto mi fossi mai immaginata. Per nostra fortuna, quest'estate decidiamo di partire alla scoperta di questa bellissima nazione!

Il primo giorno raggiungiamo Schwangau, un tranquillo paesino al confine con l'Austria, famoso per il castello di Neuschwanstein (noto anche come il castello della sigla dei cartoni Disney!) e per l'odore di “stalla” che sentirete ovunque! Arriviamo nel tardo pomeriggio dopo 8 ore di viaggio in macchina e ci sistemiamo subito nell'albergo prenotato su internet (venere.com) qualche giorno prima. Hotel Schwanstein: una doppia con colazione e balcone vista castello a 59,oo euro. Per la cena optiamo per assaggiare subito la buona cucina tedesca, zuppa, stinco, crauti e birra, nel piccolo paese a 2km da Schwangau, Fussen, consigliato dalla mitica Lonley Planet.

La mattina seguente visitiamo lo schloss Neuschwanstein, costruito da Ludovico II re di Baviera, uno degli edifici più conosciuti, visitati e fotografati del mondo. Consiglio la vista del panorama sul Marien Bruke. L'ingresso costa 9 euro, è consigliato arrivare piuttosto presto la mattina per il parcheggio e per riuscire a trovare la guida in italiano. Dopo la visita al castello e un panino al volo, partiamo alla volta di Monaco di Baviera. Ci sistemiamo appena arrivati nel bellissimo Motel One, facilmente raggiungibile in macchina e vicino al centro. Per 45,00 euro a notte si rivela veramente un'ottima scelta. La serata passa veloce, con un assaggio del centro di questa graziosa cittadina e una birra in Marienplatz, ascoltando e vedendo il famoso carillon che in estate viene messo in funzione anche una volta la sera alle 21.00. Nei 3 giorni che passiamo a Monaco, riusciamo a visitarla tutta, dato che non è molto grande, e a fare un salto anche all'Allianz Arena dove per 10 euro, puoi partecipare ad una visita guidata per gli amanti del calcio davvero interessante.

Una giornata un po' faticosa, ma non nel senso fisico, è stata quando siamo andati a visitare il campo di concentramento di Dachau, vicino Monaco.. faticoso perchè mentalmente mi ha distrutto... visitare quei luoghi e immaginarseli con la gente e le condizioni in cui li tenevano, i modi in cui li trattavano, e pensare che non sono passati poi così tanti anni... è stata un'esperienza molto toccante. Siamo rientrati in albergo e ci siamo infilati sotto le coperte e ci siamo addormentati, un po' per liberarci dai pensieri e comunque fuori aveva cominciato a piovere...

La tappa successiva del nostro viaggio è stata l' affascinante Dresda. Tramite l'ufficio turistico riusciamo a trovare una stanza un po' fuori dal centro ma comodo per chi viaggia in macchina, con parcheggio libero, colazione e una camera davvero enorme, per 140,00 euro in due per 2 notti!

Dresda riusciamo a visitarla sia con la pioggia (molto suggestiva ma dopo un po'... anche basta!), sia con il sole. Visitiamo l'Alstad (città vecchia), la bellissima Frauenkirche che con la sua cupola è uno dei simboli più amati dai cittadini, è letteralmente sorta dalle rovine della città dopo i bombardamenti. E poi ancora la Residenzschloss, sede dei re sassoni fino al 1918, lo Zwinger, tra i più incantevoli edifici barocchi di tutta la Germania, ospita 6 musei! Albertplatz e il Neues Rathaus, il municipio con la sua torre di 100 m su cui si può salire e da cui si gode di una vista mozzafiato!

Riusciamo a scappare in tempo da Dresda (da lì a poche ore sarebbe andato di fuori l'Elba, il fiume su cui sorge la città!) e raggiungiamo la capitale: Berlino! 5 giorni in una città bellissima, splendida, una città seducente, con una storia recente che ha condizionato in modo decisivo il destino dell'Europa. E' comunque una città a misura d'uomo, la città “meno tedesca” della Germania, perchè libera dalla rigida struttura sociale tipica di lì. Con una buona guida alla mano, Berlino si visita facilmente, il muro, i suoi musei (da non perdere il Pergamon!), la Porta di Brandeburgo, il bellissimo viale Unter Den Linden, il monumento all'olocausto, Berliner Dom, Potsdamer Platz, il quartiere di Tiergarden con il suo “polmone verde”, il Reichstag (il palazzo governativo), il famoso passaggio per gli alleati durante la divisione della Germania, il Checkpoint Charlie, Alexanderplatz con la sua torre della televisione (su cui siamo saliti e il panorama è davvero uno spettacolo). E poi ancora abbiamo visitato la vicina Brandeburgo con la capitale Potsdam, sede del regno di Prussia, e lo Schloss Sanssouci, rifugio favorito da Federico il Grande, un luogo in cui poteva essere “sans souci”, senza pensieri! Il parco è aperto tutto l'anno e l'ingresso è libero, ma i palazzi all'interno hanno un costo e orario di visita differenti. I palazzi sono abbastanza distanti l'uno dall'altro, vi ci vorrà almeno mezza giornata per visitare abbastanza bene il parco, ma ne vale la pena.

Durante il nostro soggiorno nella capitale ci siamo regalati anche mezza giornata ai tropici...esatto, avete letto bene, ai tropici! Tra i vari racconti di turisti per caso, ne abbiamo trovato uno che parlava di questa enorme piscina costruita in un area vicino all'autostrada tra Dresda e Berlino. E' stato ricreato, dentro a una gigantesca bolla, un ambiente tropicale, con piscine, ristoranti thai, campi da beach sulla sabbia e lettini dove sdraiarsi a “non prendere il sole” l'ingresso costa 25 euro, ma il bello è che dentro ci puoi stare tutto il giorno, mattina e sera, tanto non chiude mai! Il parco è aperto tutta la notte, volendo è possibile prenotare una camera in una palafitta polinesiana, o una tenda sulla spiaggia (www.tropicalisland.com)! I

Nsomma, Berlino è assolutamente da visitare, dedicategli almeno 5 giorni. Noi dovevamo starcene solo 3 e gli altri 2 passarli a Brema, ma la scelta di stare tutti e 5 i giorni lì è stata più che azzeccata!

L'ultima tappa del nostro tour è Rothenburg ob der Tauber, che significa “sopra il fiume Tauber”, un paesino medievale tenuto alla perfezione che oggi rappresenta la maggiore attrattiva turistica della Strada Romantica. Con la sua ragnatela di vicoli acciottolati, le sue vecchie case pittoresche e le sue mura intorno, questa cittadina possiede un fascino incredibile. Qui le leggi per la conservazione del patrimonio architettonico sono le più severe della Germania, tanto che a volte sembra di essere in un parco medievale a tema! Pernottiamo in una pensione consigliata dalla Lonley Planet che, ovviamente, non delude neanche stavolta, e passiamo questi ultimi 2 giorni facendo passeggiate per il paese, acquistando le ultime cose, bevendo buona birra e mangiando ottima carne.

La Germania è molto grande, e in 16 giorni possiamo dire di averne visitato solo una parte, ma sicuramente ci è rimasta nel cuore. Abbiamo visto una Germania organizzata, ospitale, multiraziale, una Germania ricca di storia recente, a mio avviso la storia più affascinante, quella della nostra generazione, del nostro passato prossimo, soprattutto quella che non va assolutamente dimenticata. Una Germania che sta dimostrando al mondo non solo di aver elaborato il proprio passato, ma di aver intrapreso con coraggio ed entusiasmo strade nuove verso il futuro. E ci è piaciuta veramente tanto!

  • 15942 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social