Un giorno a Dresda

Durante la nostra vacanza estiva a Praga, io e il mio fidanzato abbiamo deciso di concederci una gita a Dresda. Così sabato 16 agosto ci siamo recati alla stazione di Praga Holesovice e abbiamo preso un treno diretto a Dresda ...

  • di Ste75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Durante la nostra vacanza estiva a Praga, io e il mio fidanzato abbiamo deciso di concederci una gita a Dresda. Così sabato 16 agosto ci siamo recati alla stazione di Praga Holesovice e abbiamo preso un treno diretto a Dresda (costo biglietto A/R a persona 40 euro). Il viaggio è stato bellissimo perché abbiamo attraversato un paesaggio da favola: ai due lati colline meravigliose e in mezzo il fiume Elba, lungo le cui sponde si ergevano magnifiche casette che, man mano ci avvicinavamo alla Germania, diventavano sempre più curate. Verso le 10.46 circa, dopo due ore di treno, arriviamo alla stazione centrale di Dresda e già ci accorgiamo di essere in una Nazione che funziona a dovere. Non avendo una mappa con noi, decidiamo di prendere un tram per il centro e così facciamo. Un bellissimo, nuovissimo e pulitissimo tram giallo ci conduce al di là dell’Elba, ad Albertplazt, nella Neustadt (città nuova). Percorso l’Hauptstrabe fino al ponte sull’Elba, abbiamo raggiunto la Schossplatz dove si affacciano i più bei edifici della città: il Palazzo, la Chiesa di corte, l’Opera di Semper e lo Zwinger. E proprio verso quest’ultimo ci siamo diretti per visitare la Gemaldegalerie Alte Meister sita al suo interno: opere di Canaletto, Tintoretto, Veronese, Rubens, Correggio, Tiziano, ma soprattutto la sensuale “Venere” di Giorgione e la dolce “Madonna sistina” di Raffaello (costo biglietto 7 euro a persona).

Dopo la visita di questo bellissimo museo, la fame ha cominciato a farsi sentire e poiché in piazza c’era una festa in costume, ci siamo fermati ad assaggiare il loro tipico hot dog. Dal momento che il tempo non era un granché (ha piovuto tutta la giornata), abbiamo deciso di dirigersi verso la stazione attraversando il quartiere dei grandi negozi, una sorta di centro commerciale all’aperto, dando un’occhiata di qua e di là. Nell’attesa del treno del ritorno, ci siamo intrattenuti in una caffetteria dove abbiamo ordinato cappuccino e dolce alla ricotta e frutta. Il viaggio del ritorno è stato altrettanto bello, ma la stanchezza cominciava a farsi sentire. Alle 19.00 siamo arrivati a Praga per continuare la nostra magnifica vacanza.

  • 4440 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social